Ultime notizie/ Di oggi ultim’ora: Irlanda, passante ucciso da un egiziano, forse terrorismo (3 gennaio 2018)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: sei morti sull’autostrada A21. I Radicali potrebbero correre da soli. L’Italia nella morsa del maltempo. Morto Ferdinando Imposimato (3 gennaio 2018).

Autostrada_alto_lapresse
Immagini di repertorio (LaPresse)

IRLANDA, SOSPETTO ATTACCO TERRORISTICO, UCCISO UN PASSANTE

Si sospetta l’atto terroristico dopo quanto successo stamane in una città dell’Irlanda del nord, Dundalk. Un giapponese, probabilmente un turista, di 24 anni è stato ucciso a colpi di coltello per la strada da un uomo poi identificato come egiziano. Altre due persone sono rimaste ferite dopo che la stessa persona le aveva colpite con una spranga di ferro. Si tratta di un giovane di 18 anni, non si sa se residente in Irlanda o giunto da poco. Le modalità dell’episodio riflettono quelle tipiche degli attacchi dei cosiddetti lupi solitari seguaci dell’Isis, ma al momento non si ha ancora alcuna conferma ufficiale su quanto accaduto (Agg. Paolo Vites)

NIGERIA, STRAGE TERRORISTICA IN UNA MOSCHEA

Dopo le due recenti stragi in altrettante chiese nigeriane, adesso è stata la volta di una moschea. Un kamikaze sicuramente appartenente ai terroristi di Boko Haram si  fatto esplodere in una moschea dello stato del Bornio, i morti sarebbero almeno dieci più ovviamente l’attentatore. La città colpita è la capitale dello stato, Maiduguri, che è anche considerata la culla del gruppo terroristico. Da martedì era in corso il coprifuoco per via dell’allarme terrorismo in corso (Agg. Paolo Vites)

SIRACUSA, FATTORINO UCCISO DA TRE CANI

Tragico episodio in un agriturismo di Portopalo, provincia di Siracusa. Un fattorino del corriere Sda che si era recato ieri pomeriggio a fare una consegna, è morto sembra azzannato dai tre cani dei proprietari dell’agriturismo. Non si conosce ancora esattamente la dinamica dell’accaduto, ma sembra che l’uomo, 55 anni, sia stato aggredito dagli animali mentre, inoltratosi nella proprietà privata, cercava la destinataria del pacco. Il corpo con numerosi segni di morsi è stato ritrovato poco lontano sotto un albero. Il corpo è stato trovato solo alcune ore dopo dai proprietari. Gli animali sono poi stati trasferiti in una struttura specializzata data al loro evidente pericolosità (Agg. Paolo Vites)

ASCOLI, INCENDIATA CASA ACCOGLIENZA PER MINORI IMMIGRATI

Data alle fiamme una casa che avrebbe dovuto ospitare bambini immigrati ad Ascoli. Fortunatamente il palazzo di tre piani era vuoto in quanto poi l’emergenza era cambiata e non c’era più stato bisogno di ospitare nessuno. Il raid, definito dalla procura di Ascoli “razzismo in stile ku lux klan” ha comunque dimostrato l’alto livello di tensione che si vive nella città marchigiana, dove esistono già altri due centri di accoglienza per minori immigrati. Si indaga al momento su ignoti con l’accusa di incendio doloso aggravato dall’odio razziale. Le fiamme alla palazzina sarebbero state appiccate con un accelerante usato per accendere camini e bracieri. I vigili del fuoco sono riusciti a impedire che le fiamme attaccassero i vicini palazzi abitati (Agg. Paolo Vites)

PERU’, 48 MORTI IN INCIDENTE STRADALE

Sono morti quasi tutti i passeggeri del bus precipitato in Perù da una montagna. Dei 57 passeggeri infatti ne risultano deceduti 48. L’incidente è avvenuto a una curva nota già per i numerosi fatti analoghi e soprannominata per questo curva del diavolo. Sembra che un camion proveniente in direzione opposta sia sbandato facendo cadere il mezzo nell’abisso che finisce direttamente in mare. Secondo i primi rapporti ufficiali, entrambi i mezzi viaggiavano a velocità superiore a quella consentita. Gli incidenti stradali in Perù sono moltissimi ogni anno: solo nel 2016 hanno causato 2600 vittime, dato il sistema stradale per nulla modernizzato e adeguato (Agg. Paolo Vites)

SEI MORTI SULLA A21 TRA BRESCIA E MANERBIO PER ESPLOSIONE CAMION CISTERNA

Terribile incidente avvenuto questo pomeriggio sull’autostrada A21, all’altezza dello svincolo di Brescia Nord, dove un’intera famiglia di origine francese ha perso la vita. Incredibile la dinamica dell’incidente, che ha visto un camion carico di sabbia tamponare l’auto con targa francese dove si trovavano 5 persone. L’utilitaria è stata sbalzata sul retro di un autocisterna, a sua volta colpito dal mezzo pesante che ha tamponato l’auto. Immediatamente dopo l’impatto i due mezzi hanno preso fuoco dopo una potente esplosione. Nulla da fare per gli occupanti dell’auto, nonostante l’intervento dei soccorritori che sono stati ostacolati dalle fiamme e dal fumo, tra di essi 2 bambini. L’autostrada è rimasta chiusa per parecchie ore e la circolazione deviata dentro il centro della città lombarda, con evidenti disagi per i viaggiatori che rientravano dalle vacanze natalizie.

I RADICALI POTREBBERO CORRERE DA SOLI

Grana in vista per il Partito Democratico, stante la difficoltà dei radicali di essere presenti sulla lista delle prossime elezioni, una lista che dovrebbe cosi essere molto più corta. Tutto nasce dalla raccolta delle firme nei collegi uninominali, raccolta definita impossibile in virtù della nuova legge elettorale. Si fa strada per questo motivo che il partito radicale potrebbe correre da sola al di fuori dall’apparentamento ufficiale. Amarezza filtra per questo dalle parole della stessa Bonino, intenzionata però comunque a scendere in campo e permettere al suo nuovo movimento +Europa di essere presente solamente in alcuni collegi, cosa che porterebbe di fatto alla rottura dell’alleanza con il partito di Matteo Renzi.

L’ITALIA NELLA MORSA DEL MALTEMPO

Unita nella morsa del maltempo questo è la penisola italiana, sferzata da un vento proveniente dai quadranti settentrionali. Sardegna, Sicilia e Toscana le regioni più colpite, con le isole minori completamente isolate a causa del forte mare, che presenta a volte anche onde alte più di 5 metri. Il maltempo dovrebbe dare una tregua a tutta la penisola già da domani, anche se per giorno sei è previsto il primo “ciclone invernale”, questa volta proveniente da Sud Est. La protezione civile ha comunque confermato l’allerta meteo fino a domani alle 12.00, garantendo in caso di bisogno l’intervento dei mezzi in maniera pressoché immediata. Da segnalare che nonostante il mare in tempesta nella notte alcune operazioni di soccorso hanno permesso di salvare circa 400 migranti.

MORTO FERDINANDO IMPOSIMATO

È morto l’ex giudice Ferdinando Imposimato, il giudice che indagò sull’attentato al Papa e sull’uccisione di Aldo Moro. Imposimato che aveva 81 anni negli anni scorsi fu anche parlamentare tra le file del PCI, il suo nome tornò alla ribalta quando il M5S lo aveva candidato alle “Quirinarie”, nelle votazione online che dovevano indicare il capo dello stato. Uomo ligio entrato in magistratura in giovane età fu componente per tre legislature della commissione antimafia, negli anni fu colpito anche da svariati attentati, in uno di questi perse la vita suo fratello Franco. Costernazione è stata dimostrata da tutti i partiti politici. Non sono state comunicate ancora le date delle esequie.

COPPA ITALIA, NAPOLI KO STASERA LA JUVE

Il Napoli è uscito a sorpresa dalla Coppa Italia eliminato dall’Atalanta. Gli azzurri sono scivolati incredibilmente contro la Dea che ha giocato una partita straordinaria. I ragazzi di Gian Piero Gasperini sono passati in vantaggio all’inizio della ripresa con un gran colpo di testa di Castagne. E’ arrivato poi il raddoppio quando il Napoli si è sbilanciato in avanti, concedendo il passo agli ospiti che hanno trovato il gol con un contropiede lanciato dal Papu Gomez. Nel finale Dries Mertens, entrato nel frattempo insieme a Lorenzo Insigne, ha siglato il gol del 1-1 rendendo il finale veramente entusiasmante. Stasera si gioca l’ultimo quarto di finale della competizione che ci dirà la semifinalista che affronterà la squadra bergamasca. All’Allianz Stadium si gioca il derby Juventus-Torino con entrambe le squadre che faranno un bel po’ di turnover.

PREMIER LEAGUE, GRANDE ATTESA PER ARSENAL-CHELSEA

Stasera Arsenal-Chelsea chiude la ventiduesima giornata della Premier League dopo che ieri il Manchester City è tornato a vincere consolidando il suo primato in classfica. Al momento sicuramente stanno bene tutte e due le squadre che sono imbattute da sei partite in campionato. La squadra di Antonio Conte è avanti di sei punti grazie a un inizio più interessante e si presenta al match con meno assenze. Se i blues dovranno rinunciare a David Luiz e al giovane Musonda invece Arsene Wenger dovrà fare i conti con gli infortuni di Santi Cazorla, Olivier Giroud, Sead Kolasinac e Aaron Ramsey. Staremo a vedere chi riuscirà a vincere con i Gunners che rischiano di uscire in caso di sconfitta dalla corsa alla prossima Champions League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori