Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: strage a Taranto, uomo getta figlia dal balcone (8 ottobre 2018)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: strage di Taranto. Tragico incidente d’auto in America. Danno ambientale provocato da uno scontro in mare. La domenica sportiva. (8 ottobre 2018).

ravagnese
Immagine di repertorio (La Presse)

Ha accoltellato il figlio quattordicenne e poi ha lanciato la figlia di sei anni dal balcone, questo è quanto avvenuto a Taranto, dove un 49enne che aveva perso la “potestà genitoriale” ha di fatto distrutto la sua famiglia. L’uomo in mattinata si era recato a casa dei genitori, che detenevano l’affido dei figli, qui al culmine dell’ennesima lite ha perso la testa. I carabinieri immediatamente intervenuti hanno provveduto ad arrestare l’uomo, che durante le concitate fasi dell’arresto ha rischiato il linciaggio. I bambini dopo l’atto criminoso sono stati ricoverati nel locale nosocomio, molto più gravi le condizioni della piccina che è in pericolo di vita, il quattordicenne nonostante la coltellata al collo è stato giudicato guaribile in 15 giorni.

Tragico incidente d’auto in America

Un incidente come tanti tra due autovetture, ma che ha provocato almeno 20 vittime. Questo è quello che è avvenuto nello stato di New York e precisamente nella nella contea di Schoharie. Qui una limousine carica di invitati che si stavano recando ad uno sposalizio si è scontrata con un’utilitaria, nello scontro la limousine è scivolata su un crinale precipitando all’interno del parcheggio del Apple Barrel country store, un negozio specializzato in prodotti da campeggio. La polizia ha reso noto che 18 delle 20 vittime sono occupanti dell’auto di rappresentanza, le altre due vittime stazionavano invece nel parcheggio del negozio. Illesi invece gli occupanti dell’utilitaria che ha causato l’incidente.

Danno ambientale provocato da uno scontro in mare

Un’inspiegabile incidente in pieno mare potrebbe portare a un danno ambientale senza precedenti. L’incidente avvenuto tra Genova e la Corsica vede infatti interessate due navi d’altura, da una di esse si segnala un grosso sversamento di combustibile. L’incidente è avvenuto allorquando la Virginia (una porta container) è stata centrata da un traghetto tunisino, la Ulisse, che navigava a forte velocità. Inspiegabile la dinamica con gli investigatori che pensano che le due navi navigassero con il pilota automatico, o ancor peggio che una delle due fosse ferma alla deriva in avaria. Il ministro dell’ambiente immediatamente interessatosi alla vicenda ha inviato tre navi da Livorno, Genova e Olbia per controllare l’eventuale sversamento, inviato anche un ATR42 della Guardia Costiera per coordinare le operazioni insieme alle autorità francesi, territorialmente competenti per il soccorso.

La domenica sportiva

Gli appassionati dopo la sbornia calcistica si sono risvegliati ieri con i motori e le sue tante emozioni. Per prima sono scesi in pista le monoposto di Formula Uno, esse correvano sul circuito giapponese di Suzuka. Nella corsa si evidenziata la superiorità delle Mercedes, con le frecce d’argento capaci dell’ennesima doppietta con i suoi piloti. Grazie ai 25 punti acquisiti con la vittoria Hamilton potrà laurearsi campione del mondo già dal prossimo gran premio, quello americano. Nel moto mondiale in Thailandia vittoria di Marq Marquez su Honda, lo spagnolo è riuscito ad avere ragione di Dovizioso all’ultima curva. Nelle partite di oggi invece spicca la vittoria del Napoli sul Sassuolo, con i partenopei che si mantengono a sei punti dalla capolista Juve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori