PAPA FRANCESCO CONTRO L’ABORTO/ “Sopprime la vita, come affittare un sicario per far fuori il problema”

- Paolo Vites

Stamattina in Piazza San Pietro durante l’udienza del mercoledì il papa ha espresso parole forti e decise contro l’aborto, definendolo una atrocità

bergoglio satana papa
Papa Francesco, Foto LaPresse

Il tema della vita e della mancanza di umanità nel “far fuori” un problema come un nascituro è stato al centro dell’Udienza Generale: si è partito dalla discussione dedicata al quinto dei 10 Comandamenti, “non uccidere” e si è affrontato il nodo centralissimo di «Dio amante della vita». Ma da dove nasce tale disprezzo moderno per la vita umana in ogni sua forma, ha chiesto il Papa alla piazza? «Nascono dalla paura. L’accoglienza dell’altro è una sfida all’individualismo. La malattia, la disabilità, la povertà, gli stati di bisogno in generale spaventano. E questo porta al disprezzo, allo scarto, a uccidere». Per capire meglio tale passaggio, Bergoglio indica come esempio la scoperta di una figlio disabile, di una grave malattia nel nascituro: «I genitori sono spaventati e avrebbero bisogno di vicinanza, invece spesso ricevono frettolosi consigli di interrompere la gravidanza». Un bimbo malato, ha sottolineato più volte il Papa, è come ogni «bisognoso» della terra, come un anziano, come tanti poveri: «Colui o colei che si presenta come un problema in realtà è un dono di Dio, la vita vulnerabile ci indica la via d’uscita per fuggire da una vita ripiegata su se stessa e scoprire la gioia dell’amore» . Altro che “problema” da far fuori.. (agg. di Niccolò Magnani)

“COME UN SICARIO PER FAR FUORI IL PROBLEMA”

Attacco durissimo di papa Francesco sul tema dell’aborto, questa mattina durante l’udienza in Piazza San Pietro del mercoledì.  Un tema questo molto caro al pontefice che più volte ha preso posizione coraggiosa denunciando la strage di bambini non nati. Già lo scorso 18 giugno ad esempio durante l’udienza concessa a una delegazione del Forum delle famiglie si era espresso in modo preciso: “I figli sono il dono più grande. I figli che si accolgono come vengono, come Dio li manda, come Dio permette – anche se a volte sono malati. Ho sentito dire che è di moda – o almeno è abituale – nei primi mesi di gravidanza fare certi esami, per vedere se il bambino non sta bene, o viene con qualche problema… La prima proposta in quel caso è: “Lo mandiamo via?”. L’omicidio dei bambini. E per avere una vita tranquilla, si fa fuori un innocente”. Aggiungendo che l’aborto è una atrocità e che oggi viene usato esattamente come facevano i nazisti, per eliminare qualunque bambino con problemi fisici.

PAPA FRANCESCO CONTRO L’ABORTO

Oggi invece Francesco ha definito l’aborto un omicidio per mezzo di un sicario, il medico abortista: “Interrompere una gravidanza è come fare fuori uno. E’ giusto fare fuori una vita umana per risolvere un problema? E’ giusto  affittare un sicario per risolvere un problema”.”Fare fuori un essere umano è come affittare un sicario per risolvere un problema”, ha detto Francesco. Parole che non mancheranno di sollevare le proteste di femministe, sinistra e progressisti vari, sempre pronte a incasellare Bergoglio nelle loro fila quando parla di temi condivisi come quello dei migranti o dell’economia, ma che adesso immancabilmente lo accuseranno di essere un conservatore di destra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori