Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Lega-M5s, accordo sulla prescrizione (9 novembre 2018)


Ultime notizie di oggi, ultim’ora: accordo sulla prescrizione. Ennesima strage negli Stati Uniti d’America. Papà picchia la mamma. (9 novembre 2018).

09.11.2018 - Matteo Fantozzi
Matteo Salvini ieri al Senato (LaPresse)

Un’accordo sulla prescrizione che evidenzia la totale tenuta dell’esecutivo giallo verde. Questo è quello che è stato deciso da un vertice tra Salvini, Di Maio e il presidente del consiglio Giuseppe Conte. I tre hanno deciso insieme al titolare della giustizia, Bonafede, che il lodo sulla prescrizione sarà inserito in un DDL sull’anticorruzione, i cui tempi di approvazione di approvazione dovrebbero essere nel gennaio del 2020. La questione aveva messo a dura prova l’alleanza tra Lega e Movimento Cinque Stelle, alleanza che comunque tiene in tutti i suoi punti salienti. Immediata la ritrosia dell’opposizioni e dell’associazione di Magistrati, che per protesta ha immediatamente dichiarato uno sciopero di 4 giorni Soddisfatto invece Salvini, che ci ha tenuto a sottolineare come con l’umiltà si possano superare tutti i dissidi.

L’unione corregge i conti italiani

Importante correzione dell’Unione Europea che oggi per bocca del suo maggiore responsabile finanziario, Pierre Moscovici, ha alzato le previsioni del rapporto debito pubblico/Pil al 2.9%, a fronte di un supposto 2.4% comunicato dal governo. Per i contabile dell’Unione è da limare anche la presunta crescita italiana, con una previsione sostanzialmente inferiore rispetto alle migliori previsioni di Tria. Allo stato attuale per Moscovici senza un importante correzione la legge di bilancio non potrà essere approvata dall’organismo europeo, questo comporterebbe un’immediata apertura di una procedura di infrazione. Da parte sua il governo per bocca del ministro dell’economia Tria contesta i conti di Bruxelles, evidenziando che le risultanze dei 28 sono frutto di una analisi non attenta e parziale, viziata da un’evidente défaillance tecnica.

Ennesima strage in USA

Una vera e propria strage negli Stati Uniti D’America, strage avvenuta per mano di un ex marine ventottenne, Ian David Long. Long già noto alle forze dell’ordine è infatti entrato in un bar pieno di studenti a Thousand Oaks, un centro che si trova nella contea di Ventura, a una sessantina di chilometri da Los Angeles. All’interno del locale oltre cento studenti tra di essi 12 morti e altrettanti, feriti alcuni in condizioni gravissime. Ucciso anche l’attentatore che non sembrerebbe al momento legato a nuclei estremistici. Immediata la reazione della stampa nazionale, con molti giornalisti che si sono scagliati contro la politica aggressiva dell’attuale presidente Trump, la Casa Bianca ha rilasciato solamente una breve dichiarazione dove condanna la sparatoria.

Papà picchia la mamma

Ha chiamato i carabinieri di nascosto affermando all’operatore che il papà stava picchiando la mamma, e ha chiesto il loro intervento. L’operatore dell’arma poteva pensare anche ad uno scherzo, ma vista la giovane età rivelata dalla voce ha deciso di approfondire ed ha inviato subito una pattuglia. I militari invece hanno appurato che la dichiarazione del bambino, un tredicenne, corrispondeva al vero e per questo hanno ammanettato il padre del piccino, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. L’episodio è accaduto a Milano ed ha interessato una coppia di origini albanesi di cui non sono state rese note le generalità. I militari hanno comunque affermato che l’uomo non era la prima volta che maltrattava la moglie.

Milan e Lazio ok in Europa League, oggi torna la Serie A

Si è conclusa bene la tre giorni europea delle italiane del calcio. La Lazio nel pomeriggio ha battuto col risultato di 2-1 l’Olympique Marsiglia di Rudi Garcia, mentre il Milan è riuscito almeno a pareggiare a Siviglia 1-1 contro il Betis. E oggi si torna in campo per la Serie A dallo Stirpe di Frosinone dove sarà ospite la Fiorentina di Stefano Pioli. Sarà una giornata di campionato molto interessante che si concluderà con il posticipo di domenica sera Milan-Juventus. Sono diverse però le partite che si svolgeranno prima a iniziare da sabato quando il Napoli andrà in casa della sua bestia nera Genoa. Domenica alle 12.30 si giocherà Atalanta-Inter mentre alle 15.00 Roma-Sampdoria.