Piazza San Carlo, video: primi soccorsi a Erika Pioletti/ Torino, “folla in fuga come animali spaventati”

Piazza San Carlo, i soccorsi a Erika Pioletti, 38enne morta nella tragedia di Torino, immortalati in un video inedito. Oltre 3000 filmati analizzati

07.11.2018 - Emanuela Longo
Piazza San Carlo, soccorsi a Erika Pioletti
Piazza San Carlo, soccorsi a Erika Pioletti (CorriereTV)

Spunta un video inedito in merito ai fatti accaduti in Piazza San Carlo a Torino la sera del 3 giugno 2017, durante la finale di Champions League, Juventus-Real Madrid. Sono pochi secondi di filmato nel quale però viene immortalato l’esatto momento in cui Erika Pioletti, la 38enne di Domodossola travolta dalla folla, venne soccorsa. Ora, come spiega Corriere.it nell’edizione torinese, quelle immagini sono agli atti dell’inchiesta che sta conducendo la procura di Torino sui cinque rapinatori che per seminare il panico in piazza San Carlo spruzzarono dello spray al peperoncino, espediente messo in atto per rapinare i tifosi presenti. Il video in oggetto è stato ripreso da una telecamera di sorveglianza di una banca. Dalla immagini si vede l’androne dello stabile di piazza San Carlo con decine di tifosi in fuga nei primi concitati momenti di panico. In tanti scappano, c’è chi si abbraccia dopo essersi ritrovato e poi c’è Erika Pioletti, portata in braccio da due uomini, evidentemente già priva di conoscenza. La 38enne sarebbe poi stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasferita in ospedale dove però è morta 12 giorni dopo quella tragica sera di giugno di un anno fa.

PIAZZA SAN CARLO: LA TRAGEDIA NEI VIDEO

Sono in tutto 3288 i video a disposizione degli inquirenti e relativi ai fatti avvenuti in piazza San Carlo il 3 giugno 2017. Molti sono stati realizzati dalle telecamere degli impianti di videosorveglianza della piazza, altri derivano dai vari servizi tv ma è inclusa anche la telecronaca ufficiale di Juventus-Real Madrid, durante finale di Champions League che venne proiettata sul maxischermo nel salotto di Torino. Quelle immagini, come spiega Repubblica.it, sono state attentamente analizzate dagli esperti della polizia scientifica con un attento e maniacale lavoro ed ora tutto il materiale è a disposizione del giudice nei faldoni della chiusura delle indagini su quella tragica sera relative alla banda dei rapinatori con lo spray che seminò il panico tra le 35mila persone presenti. In quei filmati è protagonista anche Erika Pioletti, la 38enne giunta in piazza insieme al fidanzato per vedere l’attesa partita. Nel caos fu però schiacciata contro il portone perdendo conoscenza. Quindi portata in braccio dentro un cortile e rianimata per 40 minuti prima di essere portata in ospedale dove però morì quasi due settimane dopo. Secondo quanto scritto dalla Scientifica, nel descrivere dettagliatamente le immagini analizzate e la dinamica del panico, la folla in fuga era paragonabile ad “una mandria di animali spaventati”.