Elvira: “un prete voleva sposarmi, ma è scappato fregando tutti i soldi”/ Video Pomeriggio 5 “mi ha rovinato”

- Niccolò Magnani

Il dramma di Elvira a Pomeriggio 5: “un prete voleva sposarmi, ma è scappato fregandomi tutti i soldi che gli davo mensilmente”. Quasi 6 mila euro perduti, “mi ha rovinato la vita”

elvira_gallucci_fidanzata_prete_youtube_2018
Il dramma di Elvira Gallucci (YouTube, Voce di strada)

A Pomeriggio 5 oggi va in scena una delle “consuete” storie che spesso la conduttrice Barbara D’Urso ripropone “spingendo” sullo stesso tasto: l’amore proibito tra preti e donne, a volte ragazzine, a volte donne mature, altre ancora semplici parrocchiane affascinate dall’uomo in tonaca. Di casi nel genere – presunti o veri – da anni ormai affollano i pomeriggi di Mediaset e questa volta le telecamere si fermano a Postiglione per raccontare il dramma di Elvira Gallici, oggi 53enne. Da quanto era poco più che ventenne la signora ha intrattenuto una relazione d’amore con un sacerdote nella comunità di Postiglione ma, oltre allo “scandalo” provocato quando le notizie sono emerse, a colpire è il come si è sviluppato quel rapporto “morboso” che ha comportato alla donna ancora oggi le cure psicologiche per una mai più ripresa della “normale vita” di prima. Come racconta il quotidiano online “Voce di Strada”, la troupe di Canale 5 oggi racconterà la storia di Elvira e del prete che le aveva addirittura promesso di sposarla, salvo poi scappare con tutti i soldi spezzandole cuore ed esistenza.

IL DRAMMA DI ELVIRA: “MI HA ROVINATO LA VITA”

Nasce tutto nel 1994 quando Elvira, che allora lavorava come dipendente pubblica – come racconta nella video-testimonianza fornito sempre da “Voce di Strada” – conobbe un sacerdote affascinante e di 15 anni più grande di lei. Dopo gli iniziali timori, inizia una profonda relazione sentimentale che nel giro di alcuni anni porta il prete a prometterle addirittura il matrimonio, appena dopo lasciato il sacerdozio: «Non ho mai fatto pressione per questo, ho atteso per anni che lasciasse il sacerdozio per poterci sposare. In vista del matrimonio ho ristrutturato casa, dove vivevo fino a quel momento con i miei genitori». Poi però qualcosa è successo, visto che il sacerdote continuava a chiederle sempre più aiuti economici – già di per sé strano per un prete, dato che è come tutti gli uomini di Chiesa è “stipendiato” dalla Diocesi il giusto per poter prendersi cura della parrocchia con tutte le spese del caso – fino a che Elvira non girava addirittura una somma fissa mensile all’amante. «Gli ho dato anche 6mila euro affinché si occupasse del funerale di mia madre, venuta a mancare da poco, ma è a quel punto scomparso». La rottura avviene nel 2012 ma da allora, assicurano i colleghi del portale online, la signora ha vissuto quella separazione con un costante crollo psicologico che tutt’oggi cura nel dipartimento di igiene mentale. Riesce a sopravvivere con una piccola pensione di 300-400 euro che le sovvenziona lo Stato in quanto riconosciuta nella sua patologia, ma del prete oggi 70enne non solo non v’è più traccia nella sua vita ma pare abbia tentato diversi altri approcci con altre donne come Elvira.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori