Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora. Gilet gialli: due donne morte in incidenti stradali (15 dicembre 2018)


Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora. Gilet gialli: due donne morte in incidenti stradali. Super G Val Gardena: terribile caduta per Gisin (15 dicembre 2018)


15.12.2018, agg. alle 15:43 - Matteo Fantozzi
Gilet gialli a Parigi (LaPresse)

Altre due vittime causate dalle manifestazioni dei gilet gialli. Due donne sono morte in due incidenti stradali differenti. Il primo decesso si è verificato attorno all’ora di pranzo, una 44enne che è stata investita mentre si trovava in moto con il suo compagno: giunto ad un posto di blocco dei gilet gialli, il centauro ha fatto inversione di marcia, venendo però investito da un’auto. Nulla da fare per la donna che è morta sul colpo a seguito delle gravissime ferite riportate. Un episodio che si è verificato nei pressi di Parigi, mentre il secondo incidente ha come scenario il nord della nazione francese, lungo il confine con il Belgio. Anche in questo caso un incidente ha provocato la morte di una donna. Intanto proseguono le proteste dei gilet gialli a Parigi, dove sono già una settantina i fermati, e dove vi sarebbero circa 2000 manifestanti. Al momento non si registrano comunque gravi episodi, forse per via dell’altissimo numero di forze dell’ordine, anche se la tensione resta elevata. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, terribile caduta di Gisin al Super G in Val Gardena

Terribile caduta durante il Super G in corso di svolgimento in Val Gardena, nuovo appuntamento con la coppa del mondo di sci maschile. L’atleta svizzero, Marc Gisin, ha perso lo sci sinistro durante la discesa poco prima di un salto, affrontando il dosso in maniera scomposta e cadendo poi rovinosamente a terra. Dopo il tremendo impatto con il suolo ghiacciato, Gisin ha colpito violentemente la spalla destra e la testa, perdendo i sensi. Subito si è capito che si trattava di qualcosa di serio visto che lo svizzero non ha dato segnali di vita e i medici sono intervenuti tempestivamente per i primi soccorsi. Successivamente è stato chiamato l’elicottero che ha trasportato Gisin al più vicino ospedale. Gisin stava viaggiando a più di cento chilometri al momento della caduta, che è avvenuta nei pressi di un punto del percorso chiamato “gobbe di cammello”. Gli atleti possono indossare airbag di protezione per attutire l’impatto con il suono, ma Gisin ne era sprovvisto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Austria: strage di nobili

Una strage di nobili è avvenuta nella giornata di ieri in Austria. Tre persone dal sangue blu sono state ammazzate a colpi di fucile nel castello di Bockfliess. Le vittime sono il conte Ulrich von Goess, 92 anni, il figlio Ernst von Goess, e la contessa friulana Margherita Cassis Faraone, 87 anni moglie di Ulrich. Ad ucciderli, dopo che lo stesso ha ammesso le proprie colpe, è stato il 54enne Anton von Goess a Mistelbach, figlio del 92enne. Una notizie che ha scosso non soltanto l’Austria ma anche l’Italia, visto che Margherita Cassis Faraone, era molto conosciuta in Friuli Venezia Giulia dove la stessa era nata. Fra le piste battute dagli inquirenti vi sarebbe il movente economico, e stando a quanto specificato dall’APA, la principale agenzia di stampa austriaca, vi sarebbero state frequenti liti nella famiglia negli ultimi tempi, molto probabilmente per chi dovesse spartirsi l’ingente eredità del conte ultranovantenne. L’arrestato si trova rinchiuso dalla giornata di ieri pomeriggio nella prigione di Korneuburg, dopo essere stato interrogato. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Antonio Megalizzi non ce l’ha fatta

Antonio Megalizzi il reporter italiano ferito nella strage di Strasburgo è morto. Il nostro connazionale non ha mai ripreso conoscenza da dopo la strage, le sue condizioni erano apparse fin da subito gravissime, essendo stato colpito dall’attentatore alla testa. Con la morte di Antonio salgono a 4 le vittime dell’attentato. Megalizzi era un reporter volontario che lavorava per la web radio Europhonica, una radio dedicata interamente all’Europa. La Farnesina ha fatto sapere di aver attivato il supporto psicologico per i familiari, e che quest’ultimi sono assistiti continuamente dalle autorità italiane e francesi. Nella giornata di oggi da sottolineare come l’attentatore, Chérif Chekatt, sia stato ucciso dalle forze speciali francesi, l’uomo intercettato per strada aveva iniziato a sparare, quando i gendarmi lo hanno “neutralizzato”.

Ultime notizie, la Banca d’Italia taglia la crescita

Nuovo taglio sulla presunta crescita italiana per quest’anno, una crescita che ormai è di pochissimo sopra l’1%. Il dato emerge dal report reso noto dalla Banca d’Italia, report che sottolinea come la crescita sia stata “stoppata” dalla fiammata dello spread, conseguente al braccio di ferro con l’Unione Europea. Gli economisti di Palazzo Koch fanno inoltre notare come la stima del governo relativamente all’1.5% di crescita per il prossimo anno sia ampiamente ottimistica. I dati sono stati accolti con freddezza dall’esecutivo, il più critico il leader del Movimento Cinque Stelle Luigi di Maio, che ha chiesto ai giornalisti di avere fiducia nelle nuove misure economiche allo studio.

Ultime notizie, mandato d’arresto per Battisti

Cesare Battisti l’ex membro dei Proletari Armati per il Comunismo è stato colpito da un ordine di arresto emesso dalle autorità brasiliane. Battisti che deve scontare un ergastolo in Italia si è per questo reso irrintracciabile ed è attivamente ricercato dalle forze di polizia del paese sud americano.L’ordine di arresto è stato emesso dal Supremo tribunale federale, l’ordinanza potrebbe essere il primo passo verso l’estradizione di Battisti. Il legale dell’ex terrorista rosso ha fatto sapere di non avere idea del perché il suo assistito si sia dato alla macchia. Immediati i ringraziamenti del nostro Ministro dell’Interno Salvini che in un tweet ha voluto dimostrare la sua riconoscenza al presidente brasiliano, neo eletto, Bolsonaro.

Ultime notizie, la May torna a casa con un pugno di mosche

Un vertice che si è risolto con un nulla di fatto, quello che si è tenuto a Bruxelles e nel quale Theresa May cercava di avere qualche concessione dall’Europa per riuscire a fare passare la “sua” Brexit. La commissione europea ha infatti deciso di tenere la linea dura, non lasciando far intravedere nessun spiraglio perché l’accordo faticosamente raggiunto il mese scorso possa essere modificato. La May adesso proverà a gestire la transazione, ma è scontato che il parlamento inglese boccerà le 580 pagine di trattato, un trattato che doveva permettere un’uscita dolce dell’Inghilterra. In tale contesto si fa sempre più probabile un uscita senza accordo, almeno che il parlamento inglese non deliberi una revoca del “famigerato” articolo 50.

Ultime notizie, torna il campionato di Serie A

Non ci si annoia in questo periodo con un bel piatto per quanto riguarda il calcio. Si torna in campo per la Serie A dopo la tragica settimana per le italiane in Europa che ha portato cinque sconfitte e un pareggio inutile, con tre qualificazioni e tre eliminazioni da Champions ed Europa League. Oggi alle 18.00 torna in campo l’Inter di Luciano Spalletti che ospita a San Siro l’Udinese di Davide Nicola. In prima serata sarà invece il turno dell’attesissimo derby della Mole Torino-Juventus, il primo con Cristiano Ronaldo in campo. Giorno di vigilia per Napoli e Roma che saranno impegnate nelle gare di domani contro Cagliari e Genoa. Completano il turno le gare di domenica Spal-Chievo, Fiorentina-Empoli, Frosinone-Sassuolo e Sampdoria Parma oltre i due posticipi Atalanta Lazio e Bologna Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA