SANT’ANGELA MERICI/ Santo del giorno, il 27 gennaio si celebra la fondatrice della Compagnia di Sant’Orsola

- La Redazione

Sant’Angela Merici ha fondato la Compagnia delle dimesse di sant’Orsola. Fu proclamata santa da papa Pio VII il 24 maggio 1807. Viene celebrata il 27 gennaio.

croce2_pixabay_2017
Santo del giorno: San Lanfranco Beccari

SANTA ANGELA MERICI, LA STORIA

Sant’Angela Merici è stata una suora italiana, nata a Desenzano, sul Lago di Garda nel 1474 e morta a Brescia il 27 gennaio, giorno in cui si celebra la sua ricorrenza, nel 1540. Santa Angela è conosciuta principalmente per aver fondato la Compagnia delle dimesse di sant’Orsola, che poi si suddivisero in diverse congregazioni, tutte genericamente chiamate Orsoline. Angela Merici nacque a Desenzano, che all’epoca faceva parte della Repubblica di Venezia. Dopo la morte dei genitori, avvenuta mentre era molto giovane, si trasferì con la sorella a casa di uno zio. Qui sviluppò una fortissima devozione che la portò, all’età di 20 anni, a fondare una scuola in casa propria dove insegnava alle bambine locali i fondamenti della fede cristiana. Secondo alcune leggende, questo compito le fu affidato durante una visione mistica. Per i tempi si trattava di una decisione rivoluzionaria, visto che la scuola e l’insegnamento erano una prerogativa quasi esclusivamente maschile. La sua scuola crebbe rapidamente e divenne molto popolare a livello locale, tanto che nel 1516 Angela fu chiamata a Brescia per organizzarne un’altra in città. Nel 1525 si recò a Roma in occasione del Giubileo. Lì Papa Clemente VII, che aveva sentito parlare di lei, la invitò a rimanere per organizzare una serie di istituti per giovani donne, ma Angela rifiutò per tornare nella sua Brescia, lontano dai clamori e dalle luci della corte papale. Angela tornò quindi a Brescia, dove visse in penitenza per tutta la sua vita, dormendo su una stuoia per terra e mangiando solo i cibi più poveri. Nel 1535 scelse personalmente 28 ragazze fra le sue alunne e fondò la Compagnia delle Orsoline, di cui fu eletta Madre Superiora a vita. La Compagnia ottenne subito un notevole successo, tanto che alla morte della Santa, nel 1540, contava già circa 150 membri. Santa Angela Merici è stata canonizzata nel 1807 da Pio VII.

LA DEVOZIONE NELLA SUA TERRA

La vita di Angela Merici fu sempre strettamente legata al bresciano e alla città di Brescia. Il suo corpo è oggi conservato nella chiesa a lei dedicata proprio nella città di Brescia. La chiesa è di fondazione antichissima, tanto da sorgere sui cimiteri dei primissimi cristiani insediati nella città lombarda. Oggi la chiesa è meta di pellegrinaggio per le suore Orsoline provenienti da tutto il mondo. L’impianto originale della chiesa, ricostruita nel ‘500, è stato quasi completamente distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e in seguito ricostruito. Sant’Angela Merici è oggi una delle Sante protettrici della Diocesi di Brescia.  Santa Angela Merici è anche patrono della città di Desenzano del Garda (BS), suo paese natale..



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori