Borgo Mezzanone, nuovo incendio nella baraccopoli: un ferito grave/ Ultime notizie, ustioni sull’80% del corpo

- Carmine Massimo Balsamo

Incendio Borgo Mezzanone, nuovo rogo nella baraccopoli dopo l’episodio di due giorni fa: un immigrato ferito gravemente, le ultime notizie

ultime notizie
Vigili del fuoco, immagine di repertorio (Wikipedia)

Borgo Mezzanone, nuovo incendio nella baraccopoli: un ferito grave. Nuovo rogo nel Foggiano dopo quello di due giorni fa: come riportato dai colleghi del Corriere del Mezzogiorno, nella notte tra 31 ottobre e 1 novembre le fiamme hanno avvolto le baracche del ghetto situato a ridosso del centro di accoglienza. E questa volta una persona è rimasta ferita in maniera grave: si tratta di un cittadino africano, soccorso e trasportato agli Ospedali Riuniti di Foggia. Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo ha ustioni sull’80 per cento del corpo: non sono state rese note le sue generalità, poiché non aveva i documentati, e successivamente è stato trasportato al Centro Grandi Ustionati di Brindisi data la gravità delle sue condizioni.

INCENDIO BORGO MEZZANONE: UN FERITO GRAVE

Il Corriere del Mezzogiorno sottolinea che lo straniero sarebbe stato sorpreso nel sonno dalle fiamme, che hanno distrutto quattro baracche: sul posto i vigili del fuoco, che hanno domato l’incendio. In corso le indagini per accertare le cause dell’ennesimo rogo, che segue di poche ore quello del 30 ottobre. Il rogo che ha coinvolto la baraccopoli, situata su un terreno di proprietà del ministero della Difesa (una ex pista della Nato, ndr), era stato causato dall’esplosione di alcune bombole del gas difettose secondo una prima ricostruzione, ma non sono state escluse altre ipotesi. Sono state udite numerose esplosioni, con i vigili del fuoco del Comando Provinciale di Foggia e del distaccamento di Lucera che hanno impiegato diverse ore a ripristinare la normalità: quattro le persone rimaste ferite, fortunatamente nessuno in maniera grave.



© RIPRODUZIONE RISERVATA