IL TESTAMENTO DI GIULIA, MORTA A 10 ANNI DI TUMORE/ “A Natale regalate tutti i miei giochi ai bambini poveri”

Il testamento di Giulia: morta di tumore a 10 anni, “a Natale regalate tutti i miei giocattoli ai bambini poveri”. I genitori hanno realizzato il suo desiderio.

12.12.2018, agg. alle 22:08 - Davide Giancristofaro Alberti
Giulia muore a 10 anni e dona i suoi giochi
Giocattoli (foto dal web)

Quella di Giulia, la bambina morta di tumore a soli 10 anni dopo aver lottato contro la malattia per 4 anni e mezzo, è una storia che strazia il cuore. Non può non commuovere il suo “testamento“, l’ultima volontà affidata ai genitori di donare per Natale tutti i suoi giocattoli ai bambini bisognosi. Dalla sua idea è nata una fondazione, “Il sogno di Giulia”, che grazie all’aiuto di tanti volontari raccoglie abbigliamento, giocattoli, libri, coperte, passeggini e lettini per donne in gravidanza e bimbi da 0 a 14 anni. A raccontare questo “sogno” della piccola Giulia diventato realtà è stata la mamma, Eleonora Galia, che all’Ansa ha dichiarato:”Ogni anno Giulia condivideva la sua roba con gli altri bambini ed è ciò che ha fatto anche prima di andarsene, anche se non era consapevole di stare per morire, anzi ha sperato e pregato sino all’ultimo”.

GIULIA, MORTA A 10 ANNI: “A NATALE DATE I MIEI GIOCHI AI BIMBI POVERI”

Giulia è morta a soli 10 anni ed ha voluto donare i propri giochi ai bambini che ne avevano bisogno. E’ stata questa l’ultima volontà della piccola morta lo scorso 10 maggio a causa di un gravissimo tumore, con cui aveva iniziato a combattere all’età di 5 anni e mezzo. Per una cinquantina di mesi è riuscita a tenere testa a questo male, fino a che non ha dovuto mollare la presa, spegnendosi definitivamente. Prima di morire, però, un “testamento”, un piccolo grande gesto per fare in modo che i bambini più bisognosi di lei potessero giocare e divertirsi. Come riferisce l’edizione online del quotidiano Il Giorno, la piccola Giulia ha confidato alla mamma Eleonora il proprio sogno, e il desiderio di quella splendida bambina originaria del cagliaritano, in Sardegna, è divenuto realtà. La storia ha fatto il giro del web e sui social, e un’associazione è riuscita a distribuire i giocattoli della piccola vittima, facendo così felici numerosi bambini.

GIULIA MUORE A 10 ANNI E DONA TUTTI I SUOI GIOCHI

«Giulia aveva un aggressivo tumore cerebrale plurirecidivato – il toccante racconto della mamma, pubblicato su Facebook abbiamo cercato in tutti i modi di salvarla. Lei era molto buona e generosa. Prima di morire ha preparato delle buste con tutti i suoi giochi e gli abiti per i bambini meno fortunati di lei. Abbiamo così creato un’associazione di beneficenza per distribuirli che porta il suo nome: ‘Il sogno di Giulia’». L’associazione, oltre ad aver distribuito tutti i giochi e i vestitini di Giulia, raccoglie tutto ciò che potrebbe servire alle donne in gravidanza nonché ai bambini e ragazzini dall’età di 0 ai 14 anni, leggasi giocattoli ma anche abbigliamento, libri, coperte, e oggetti come passeggini e lettini. La sede si trova a Cagliari in via Giardini 159, e quanto raccolto viene distribuito il venerdì e il mercoledì. Grazie a Giulia molti bambini passeranno un Natale senza dubbio più felice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA