Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: lite su Facebook tra Salvini e Di Maio (20 ottobre 2018)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: continua il giallo della manina, un premier travestito da vigile del fuoco, bomba d’acqua in Sicilia, torna la Serie A di calcio. (20 ottobre 2018).

centinaio_salvini_giorgetti_consultazioni_lapresse_2018
Matteo Salvini, dietro di lui Giancarlo Giorgetti (LaPresse)

Mentre lo spread continua a salire si registrano dichiarazioni di fuoco tra Salvini e Di Maio. In mattinata c’era stata una schiarita, poi la tensione è ritornata a salire con le dichiarazioni del Ministro dell’Interno che ricostruiva un Consiglio dei Ministri, quello che ha approvato il decreto fiscale, in cui il premier Conte leggeva e Di Maio annuiva. A stretto giro di posta il ministro del lavoro e vice premier Di Maio riferiva all’agenzie di stampa che lui non è un bugiardo, e che la ricostruzione del collega Salvini non corrispondeva al vero. Nella querelle è intervenuto anche il premier Conte che ha dato ragione al pentastellato. Al di la delle polemiche quello che è certo che la stampa estera ha messo sotto attacco l’esecutivo tricolore, dicendo che al suo interno c’e’ qualcuno che modifica i provvedimenti, o ancor peggio che i ministri approvano norme di legge di cui non hanno contezza.

Un premier travestito da vigile del fuoco

Prova a spegnere gli incendi all’interno dell’esecutivo assumendo di fatto le veste di vigile del fuoco. Questo è Giuseppe Conte che oggi non solo minimizza lo scontro tra i due vice premier relativamente all’articolo aggiunto nel decreto fiscale, ma stigmatizza anche la lettera giunta dall’Unione Europea, con la quale la legge di bilancio viene inesorabilmente bocciata. Per il premier i problemi si risolveranno senza alcun dubbio, egli dopo aver indicato la via della caduta di governo, adesso cerca di fare riappacificare i suoi maggiori sponsor all’interno della coalizione politica che presiede. Riguardo l’Europa da segnalare le parole di Pierre Moscovici che afferma che la linea di Bruxelles è quella del dialogo, un dialogo che rassicurerà gli operatori economici e rasserenerà il mercato azionario.

Bomba d’acqua in Sicilia

Improvvisa e terrificante, questa la bomba d’acqua che si è abbattuta nel siciliano mettendo in ginocchio i paesi di Ramacca, Palagonia, Scordia e Agira in provincia di Enna. Il nubifragio per fortuna non ha provocato vittime, ma dalla prima stima della protezione civile solamente ingenti danni, soprattutto alle colture. Immediato l’intervento dei Vigili Del Fuoco, che intervenendo anche con elicotteri hanno provveduto ad evacuare le centinaia di persone bloccate dalle strade allagate. L’Anas ha reso noto in tale contesto che sono decine le strade chiuse per rischio frane, interrotta anche per un paio d’ore la linea ferroviaria tra Catania e Siracusa. La situazione sta tornando lentamente alla regolarità.

L’Italia del volley raggiunge la finale

Con una partita che rimarrà nella storia della pallavolo l’Italia femminile ha raggiunto la finale del campionato mondiale, battendo la Cina per 3 a 2. Quella di oggi è stata una partita infinita chiusa al Tie Break, dopo oltre due ore di gioco. Da segnalare tra le azzurre l’immensa prestazione Paola Egonu, autrice di ben 45 punti e vera trascinatrice azzurra nella fase finale del match. Soddisfazione immensa per il tecnico Mazzanti, che a caldo ha sottolineato la voglia della sua squadra di raggiungere l’agognata finale, voglia che ha permesso alle azzurre di non mollare mai. Domani l’ultimo atto, con le italiane che alle 12.40 sfideranno la Serbia di Tijana Boskovic.

Torna la Serie A, in campo Roma, Juventus e Napoli

Torna in campo la Serie A dopo la sosta per le nazionali. La prima squadra a scendere in campo sarà la Roma di Eusebio Di Francesco che tra le mura amiche dello Stadio Olimpico ospita la Spal. A seguire alle ore 18.00 tornano in campo i sette volte campioni d’Italia della Juventus, che invece ospiteranno il Genoa. Il Grifone ha cambiato allenatore in settimana con l’ennesimo ritorno di Ivan Juric al posto di Davide Ballardini. Chiude la giornata di anticipi la sfida delle 20.30 della Dacia Arena dove si giocherà Udinese-Napoli. Il match più atteso della giornata rimane comunque quello che si giocherà domani sera quando sarà il momento del derby della Madonnina Inter-Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori