FINANZIERE UCCIDE MOGLIE E COGNATA POI SI SUICIDA/ Ultime notizie Caserta, solo feriti i suoceri

- Davide Giancristofaro Alberti

Uccide la moglie e la cognata poi tenta il suicidio. Ultime notizie, raptus di follia nel casertano da parte di un finanziere

morte simone mattarelli
Immagine d'archivio (Pixabay)

E’ morto il finanziere che nella serata di ieri ha ucciso la moglie e la cognata. Il gravissimo duplice omicidio/suicidio è avvenuto a Vairano Patenora, paese in provincia di Caserta (Campania), nella cartolibreria di via Roma di proprietà della compagna del maresciallo della guardia di finanza. Il 52enne in servizio al comando provinciale di Napoli, è entrato nel negozio, ha ucciso a brucia pelo le due sorelle, ed ha poi sparato verso i due suoceri, che fortunatamente sono rimasti solo feriti. A quel punto, dopo aver pensato di aver sterminato l’intera famiglia, si è sparato. Il finanziere non è morto sul colpo, rimanendo gravemente ferito, ma poche ore dopo è spirato presso l’ospedale in cui era ricoverato. Pare che alla base di questo folle gesto vi fossero delle continue liti fra il killer e i famigliari della moglie. Il maresciallo non era comunque mai stato denunciato fino ad ora. La coppia, molto stimata e conosciuta a Vairano Patenora, lascia due figli. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FINANZIERE FA UNA STRAGE

Uccide la moglie, un’altra donna, e poi tenta di togliersi la vita. Ancora sangue, ancora morti, ancora violenza nei confronti del sesso debole. L’ultimo episodio che vi stiamo per raccontare, l’ennesimo, riguarda un duplice omicidio avvenuto questa sera, soltanto pochi minuti fa, in quel di Vairano Patenora, un piccolo comune italiano di circa 7.000 anime, in provincia di Caserta. Stando alle indiscrezioni per ora ancora molto frammentarie, riportate dai colleghi dell’edizione online dell’agenzia Ansa, a commettere il duplice omicidio sarebbe il marito di una delle due vittime, ed entrambe farebbero parte della stessa famiglia, forse la cognata, la sorella o la madre. Dopo che è stata commessa la doppia follia, l’omicida ha tentato di togliersi la vita, venendo però fermato dalle forze dell’ordine, che nel frattempo erano intervenute per bloccare l’aggressore. L’episodio si è verificato nei pressi di un esercizio commerciale, e sul luogo del delitto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Capua.

UCCIDE MOGLIE E COGNATA POI TENTA SUICIDIO

Dopo l’arresto si è scoperto che l’assassino era un finanziere: ha ucciso prima la moglie e poi la cognata, ma non finisce qui, perché avrebbe tentato di ammazzare anche altre due persone, i coniugi titolari dell’attività commerciale in cui è avvenuto l’omicidio, che sono rimasti feriti. Uno dei due è stato trasportato presso l’ospedale San Rosso di Sessa Aurunca, mentre l’altro è stato medicato presso il pronto soccorso San Sebastiano di Caserta: entrambi non sarebbero comunque in pericolo di vita. Il luogo in cui è stato commesso il delitto è una cartoleria di via Roma a Vairano Patenora, e sarebbero diversi i colpi di pistola esplosi. Inizialmente si pensava ad una rapina finita in tragedia, ma dopo che è stato scoperto il legame famigliare fra le vittime e il loro carnefice, l’indagine ha preso tutt’altra piega. Un giovedì di sangue quello che si appresta a vivere le sue ultime ore, come confermato anche da un altro omicidio, quello di un giovane 25enne in quel di Avellino, e del ferimento della sua fidanzata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA