Roma, Villa Mercede: crollata parte del muro perimetrale/ Una residente “Un miracolo che non passasse nessuno”

Villa Mercede: crolla muro, paura a San Lorenzo. Ultime notizie Roma: un boato dopo la mezzanotte. Fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta

16.12.2018, agg. il 17.12.2018 alle 08:50 - Davide Giancristofaro Alberti
Villa Mercede, crolla muro
Villa Mercede (Twitter)

Si è sfiorata la tragedia sabato notte a Roma, dove il muro della Villa Mercede, nel quartiere San Lorenzo, è collassato su stesso, provocando diversi quintali di detriti. Una porzione lunga circa 20 metri e alta almeno 8, è crollata sul marciapiede sottostante, e solo il caso ha voluto che nessuno passasse di lì in quegli istanti. Una sorta di miracolo visto che quel quartiere è uno dei più frequentati durante le notti dei weekend, come ha testimoniato anche una residente del posto: «Meno male che in quel momento non passava nessuno, altrimenti sarebbe stata una tragedia – dice una signora che abita nel quartiere, come riporta l’edizione online de Il Messaggerosul marciapiede attiguo al muro, specie di giorno per la presenza degli universitari, ma anche la notte, per i tanti locali che ci sono nella zona, è un continuo via vai». Subito dopo il collasso la strada è stata chiusa mentre i vigili del fuoco hanno iniziato la rimozione dei detriti, per poi mettere in sicurezza la zona. Nel pomeriggio di ieri i tecnici del Dipartimento Lavori pubblici del Comune (Simu), e del Dipartimento Ambiente e della Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali «hanno effettuato – fanno sapere – e stanno proseguendo una serie di sopralluoghi sul posto. Sono tuttora in corso i controlli ed è stato disposto il transennamento dell’area, per valutare le prime misure di sicurezza e le altre opere di protezione da eseguire». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MURO DI VILLA MERCEDE CROLLATO: IL COMMENTO DI FRANCESCA DEL BELLO

Gran parte del rivestimento esterno del muro perimetrale del parco di Villa Mercede è crollato. L’incidente è avvenuto nella notte tra ieri e oggi, causando grande apprensione tra i presenti. Il parco comunale è infatti molto frequentato. Sono ancora da accertare le cause del crollo, avvenuto per diversi metri, almeno una ventina secondo quanto si è appreso dalle prime testimonianze. «È successo di notte, il parco era chiuso e fortunatamente nessuno passava sul marciapiede, perché quella è una strada percorsa da molte persone. Non voglio nemmeno pensare a cosa sarebbe potuto succedere», ha dichiarato la presidente del Municipio II di Roma, Francesca Del Bello. E poi precisa, come riportato da Sky Tg24: «Villa Mercede è un bene vincolato e di competenza del Comune. Bisogna capire i motivi crollo e se il resto del muro è a rischio o no: bisogna mettere subito in sicurezza. Sappiamo che è stato interessato a questo proposito anche il dipartimento lavori pubblici». (agg. di Silvana Palazzo)

CONTROLLI E VERIFICHE IN CORSO

Una parte del muro perimetrale di Villa Mercede, nel quartiere di San Lorenzo, a Roma ha ceduto di schianto nella notte. Momenti di paura perché il boato ha provocato decine di tonnellate di macerie in una zona molto frequentata della “movida” capitolina. Una nuvola di polvere si è alzata dopo il crollo, avvenuto in due fasi: prima ha ceduto la parte più esterna, poi quella su cui era installata la cancellata del parco. Alle 5 del mattino sono terminate le operazioni di messa in sicurezza dei vigili del fuoco. Sette auto e due moto sono state danneggiate. Non si tratta comunque del primo caso, dopo i ripetuti crolli alle mura Aureliane. I tecnici del Dipartimento Lavori pubblici del Campidoglio (SIMU), del Dipartimento Ambiente e della Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali hanno effettuato e stanno proseguendo una serie di sopralluoghi sul posto. Lo fa sapere il Campidoglio attraverso una nota, spiegando che sono in corso controlli e che è stato disposto il transennamento dell’area per valutare le prime misure di sicurezza e le altre opere di protezione da effettuare. (agg. di Silvana Palazzo)

RAGGI SOTTO ACCUSA, PER ORA TACE

Non sono ancora chiare le cause del crollo del muro di Villa Mercede, avvenuto questa notte nel quartiere San Lorenzo a Roma, quando diversi metri di cinta sono collassati sollevando un grande polverone e producendo un boato che ha preoccupato non poco i residenti della zona. Come riportato dall’Ansa, il piccolo parco comunale di Villa Mercede, situato tra via Marruccini e via Tiburtina, è molto frequentato e per questo motivo c’è da vedere il bicchiere mezzo pieno: un crollo della costruzione risalente agli inizi del Novecento avrebbe potuto comportare degli effetti tragici, soprattutto se si pensa che a dare l’allarme ai vigili del fuoco, come riportato da giornalettismo.com, sono stati oltre ai residenti proprio i ragazzi che stavano passando il sabato sera nella zona. Villa Mercede al suo interno ospita anche una biblioteca. Intanto in via del tutto precauzionale via Marruccini, dove è avvenuto il crollo, risulta al momento chiusa al traffico. Per il momento da parte della sindaca Virginia Raggi, finita subito sotto accusa da parte dei social, non è arrivato nessun commento. (agg. di Dario D’Angelo)

PAURA PER I RESIDENTI DOPO FORTE BOATO

Ha fatto il giro del web la notizia del muro crollato a Roma, nel quartiere San Lorenzo. Una porzione di circa 20/30 metri delle cinta della Villa Mercede, è venuta giù facendo spaventare non poco i residenti e i passanti. In molti, infatti, hanno confessato di aver udito un boato tremendo, quasi come fosse esploso un ordigno, e vedendo le numerose immagini pubblicate su Twitter, è facile comprendere il perché. Si è creata una vera e propria voragine nel muro esterno della Villa Mercede, sede di una biblioteca, con numerosi detriti caduti sul vicino marciapiede, alcuni di essi finiti contro le auto e le moto in sosta. I vigili del fuoco, una volta giunti sul luogo del crollo, hanno iniziato a rimuovere le pietre a mano per la paura che vi fosse qualche persona sotto le macerie. Il quartiere San Lorenzo è infatti uno dei più trafficati della capitale di notte per via dei numerosi locali della zona, e di conseguenza si temeva che qualcuno potesse essere rimasto schiacciato dai massi. Dagli scatti pubblicati sui social si vede come il muro della villa fosse diviso in due parti: la parte interna ha retto, mentre quella confinante con via dei Marrucini è collassata. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL VIDEO DELLA VORAGINE

Arrivano i primi commenti politici in merito al muro di villa Mercede crollato attorno alla mezzanotte di ieri nel quartiere San Lorenzo di Roma. Valerio Casini il consigliere del Partito Democratico al muncipio II ha affermato: «Ci attiveremo per completare il più velocemente possibile la messa in sicurezza – le sue parole riportate da Repubblica.itinsieme al Comune e ai vigili avvieremo tutte le procedure per riaprire la strada al più presto». La strada è stata chiusa al traffico per ragioni di sicurezza, e verrà riaperta probabilmente solo nei prossimi giorni, quando l’area interessata dal crollo verrà ripulita. L’assessore all’Ambiente del II municipio, Rosario Fabiano (Pd), esprime il proprio dissenso per quanto avvenuto, puntando il dito contro l’amministrazione Raggi: «Villa Mercede è una villa storica su cui non si interviene da anni. Dov’è la sovrintendenza capitolina? Dov’è la manutenzione? Le contese politiche hanno preso il sopravvento e non si spende più una lira per Roma. Si facciano tutti un esame di coscienza e cominciassero a lavorare per la città, perché non c’è più tempo, basta chiacchiere». Più in basso potete trovare il video dell’accaduto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

RABBIA SUI SOCIAL

Rabbia sui social a seguito del crollo del muro di Villa Mercede, a Roma. Attorno alla mezzanotte di ieri una porzione di mura lunga circa 30 metri, è collassata su stessa, fortunatamente senza coinvolgere alcun passante. Un vero e proprio miracolo che non sia rimasto ferito nessuno, visto che il quartiere dove si è verificato il danno, il San Lorenzo, è fra i più frequentati durante le notte dei weekend. Sui social, ed in particolare su Twitter, l’episodio è fra più chiacchierati e discussi, e sono in molti a cinguettare in maniera rabbiosa. Paolo Scilinguo ad esempio scrive: «ORMAI #ROMA CROLLA TUTTA:L’UNICA A NON CROLLARE E’ LA #raggi che taglia nastri e non si occupa dei problemi della città Crollato nella notte un lungo muro in centro a Roma: “Un boato tremento”». Così invece Francesco Bilotta, che pubblica la foto del muro crollato, commentandolo con gli hashtag eloquenti: «#roma #16gennaio #2018 #terzomondo». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

NESSUN FERITO

E’ crollato parte del muro della splendida Villa Mercede, in Roma. Nel quartiere San Lorenzo, la notte fra sabato 15 dicembre e domenica 16, è stato interrotta da un tremendo boato, causato dal cedimento di un lungo tratto del muro perimetrale della villa, in via dei Marrucini. Un miracolo ha voluto che nessuno passasse li sotto in quegli istanti, visto che il quartiere in questione è uno dei maggiormente frequentati dai giovani nella movida capitolina di sabato. Stando a quanto riferito da numerosi organi di informazioni online, a cominciare dal quotidiano Il Messaggero, il muro è ceduto per almeno una trentina di metri in lunghezza, e otto in altezza: prima è crollata la parte più esterna, poi quella dove era installata la cancellata del parco. Inizialmente si pensava che qualcuno fosse rimasto sotto i detriti, anche perché il crollo si è verificato poco dopo la mezzanotte, quando San Lorenzo era ancora gremito visti i moltissimi locali situati in quella zona.

VILLA MERCEDE: CROLLA MURO

Fortunatamente, all’arrivo dei vigili del fuoco, si è appurato che non vi fosse nessuno al di sotto di quelle pietre, e di conseguenza si è potuto organizzare la messa in sicurezza di via dei Marrucini in maniera senza dubbio più agevole. Qualche danno comunque è stato fatto, al di là dello stesso muro danneggiato, numerosi detriti sono caduti sulle auto parcheggiate di fronte le mura, e sette di essere sono rimaste coinvolte. Mentre la polizia locale e i carabinieri si occupavano di gestire la viabilità, facendo deviare le numerose auto in transito, i vigili del fuoco hanno iniziato a rimuovere i detriti, una lunghissima nottata di lavoro per pulire le macerie e mettere in sicurezza la strada, che è stata chiusa al transito veicolare. Villa Mercede è la sede della biblioteca circoscrizionale “Tullio De Mauro”, e in estate si svolge nel suo parco l’evento dedicato al cinema dal titolo “Sotto le stelle di San Lorenzo”. Di seguito il video di quanto accaduto

IL VIDEO DEL MURO CROLLATO



© RIPRODUZIONE RISERVATA