MAX CROCI, MORTO DOPO UNA LUNGA MALATTIA/ Ultime notizie: i colleghi in coro, “Prima amico che professionista”

- Silvana Palazzo

Max Croci, morto il regista e sceneggiatore dopo lunga malattia: due settimane fa aveva vinto un premio a New York

max croci twitter 640x300
Max Croci (Foto: da Twitter)

La morte di Max Croci ha portato alla luce anche i tanti commenti da parte di chi aveva lavorato con lui. Il sentimento generale sembra essere quello di grande rispetto per un professionista che prima di questo era stato un amico. Paolo Del Brocco scrive: “Ciao a un amico e compagno di squadra di Rai Cinema e 01 Distribution”, clicca qui per il tweet. Splendide sono le parole anche dell’attore Francesco Castelnuovo, che sottolinea: “Se n’è andato a soli cinquant’anni il mio amico Max Croci che prima di essere un regista, prima di essere uno degli uomini più colti di tutto il mondo del cinema, era un uomo buono, ma davvero molto buono. Ciao Max, mi mancheranno i baci che ci davamo”, clicca qui per il tweet. Sono solo due delle centinaia di messaggi che hanno portato ad onorare la dipartita di un grandissimo artista e soprattutto di uno splendido uomo. (agg. di Matteo Fantozzi)

DA “POLI OPPOSTI” A “LE VERITÀ, VI SPIEGO, SULL’AMORE”

È morto Max Croci, regista e sceneggiatore malato da tempo. La lunga battaglia con la malattia però non gli aveva impedito di lavorare fino all’ultimo. Ad annunciare la scomparsa di Croci il conduttore di Sky Francesco Castelnuovo. I funerali sono previsti sabato 10 novembre alle 14 nella Chiesa dei Frati di Busto Arsizio. Il regista, morto all’età di 50 anni, aveva diretto commedie brillanti e di successo con la critica e al botteghino, come “Poli opposti” e “La verità, vi spiego, sull’amore”. Il film di esordio nel 2015: la commedia romantica con Luca Argentero e Sarah Felberbaum. L’anno dopo ha diretto “Al posto tu” con Luca Argentero, affiancato da Stefano Fresi e Ambra Angiolini. Nel 2017 il terzo film, appunto, “La verità, vi spiego, sull’amore” tratto dal libro omonimo e dal blog di Enrica Tesio “Ti asmo”, per il quale ha diretto Ambra Angiolini, insieme a Carolina Crescentini, Massimo Poggio e Giuliana de Sio.

MAX CROCI, MORTO IL REGISTA DOPO LUNGA MALATTIA

Max Croci, originario di Busto Arsizio, aveva realizzato moltissimi cortometraggi e alcuni film per la tv. L’esordio al lungometraggio è arrivato dopo alcuni cortometraggi di successo e una lunga lista di lavori da sceneggiatore, tra cui “Volevo sapere sull’amore” con Marina Confalone. Max Croci si è spento a Milano e ad annunciarlo è stata Sky, con cui collaborava da tempo. Attualmente infatti firmava la regia di Cinepop. Sky Cinema ha quindi deciso di rendergli omaggio con una programmazione dedicata domani venerdì 9 novembre su Sky Cinema Passion. L’omaggio verrà riproposto sabato 10 novembre dalle 15.00 su Sky Cinema Passion. «Un autentico appassionato della settima arte, che negli ultimi anni aveva coronato il suo sogno, girando tre film», scrive Sky. Due settimane fa era stato premiato come Best Feature Global all’International Film Festival Manhattan 2018 di New York.



© RIPRODUZIONE RISERVATA