INCIDENTE METRO MILANO, DUE FRENATE IMPROVVISE: 21 FERITI/ Scuse Atm, giornata nera per il trasporto pubblico

- Davide Giancristofaro Alberti

Metro Milano, seconda brusca frenata: 21 feriti. Doppio incidente a distanza di poche ore, l’azienda Atm si scusa con i suoi utenti

Metropolitana Milano, incidente
Metropolitana Milano (Sky Tg24)

Una giornata da dimenticare per il trasporto pubblico di Milano in seguito ad un doppio incidente con conseguenze molto simili avvenuto in due differenti stazioni della metropolitana. In tutto, come riporta Il Messaggero, sono state 21 le persone feriti  e che avrebbero riportato contusioni fortunatamente non gravi: 17 nel primo incidente ed altri 4 nel secondo. Nel primo caso, a provocare la brusca frenata nella mattinata di oggi è stata una doppia causa, ovvero l’incursione in galleria di una donna e un errore di guida del conducente. Il secondo caso si è verificato nel primo pomeriggio alla fermata della M1 Palestro in direzione periferia: due passeggeri si sono fatti male per un contraccolpo. Si è trattato di una donna 65enne e un uomo 84enne che alla fine hanno rifiutato di essere trasportati in ospedale. Dopo circa 15 minuti, ad allertare il 118 sono stati due passeggeri più giovani di 27 e 34 anni, scesi a Tutto e poi trasportati dalle ambulanze a causa di alcuni dolori presso gli ospedali Fatebenefratelli e San Raffaele per tutti i controlli del caso. L’Atm, l’azienda dei trasporti pubblici di Milano, si è scusata con i propri utenti per la giornata certamente non semplice che sta per concludersi. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

CAOS ALLE FERMATE URUGUAY E PALESTRO

Due treni bloccati in seguito ad altrettante brusche frenate: è accaduto in due differenti stazioni della metropolitana di Milano, a sei ore di distanza l’una dall’altra, per un totale di 18 feriti. Un giorno da dimenticare per tutti coloro che, come da tradizione, per motivi di lavoro o di studio sono soliti prendere la metro per spostarsi ma che oggi si sono trovati ad assistere a vere scene di panico alle fermate Uruguay e Palestro. In quest’ultimo caso, avvenuto nel pomeriggio, come spiega l’Ansa si sono registrati quattro contusi. Due delle persone rimaste ferite hanno allertato il 118 ma alla fine hanno rifiutato il trasporto in ospedale facendosi medicare sul posto, mentre altre due, separatamente, hanno chiesto l’intervento dei soccorritori e sono stati trasferiti in codice verde in ospedale. Seppur definite simili, non sono ancora state chiarite del tutto le circostanze che avrebbero provocato la seconda brusca frenata nel primo pomeriggio odierno. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

GIORNATA DI PASSIONE PER I VIAGGIATORI MENEGHINI

Una giornata di passione a Milano per le metro. Due brusche frenate si sono registrate nell’arco di 6 ore, causando un totale di 18 feriti. La prima, quella più grave, si è registrata alle 8:00 sulla Linea 1, all’altezza della fermata Uruguay. La seconda è accaduta invece alle 14:00, sempre sulla Rossa, all’altezza di Palestro. Un doppio incidente derivante da un’anomalia nell’impianto elettrico, spento in mattinata dopo che una donna si era introdotta sui binari. Come riferisce l’agenzia Ansa, le telecamere di sorveglianza (il filmato lo potete trovare qui sotto), hanno catturato una ragazza che si è introdotta nel tunnel della linea 1, alla fermata di Loreto; una decina di minuti dopo la stessa è stata bloccata nel mezzanino di interscambio della stazione, dagli uomini della vigilanza Atm: era in stato confusionale e soccorsa da un’ambulanza è stata portata in codice verde presso l’ospedale Policlinico. Resta da capire perché la donna abbia compiuto tale gesto, e soprattutto, come mai l’impianto elettrico abbia provocato due importanti anomalie con tutto ciò che ne è conseguito. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

UNA SECONDA BRUSCA FRENATA

Un’altra brusca frenata

di un convoglio della metro di Milano, la seconda dopo quella verificatasi questa mattina alla stazione Uruguay nella quale sono rimaste lievemente contuse 17 persone, ha causato quattro feriti lievi questo pomeriggio. A riportarlo è l’Ansa, sottolineando che l’episodio in questione si è verificato a Palestro – dunque sempre sulla linea 1 – intorno alle ore 14.30. Subito dopo la frenata due persone hanno chiamato il 118, ma all’arrivo dei soccorsi hanno rifiutato il trasporto facendosi medicare sul posto. Poco più tardi altri due passeggeri, separatamente, hanno richiesto l’intervento dell’ambulanza e a differenza dei primi sono stati trasferiti in ospedale in codice verde. In attesa di un comunicato ufficiale da parte di Atm non è da escludere che anche in questo caso possa essersi verificato un nuovo calo di tensione dopo la decisione di togliere la corrente in via precauzionale dopo l’incursione mattutina di una donna sui binari, motivata probabilmente da intenti suicidi. (agg. di Dario D’Angelo)

IL RACCONTO DEI TESTIMONI

Quanto avvenuto questa mattina, poco dopo le ore 8.00 presso la fermata della metropolitana di Milano, la linea MM1 di Uruguay, ha provocato ansia e panico in città, in particolare tra coloro che erano presenti in un orario di punta. A raccontare le prime reazioni a La Stampa è stato un inserviente che ha spiegato: “Ho visto le persone scendere dal convoglio: chi zoppicando, chi disorientato, bambini che piangevano, qualcuno invece è andato via di corsa”. A quell’ora infatti, la metro è letteralmente zeppa di studenti, ma anche lavoratori. E’ in quel caos che si è verificata la brusca frenata del mezzo che ha provocato la caduta per terra di molte persone. Al termine dei soccorsi, i contusi trasportati in ospedale sono stati in tutto 15, tra cui due fratellini di 8 e 10 anni ed un uomo con una gamba fratturata. Due persone avrebbero invece rifiutato le cure mediche mentre due ragazzini hanno chiesto soccorso solo dopo essere arrivati a scuola. L’azienda di trasporti milanesi ha già ampiamente chiarito in un comunicato quanto accaduto, addebitando la “colpa” ad una persona entrata abusivamente in galleria con presunte intenzioni suicide. L’incidente ha ovviamente provocato l’interruzione della circolazione limitato ad alcune fermate della Linea 1 per poco meno di un’ora. L’allarme è definitivamente cessato intorno alle 11.30, quando la circolazione è ripresa normalmente. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

14 FERITI FRA CUI DUE BAMBINI

E’ ripresa regolarmente la circolazione sulla linea rossa della metropolitana di Milano. Attorno alle ore 11:30 è cessato l’allarme dopo l’incidente verificatosi questa mattina, che ha visto 14 persone ferite, di cui 13 ricoverate in ospedale. A provocare il caos, una frenata improvvisa di un convoglio dopo che è stata rivelata un’anomalia nell’impianto. Le 13 persone, fra cui due bambini di 8 e 10 anni, stanno tutte bene (codice verde), ad eccezione di un uomo in codice giallo che ha subito un trauma alla schiena, e che è stato inviato al Sacco. Sulla vicenda è intervenuto il Codacons, che ha invitato le vittime a farsi avanti in caso di danno subito: «Tutti coloro che erano sul treno teatro della vicenda – il comunicato dell’associazione dei consumatori – e che hanno subito danni anche di piccola entità, come lividi, graffi o contusioni, possono agire per ottenere il giusto risarcimento. In tal senso invitiamo Atm ad aprire un tavolo con le associazioni dei consumatori per giungere ad indennizzi automatici in favore dei passeggeri coinvolti, e a riconoscere una estensione gratuita della durata degli abbonamenti come forma di risarcimento della collettività per i ritardi sull’intera linea seguiti all’incidente odierno». La linea è stata bloccata su alcune fermate della Rossa per meno di un’ora, con la contemporanea chiusura di alcune strade adiacenti l’uscita della fermata di Uruguay, di modo da agevolare i soccorsi. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL VIDEO DELLA DONNA “INTRUSA” NELLA METROPOLITANA DI MILANO

Sarebbe stata l’intrusione di una donna sui binari della galleria, poco lontano dalla stazione Uruguay, a causare la brusca frenato della Metro a Milano che ha provocato un bilancio di 14 feriti lievi e tanta paura in città. L’Ansa ha infatti pubblicato il video delle telecamere di sorveglianza in cui si vede una donna indicativamente sulla 30ina nell’atto di scendere dalla zona riservata ai passeggeri che attendono i convogli e incamminarsi lungo il cunicolo. Nel breve filmato si può notare come la donna agisca in maniera apparentemente ponderata, cercando di non dare nell’occhio, sfilandosi le scarpe prima di iniziare il percorso – probabilmente con intenzioni suicide – che avrebbe portato alla decisione da parte di Atm di interrompere la corrente sulla Linea 1 in via precauzionale. Nella parte finale del filmato si può notare anche lo stupore di alcuni dei presenti dinanzi alla scena, compreso un signore che interrompe la lettura del giornale per sporgersi il tanto che basta a seguire la sagoma della donna incamminatasi nella galleria della Metro a Milano. Clicca qui per il video. (agg. di Dario D’Angelo)

INCIDENTE METROPOLITANA MILANO: 14 FERITI LIEVI

E’ di 14 feriti il bilancio dell’incidente avvenuto presso la metro di Milano stamane. Sulla linea rossa c’è stato un improvviso calo di tensione che ha causata la brusca frenata di un convoglio: numerosi passeggeri hanno perso l’equilibrio, cadendo e sbattendo. Fra questi ve ne sono stati alcuni soccorsi dagli uomini del 118 giunti pochi minuti dopo la chiamata, e trasportati in ospedale. Nessuno è comunque grave e in pericolo di vita, anche se lo spavento, la paura e il caos hanno regnato in questa mattinata di fine autunno. La maggior parte dei pazienti ha riportato contusioni, colpi alla schiena e alla cervicale, dovuto proprio allo “strattonamento” causato dalla frenata improvvisa, il classico “colpo di frusta” che si subisce dopo un incidente in automobile. Il tutto sarebbe nato da una persona, non meglio identificata, che avrebbe tentato di gettarsi sotto la metro meneghina, e di conseguenza l’Atm ha deciso di togliere momentaneamente la corrente. Quando però è stata riattivata, qualcosa deve essere andato storto e si è verificato il successivo guasto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

INCIDENTE METROPOLITANA MILANO: IL COMUNICATO DI ATM

Emergono nuovi dettagli in merito all’incidente di questa mattina presso la metro di Milano, linea Rossa. L’Atm, l’azienda dei trasporti pubblici milanesi, ha emesso poco fa una nota per provare a fare chiarezza dopo la brusca frenata di un convoglio che ha provocato diversi feriti. Stando a quanto scrive Atm, la frenata sarebbe avvenuta «a seguito di un intervento di disalimentazione dell’intera linea metropolitana che si è ritenuto indispensabile poiché una persona era entrata abusivamente in galleria alle 7,47 con presunte intenzioni suicide». Di conseguenza è stato ritenuto necessario togliere l’alimentazione all’intera linea per 10 minuti, fino a che la persona con intenzione suicide non è stata bloccata dalla security presso la fermata di Loreto. La frenata improvvisa si è però verificata dopo tali fatti: «Alla ripresa del servizio – prosegue l’azienda – un treno in ripartenza dalla stazione di Bonola M1 ha effettuato una frenata improvvisa attivata dal sistema di sicurezza dei convogli, pochi secondi dopo la rialimentazione della linea. L’Azienda, che si scusa per il disagio di questa mattina, è al lavoro per accertare le cause correlate all’innesco della frenatura».

INCIDENTE SULLA METROPOLITANA DI MILANO

Grave incidente verificatosi questa mattina sulla linea rossa della metropolitana di Milano. Stando a quanto riferito dai principali quotidiani online, a cominciare da Repubblica, si sarebbe verificata una brusca frenata di un convoglio, forse dovuta ad un calo di tensione, che avrebbe fatto perdere l’equilibrio a numerosi passeggeri. Alcuni di essi si sarebbero feriti in maniera più o meno grave, comportando l’intervento degli uomini del 118. Le informazioni che giungono da Milano sono ancora frammentarie, ma si parla di una decina di persone coinvolte, fra cui un uomo di 58 anni trasportato in ospedale in codice giallo a seguito della sospetta frattura di una gamba. Quasi tutti i passeggeri coinvolti hanno riportato contusioni varie, mal di schiena o cervicale, derivanti dalla caduta a seguito della frenata improvvisa. Sul posto vi sono quattro autoambulanze che stanno prestando soccorso, e nel contempo la circolazione dei treni sulla linea Rossa è stata bloccata, come riferisce l’Atm, l’azienda dei trasporti milanese, attraverso Twitter: «Abbiamo sospeso momentaneamente la circolazione tra QT8 e San Leonardo per soccorrere una persona a bordo di un treno. Seguono aggiornamenti».

METRO DI MILANO: GRAVE INCIDENTE SULLA ROSSA

Molti i passeggeri che sono rimasti bloccati sulle banchine, e nel contempo sui social sono diverse le testimonianze di scene di panico. Come riferisce giornalenavigli.it, il brusco stop sarebbe avvenuto precisamente presso la stazione Uruguay in direzione Sesto 1 maggio, e fra i feriti vi sarebbero anche alcuni bambini che stavano andando a scuola, anche perché l’incidente si è verificato attorno alle ore 8:00, quando la metro era stracolma soprattutto di lavoratori e studenti. Atm ha messo a disposizione delle navette sostitutive per permettere ai passeggeri di raggiungere la destinazione prefissata, ma i disagi registrati sono comunque enormi. Fra le versioni circolanti in questi minuti in merito alla brusca frenata della metro, anche che vi fosse qualcosa sui binari che abbia obbligato il macchinista a bloccare il convoglio improvvisamente.





© RIPRODUZIONE RISERVATA