ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora. Corinaldo: ipotesi malfunzionamento impianto del fumo (11 dicembre 2018)

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: a Corinaldo spunta una nuova ipotesi, Theresa May rinvia ufficialmente il voto al 21 gennaio (11 dicembre 2018).

11.12.2018, agg. alle 17:58 - Matteo Fantozzi
Strage in discoteca a Corinaldo
Strage in discoteca a Corinaldo (Twitter)

Proseguono le indagini in merito alla strage avvenuta presso la discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, in provincia di Ancona, dove venerdì sera sei persone hanno perso la vita. A riguardo va sottolineata una nuova pista circa la causa del fuggi-fuggi generale dal locale, ovvero, il malfunzionamento dell’impianto di produzione del fumo artificiale, presente praticamente in ogni discoteca. Stando a quanto sottolineato in queste ultime ore, non è da escludere che proprio un guasto all’impianto suddetto abbia reso l’aria irrespirabile, provocando poi il conseguente bruciore agli occhi e le difficoltà respiratorie. Intanto le autorità continuano ad interrogare le persone presenti venerdì sera, fra cui un 17enne sudamericano, colui che avrebbe lanciato lo spray al peperoncino nella pista. Questi si è detto innocente, e che si “trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato: quella notte l’ho passata in compagnia della fidanzata”. Sono quindi ancora molti i lati oscuri di questa vicenda, e la sensazione circolante è che ci vorrà ancora molto tempo prima di scoprire la verità. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Brexit: ufficiale, il voto slitta al 21 gennaio

Slitta ufficialmente il voto sull’accordo per la Brexit, l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. La votazione si sarebbe dovuta tenere oggi, 11 dicembre, ma visto che il “deal”, sarebbe stato ampiamente bocciato, la premier Theresa May ha preferito prendersi altro tempo, rimandando il voto del governo al 21 gennaio del 2019. Così facendo la prima ministra britannica avrà un altro mese e mezzo circa per provare a rinegoziare un nuovo accordo con l’UE, cosa tutt’altro che semplice visto che il commissario Juncker ha spiegato senza troppi giri di parole «Incontrerò la premier britannica May questa sera, l’accordo che abbiamo raggiunto è il migliore possibile, l’unico possibile, non c’è margine di manovra per nuovo negoziato». Dal suo canto la May spera invece di ottenere l’appoggio dei vari capi di stato per ottenere un’intesa più profittevole per la stessa Gran Bretagna, in particolare riguardante la questione del backstop sull’Irlanda del Nord e la Gran Bretagna, che di fatto legherebbe a vita la stessa nazione britannica all’Unione. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, la May rinvia il voto

A pochissimo dall’attesissima riunione del parlamento inglese, la premier Theresa May ha deciso di rinviare a data da destinarsi la votazione. Il rinvio come ha sottolineato la stessa premier è motivato dalla sicura bocciatura, con ampio margine, dell’accordo faticosamente raggiunto con l’Unione Europea. Il rinvio e la sicura bocciatura di fatto pone l’uscita dell’Inghilterra su un binario morto, da una parte c’e’ la volontà della May di ritornare al tavolo delle trattative con l’UE, dall’altro l’assoluta certezza degli stessi 27 paesi rimasti di non toccare le 580 pagine di accordo chiuso poche settimane fa, in alternativa la commissione è pronta ad accettare un uscita con la modalità No Deal, cioè nessun accordo. Di oggi inoltre la notizia della corte di giustizia europea, con i massimi giudici europei che confermano come la stessa Inghilterra può in maniera unilaterale annullare la richiesta di uscita, e rimanere cosi all’interno dell’Unione.

Ultime notizie, 8 indagati per i morti in discoteca

Sono 8 le persone iscritte nel registro degli indagati relativamente alla strage della Lanterna Azzurra, la discoteca in provincia di Ancona dove hanno perso la vita 6 persone. Gli 8 sono il ragazzo che ha innescato il parapiglia, i tre responsabili del locale da ballo e i quattro proprietari dell’immobile. Le accuse per tutti sono omicidio preterintenzionale, lesioni gravissime e concorso in omicidio colposo aggravato. A carico del ragazzo di sedici anni sono state inoltre formalizzate le accuse di spaccio di sostanze stupefacente, stante che all’atto del fermo sono stati rinvenuti dalla polizia due etti di eroina. Sul fronte sanitario miglioramento delle condizioni per altri quattro feriti, in terapia intensiva rimangono ancora tre ragazzi.

Ultime notizie, “date meno compiti per le vacanze”

Non a voce ma per iscritto, questa la decisione del Ministro dell’Istruzione Bussetti che ha inviato una circolare, nell’imminenza delle vacanze di Natale, a tutti i professori. Bussetti ha svelato il contenuto della circolare durante un incontro con il Garante per i diritti dell’Infanzia, lo stesso ministro durante il simposio ha chiesto che gli insegnanti si rendano conto che le vacanze sono un momento di avvicinamento alle famiglie, e che per questo i ragazzi non dovrebbero essere oberati dai compiti. Diviso il mondo accademico, le posizioni vanno dal completo accordo con Bussetti fino all’attacco al ministro, con l’invito di evitare inutili paternalismi.

Ultime notizie, due medici indagati per la morte di Astori

Arrivano i primi indagati per la morte di Davide Astori, il capitano della Fiorentina scomparso nel sonno durante il ritiro che precedeva la partita della Viola contro l’Udinese. I PM titolari delle indagini ha infatti iscritto nel registro degli indagati due dottori, entrambi si occupavano delle autorizzazioni tendenti al rilascio dell’idoneità agonistica. I due che esercitano a Firenze e Cagliari sono stati accusati di omicidio colposo. Appena saputa della notizia la squadra gigliata ha emesso un comunicato stampa nella quale il presidente Mario Gognigni rinnovando la vicinanza alla famiglia del giocatore scomparso, si dice pronto a supportare le indagini in ogni modo possibile.

Ultime notizie, gironi di Champions League verso la conclusione

Si parte con una tre giorni europea molto importante per il calcio italiano. Stasera sapremo il futuro di Napoli e Inter in Champions League. Si comincia dunque dalle due squadre più in difficoltà visto che entrambe non sono sicure di passare, rispetto a Roma e Juventus già agli ottavi e domani pronte a scendere in campo per obiettivi secondari. Gli azzurri saranno ad Anfield Road per affrontare i vicecampioni d’Europa del Liverpool, serve almeno un pareggio. All’Inter invece potrebbe non bastare una vittoria a San Siro contro il Psv Eindhoven visto che tutto dipenderà dal risultato al Nou Camp del Tottenham.

© RIPRODUZIONE RISERVATA