Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Appenino meridionale, scoperto magma in profondità (9 gennaio 2018)

- Fabio Belli

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Renzi lancia Padoan e crede nella rimonta elettorale del PD. In Francia, Apple indagata per il caso-batterie (9 gennaio 2018)

Matteo_Renzi_lingotto_pd_comizio_lapresse_2017
Matteo Renzi (LaPresse)

APPENNINO MERIDIONALE SCOPERTO MAGMA IN PROFON DITA’

Una conferma più che una scoperta, quella che indica la presenza di magma in profondità nella zona dell’Appennino meridionale, nell’area del Sannio-Matese. Zone infatti ad alta attività sismica. Lo studio è stato condotto da ricercatori Ingv e del dipartimento di fisica e geologia dell’università di Perugia. Secondo i risultati, si esclude che in tempi vicini possano formarsi strutture vulcaniche, ci vorranno migliaia di anni: “Tuttavia, se l’attuale processo di accumulo di magma nella crosta dovesse continuare non è da escludere che, alla scala dei tempi geologici (ossia migliaia di anni), si possa formare una struttura vulcanica” dicono i ricercatori. Tale magma in profondità infatti è quello che spingendo verso la superficie dà vita alla formazione di uragani. Però non sono esclusi terremoti anche di forte intensità (Agg. Paolo Vites) CLICCA SU QUESTO LINK PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

POLIGNANO, MORTA IN CASA, ACCUSATI I GENITORI

E’ morta lo scorso 6 gennaio, la donna disabile di 31 anni trovata senza vita nella sua abitazione dove viveva con i genitori a Polignano Mare. La procura di Bari ha adesso aperto una indagine per abbandono di persona incapace aggravato dalla morte nei confronti dei genitori. Secondo quanto scoperto fino ad oggi, da molti anni la donna era rinchiusa in una piccola stanza dell’abitazione in precarie condizioni igieniche e scarsamente nutrita. La coppia aveva sempre rifiutato l’assistenza dei servizi sociali, adesso verrà eseguita una autopsia per stabilir elle cause del decesso, am è apparso evidente sin da subito che la 31enne fosse denutrita e non curata in modo adeguato (Agg. Paolo Vites)

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE, CALO RECORD NELL’EUROZONA
Le rivelazioni Istat dicono di un calo dei disoccupati compresi nella fascia di età tra i 15 e i 24 anni del 32,7%, 1,3 punti in meno rispetto a ottobre. Rispetto al novembre 2016 il calo è del 7,2%, il tasso più basso rispetto al gennaio 2012. Il tasso di occupazione invece è del 17,7% con un aumento dello 0,5% rispetto a ottobre e dell’1,4% rispetto a novembre 2016.  I disoccupati totali sono 2.855.000 con un calo di 18.000 unità su ottobre e di 243.000 unità su novembre 2016. A livello europeo invece la diminuzione dei disoccupati giovani è da record, il tasso più forte di tutta l’Eurozona, dal 34% al 32,7%. E’ comunque il livello di disoccupazione più alto d’Europa dopo Grecia e Spagna (Agg. Paolo Vites)

OLIMPIADI INVERNALI, LA COREA DEL NORD POTRA’ PARTECIPARE

Là dove gli Stati Uniti hanno completamente fallito, rischiando di portare il mondo alla guerra nucleare, le olimpiadi sono riuscite a far riavvicinare per la prima volta le due Coree dopo anni. Il primo incontro fra le delegazioni ufficiali dei due paesi si è tenuto al confine di Panmunjom, nella cosiddetta casa della pace. Si è deciso con una stretta di mano che la Corea del Nord potrà inviare alle olimpiadi invernali di PyeongChang una delegazione ufficiale con atleti, sostenitori, funzionari di partito e un team dimostrativo di taekwondo, Inoltre gli atleti dei due paesi sfileranno insieme nelle cerimonie di apertura e chiusura. Cosa più importante, i due paesi s sono dati appuntamento per un dialogo militare allo scopo di ridurre i rischi e abbassare le tensioni nella penisola (Agg. Paolo Vites)

RENZI: “ELEZIONI, CREDO IN RIMONTA PD”

“La partita per le elezioni politiche non è chiusa. Non credo che il centrodestra sia così nettamente in vantaggio. Lo è nei sondaggi, ma il maggioritario vale solo per un terzo, è in minoranza. I due mesi finali sono decisivi per ribaltare la situazione. Chissà che non ci saranno belle sorprese per il Partito Democratico che, comunque, punta ad andare oltre il 25%“. Matteo Renzi ha lanciato ufficialmente la campagna elettorale del PD, spiegando le prime mosse come la candidatura di Pier Carlo Padoan, così come sarà confermata Maria Elena Boschi, in più circoscrizioni. Non sono mancate da parte di Renzi stoccate ai 5 Stelle (“gridavano onestà, ora fanno i conti con la Raggi indagata) e a Berlusconi (“non ritengo sia un problema per la democrazia, ma per l’economia sì: con lui al Governo l’ultima volta il paese è arrivato sull’orlo del baratro”). 

FRANCIA, APPLE SOTTO INCHIESTA

Il caso delle batterie rese deliberatamente obsolete da parte di Apple arriva in tribunale in Francia. Nonostante le smentite dell’azienda di Cupertino, che ha negato di aver rilasciato aggiornamenti che danneggiano la batteria dei propri dispositivi, rallentandoli, la giustizia francese ha aperto un’inchiesta in seguito alla denuncia dell’associazione “Alt all’obsolescenza programmata”. In Francia è possibile che la Procura apra un’inchiesta nei confronti di un’azienda per queste motivazioni grazie ad un’apposita legge fatta approvare a suo tempo dal ministro socialista Hamon, ed in caso di condanna i responsabili possono essere condannati fino a due anni di carcere e per l’azienda di va da un’ammenda da 300 mila euro al 5% del volume di affari.

ELEZIONI, I SALVINIANI CHIUDONO A MARONI

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ha annunciato il suo passo indietro per ricandidarsi alla guida del Pirellone nelle prossime elezioni, dichiarandosi però disponibile ad eventuali nuovi incarichi in vista delle elezioni politiche. Una mossa che in molti hanno interpretato come una scelta per restare disponibile per l’incarico di Presidente del Consiglio, nel caso al centrodestra servisse una figura di garanzia. Un’ipotesi che non piace però agli ambienti più vicini al segretario Salvini nella Lega, che hanno fatto capire come un’indisponibilità definitiva di Maroni ad occuparsi di nuovo della Regione Lombardia, chiuderebbe la porta ad eventuali incarichi di Governo.

SLAVINA A SESTRIERE, EVACUATO CONDOMINIO

Resta sotto lo scacco della neve e del maltempo la zona alpina del Piemonte e della Valle d’Aosta. Nella serata di lunedì i Vigili del Fuoco hanno dovuto evacuare un condominio che era stato letteralmente invaso nella neve al suo interno, al Sestriere. Sul palazzo si è abbattuta una slavina ed i Vigili del Fuoco hanno potuto sfruttare le strade chiuse per raggiungere agevolmente la cittadina, anche se hanno dovuto faticare molto per farsi largo tra la neve che aveva chiuso le vie d’accesso al palazzo. Fortunatamente nessuno è rimasto bloccato all’interno e le 5 famiglie del condominio sono state evacuate. Restano bloccate diverse località, da Cervinia con 5000 persone ancora impossibilitate a muoversi, a diverse frazioni della Valle di Gressoney.

MONOSSIDO DI CARBONIO, MORTE 3 PERSONE A VIGNOLE

Tragedia a Vignole, in provincia di Alessandria, dove tre persone appartenenti alla stessa famiglia sono state uccise dalle esalazioni di monossido di carbonio. Le vittime sono Luca Baroni, il figlio Mattia Baroni e la moglie Mariangela Mele, ritrovati morti nella loro abitazione dopo l’allarme lanciato da parenti e conoscenti che non riuscivano più a mettersi in contatto con loro. Dopo la coppia di fidanzati di Treviso, il monossido di carbonio, killer silenzioso in quanto gas velenoso inodore, miete altre vittime e rilancia l’allarme sull’utilizzo dei dispositivi di riscaldamento negli ambienti chiusi.

BASKET, MILANO OK A PISTOIA, AVELLINO AGGANCIATO

L’Olimpia Milano è tornata in testa alla classifica del massimo campionato di Serie A di basket. La formazione meneghina ha battuto Pistoia con un autoritario 63-79, ed è rimasta così appaiata alla formazione irpina che aveva vinto nello stesso turno di campionato. Qualche cosa da rivedere sul piano della continuità nella prestazione della formazione milanese, ma l’Olimpia è riuscita comunque a prendere il largo contro i volenterosi toscani, ottenendo una vittoria che ne alimenta le ambizioni di vertice a livello nazionale.

LAZIO, CACERES E FESTA PER I 118 ANNI

Per la Lazio, momento positivo dopo l’importante vittoria di Ferrara contro la Spal. I biancocelesti hanno chiuso il primo colpo del mercato invernale ufficializzando l’arrivo del difensore uruguaiano Caceres alla corte di Simone Inzaghi. Caceres ha firmato un contratto di un anno con opzione per il rinnovo, con l’ex juventino che aveva disputato la prima parte della stagione con la maglia del Verona. Nella nottata tra lunedì 8 e martedì 9 gennaio, 2000 tifosi si sono poi radunati a Piazza della Libertà a Roma, dove la Lazio il 9 gennaio del 1900 è stata ufficialmente fondata. Una tradizione, quella dei tifosi laziali di ritrovarsi nel giorno dell’anniversario della nascita, celebrata con bandiere al vento e fuochi d’artificio nella notte romana.


 

 





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori