Andrea Turnu/ Video, “sono un dj e ho la Sla: Claudio Baglioni, mi porti a Sanremo? La mia vita vale ancora”

- Niccolò Magnani

Andrea Turnu, Dj Fanny: video appello, “faccio musica e ho la Sla, caro Claudio Baglioni mi piacerebbe andare a Sanremo. Mi porti? Per me la vita vale ancora e la felicità è..”

andrea_turnu_dj_fanny_sanremo_sla_twitter_2018
Andrea Turnu dj Fanny
Pubblicità

Si chiama Andrea Tornu, è un dj e ed è una forza della natura: viene da Oristano, faceva il muratore, poi il pizzaiolo e poi ancora il lavapiatti. Poi però la “maledetta” Sla l’ha costretto sempre più debilitato a perdere la sensibilità delle braccia, poi delle gambe e infine l’ha costretto a letto dove da tempo ormai vive. Non riesce più a parlare, ma i suoi occhi sono vivissimi: con quelli comunica tutto, non solo con lo sguardo assai comunicativo ma con il sintetizzatore vocale legato ai suoi occhi riesce a parlare, scrivere, scherzare e anche comporre musica! Esatto, lui infatti si presente come Andrea Fanny Turnu aka Dj Fanny e come vedete nei video qui sotto è davvero una forza della natura. Ad inizio anno gli è venuta in mente una pazza idea e ha coinvolto amici, famiglia e giornalisti che si sono emozionati con la sua storia: «io voglio partecipare al Festival di Sanremo, come si fa?». Parte tutto da qui con appelli su appelli che lo hanno portato ad essere una sorta di mini celebrità dei social e delle radio, come R-Deejay e tante altre, che si sono appassionate alla sua estrema voglia di musica in cui canalizza la sua “misteriosa” passione per la vita. «Ho scritto un brano che parla di me e di come vivo la malattia. La musica mi ha spinto a creare questo pezzo», ha raccontato a Radio Radicale dove ha lanciato l’appello per il sogno Sanremo.

Pubblicità

“CON LA MIA MUSICA CELEBRO LA VITA”

«Caro Claudio Baglioni, mi chiamo Andrea Fanny Turnu aka Dj Fanny. Sono uno dei malati di #SLA (sclerosi laterale amiotrofica) più giovani al mondo, che non è un primato felice. Ma nonostante tutto io la felicità me la prendo ancora con la musica, la mia più grande passione; la musica che oggi scrivo con gli occhi grazie ad un sofisticato software che mi permette di creare, comporre la musica che riempie la mia mente, le mie giornate e il mio cuore è quello di Chiara la mia fidanzata e dei miei amici»: sì, una vita piena per Andrea e non si può non riconoscerlo guardandolo anche solo negli occhi. Tatuato dappertutto, ride, scherza e piange come tutti e si prende anche in giro: “ma guarda come sono ingrassato…”, si legge sui tanti post di Facebook che pubblica ogni giorno. Come tutti i sardi, è un gran “testone” e non si arrende lottando per quello che desidera e che reputa giusto. «Daje Baglioni, so che non è facile ma ti prego dammi una possibilità: non te ne pentirai!», spiega ancora Dj Fanny ai giornalisti di Tv2000 che lo hanno incontrato per una lunga intervista. Quando gli viene chiesto che cos’è oggi la vita per lui, Andrea risponde non senza emozione: «Per me la vita – in molti me lo chiedono sai? – vale ancora. In tanti dicono che questa non è vita, ma per me la vita è bella e posso continuare a fare quello che mi piaceva fare prima. La compagnia delle persone vicino a me è la vera felicità», spiega il dj con la Sla. Il suo sogno per Sanremo è una diretta conseguenza: «caro Baglioni, con questa canzone vorrei dimostrare che si possono superare tutti gli ostacoli. Il mio sogno è suonare sui palchi più prestigiosi. Spero che la mia musica sia una fonte di forza per tutti gli altri malati. La mia vita vale ancora».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori