Luca Abete di Striscia con Banco Alimentare e Penny Market/ Donati 20mila kit-merenda ai bambini poveri

Luca Abete di Striscia la Notizia con Banco Alimentare e Penny Market consegnano 20mila kit-merende ai bambini bisognosi del Gruppo di Betania a Milano

13.12.2018 - Niccolò Magnani
Giussani, Abete e Bianchini
Andrea Giussani, Luca Abete, Bruno Bianchini (Banco Alimentare, 2018)

Un tour durato settimane in ben 11 Università italiane: oggi Luca Abete (inviato di Striscia la Notizia) assieme a Banco Alimentare e al Supermercato Penny Market hanno donato 20mila kit merende ai bambini bisogni dell’Associazione Gruppo di Betania a Milano: tutto all’interno del progetto benefico ideato e promosso dallo stesso Abete “#NonCiFermaNessuno” che con l’appoggio decisivo della Fondazione Banco Alimentare e del food donor Penny Market Italia è riuscito nell’impresa di non consegnare l’ennesima “pigna” (come avviene nel programma satirico di Mediaset) ma un aiuto concreto a chi più è realmente bisognoso. Una primissima fornitura di kit merende è stata consegnata ai volontari dell’Associazione Gruppo di Betania Onlus di Milano, scelta come luogo e simbolo nel rappresentare tutti gli enti caritatevoli che quotidianamente danno sostegno ai minori e alle persone in difficoltà. Gli oltre 20mila kit merenda sono stati poi stoccati presso la sede del Banco Alimentare della Lombardia per essere infine distribuiti in tutte le sedi regionali. «Siamo orgogliosi dei traguardi raggiunti da Luca Abete, cha anche in questa edizione ha sposato, insieme a Penny Market, la causa di Banco Alimentare – spiega Andrea Giussani, presidente della Fondazione Banco Alimentare onlus. Il tour Non ci Ferma Nessuno è un appuntamento che attrae ed affascina diversi giovani anche diversi tra loro, dando loro un messaggio formativo importante e «affiancandolo anche ad un contenuto valoriale rispetto ai temi della lotta allo spreco e della povertà alimentare. Così Banco Alimentare farà arrivare alimenti alle strutture che assistono minori, che vivono in condizioni meno fortunate. Una catena della solidarietà reale, in cui l’impegno di ciascuno dei partner è valorizzato e moltiplicato dal contributo e dall’energia dei tanti giovani che si sono coinvolti», conclude Giussani.

IL SOSTEGNO E L’IMPEGNO DI LUCA ABETE

Il protagonista indiscusso di questa iniziativa però è proprio l’inviato vestito di verde di Striscia la notizia che per una volta esce del personaggio in giro per l’Italia a denunciare scandali e soprusi ma si concentra sull’esperienza del dono gratuito a chi più: ecco che Luca Abete commenta in questa giornata di sorriso quanto avvenuto grazie all’abbraccio solidale di Banco Alimentare e Bruno Bianchini, direttore marketing strategico di Penny Market. «#NonCiFermaNessuno vive di sfide. Da qualche anno abbiamo il piacere di essere gemellati con la Fondazione Banco Alimentare Onlus e di riproporre ad ogni stagione del nostro tour una nuova sfida. – ha spiegato Abete a margine della conferenza stampa – Nel 2018 abbiamo pensato ai più piccoli e possiamo dire di aver vinto anche questa volta la nostra scommessa. Abbiamo puntato sull’entusiasmo della community che è stato tantissimo e che si è trasformato in oltre 20.000 kit merenda che abbiamo consegnato al Banco Alimentare, donando così dei beni preziosissimi per tanti bambini di famiglie povere ai quali viene negato il diritto alla merenda». Il progetto mira alla sensibilizzazione delle generazioni più giovani nella lotta contro lo spreco alimentare: «Sono certo che abbiamo affidato questo patrimonio così importante nelle mani giuste e non posso che ringraziare  tutte le persone che hanno aderito a questa campagna ed il nostro food donor che si è dimostrato ancora una volta sensibile, disponibile e pronto a scendere in campo in maniera concreta, proprio come piace a noi! Una sfida che ci ha riempito di orgoglio e che contiamo di riproporre anche nella la 5a edizione per la quale saremo ancora una volta affiancati al Banco Alimentare: insieme stiamo individuando il nuovo obiettivo da raggiungere nel 2019 coinvolgendo tutte queste forze che abbiamo a disposizione», conclude Luca Abete.



© RIPRODUZIONE RISERVATA