Il topo che fa la doccia/ Il video diventa virale, ma il pacarana sta soffrendo

- Dario D'Angelo

Il topo che fa la doccia sta soffrendo? Il video girato in Perù, virale in tutto il mondo, potrebbe testimoniare non l’umanizzazione ma il disagio del roditore. Parlano gli esperti.

topo_doccia_youtube
Topo che fa la doccia (foto da Youtube)
Pubblicità

Il video del roditore che si insapona come un umano ha totalizzato oltre 53 milioni di visualizzazioni in poco più di 48 ore. Il video è stato condiviso da Josè Correa, dj peruviano di 36 anni che, intervistato dai media locali, ha affermato di essersi trovato di fronte alla scena per caso e che non si sarebbe mai immaginato tanta risonanza: “Era come un essere umano, non avevo mai visto nulla di simile. Ha continuato per circa 30 secondi e poi è corso via. Penso che volesse solo darsi una bella lavata. Non volevo fargli del male, per questo motivo l’ho filmato e poi l’ho lasciato andare”, ha detto il dj come riporta il Daily Mail. Ma secondo gli esperti le immagini, che sono diventati virali sui social, nasconderebbero un’amara verità: “I movimenti sono piuttosto strani. Un topo non lo farebbe a meno che non ci sia qualcosa di cui davvero vuole liberarsi. Penso che sia insaponato dappertutto. Questo è probabilmente un problema per il topo. Vuole solo sbarazzarsi del sapone”, ha detto a “Gizmodo” Tuomas Aivelo, ricercatore di biologia all’Università di Helsinki in Finlandia.

Pubblicità

È UN PACARANA 

A volte un semplice video che diventa virale e ottiene un boom di likes ottiene una grande condivisione da parte degli utenti ma una minima attenzione rispetto alle immagini che si stanno osservando. E così è accaduto nel caso del topo che sembrava intendo a farsi una doccia. Una clip che poteva, a prima vista, racchiudere gli elementi chiave di un cartone animato “dal vivo”. Ma così non è. Infatti, secondo una visione attenta e da parte di esperti, le immagini hanno due importanti elementi da non sattovalutare. Per prima cosa non si tratta di un semplice topo ma di un “pacarana”, roditore della famiglia dei Dinomidi diffuso nell’America meridionale. E, come secondo dettaglio ancora più importante, come abbiamo già sottolineato, non sarebbe stato ripreso mentre si lava, “divertito”, bensì sarebbe in sofferenza. Del resto è qualcosa che accade anche a noi: ritrovarsi coperti di sapone, anche negli occhi, e cercare disperatamente di togliercelo per il bruciore e il fastidio. Così è accaduto anche al roditore apparso nel video, a sua insaputa fonte di divertimento, in un lasso di tempo che lui non avrà amato particolarmente. (Agg. Alberto Graziola)

Pubblicità

UNA SOFFERENZA PER IL TOPO DEL VIDEO

Nessun divertimento per il topo protagonista del video del momento in cui sembra che si goda una doccia come qualsiasi umano. Dietro i comportamenti degli animali che ricordano quelli umani, infatti, ci sarebbero dei veri e propri maltrattamenti. A svelarlo è Enrico Alleva, etologo dell’Accademia dei Lincei il quale spiega che, dietro i comportamenti degli animali insoliti per la loro specie e che sono diventati un fenomeno dilagante sul web, ci sarebbero dei retroscena dolorosi. “Per addestrare gli animali ad assumere comportamenti divertenti – spiega Alleva – in alcuni casi i metodi usati prevedono anche punizioni che portano alla sofferenza di quest’ultimi”. Dietro i filmati in cui gli animali si comportano come farebbe un uomo e che diventano virali a colpi di like, dunque, ci sono comportamenti violenti e sbagliati da parte dell’uomo che andrebbero puniti (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

IL TOPO CHE SOFFRE MENTRE FA LA DOCCIA

Per un po’ c’abbiamo sperato tutti guardando il video del topo che fa la doccia: un cugino di Ratatouille, il celebre topo-chef della Disney, era appena stato colto in flagrante. Un dj peruviano lo aveva immortalato all’interno di un lavello, intento – a noi era sembrato – a lavarsi accuratamente. E lo faceva davvero con la massima cura: tutto insaponato, con le sue zampette si passava il sapone non solo sul musino, ma anche sotto le ascelle. Un esteta, un topo narcisista, un roditore che a furia di osservare gli umani in attesa di raccattare le loro briciole, alla fine aveva preso le loro abitudini: voleva lavarsi. Invece adesso veniamo a sapere che no: quel topo in realtà stava soffrendo. E ci sentiamo un po’ tutti traditi, un po’ più tristi a pensare a quel topo indifeso. E a noi che ridevamo di lui, senza sapere quel che stava pasando.

L’ESPERTO:”QUEL TOPO STAVA SOFFRENDO” 

A rifilarci la doccia gelata, ed espressione migliore non potremmo trovare, è stato Enrico Alleva, etologo dell’Accademia dei Lincei. Intervistato da La Repubblica a proposito del topo che a questo punto “sembrava” farsi la doccia, ha spiegato:”È palese che il roditore si trovi in una condizione di forte disagio“. In realtà il topo non si sta lavando per un piacere personale, ma perché qualcuno lo ha ricoperto di sapone e lui sta tentando disperatamente di ripulirsi da quella sostanza. Alleva aggiunge ulteriori dettagl sul fenomeno dilagante che vede protagonisti animali dai comportamenti “strani” o “umani”:”Per addestrare gli animali ad assumere comportamenti divertenti, in alcuni casi i metodi usati prevedono anche punizioni che portano alla sofferenza di quest’ultimi“. E la domanda adesso è una sola: chissà che fine ha fatto quel povero topo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori