Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: i “gilet gialli” mettono a ferro e fuoco Parigi (2 dicembre 2018)


Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Milano, corteo contro Salvini. Parigi brucia a causa dei gilet gialli (2 dicembre 2018).

02.12.2018 - Matteo Fantozzi
Matteo Salvini
Matteo Salvini (Lapresse)

Un corteo trasversale, composto da anarchici politici di centro sinistra, immigrati, tutti insieme a protestare contro il nuovo decreto sicurezza da poco approvato dal parlamento. La protesta è partita inizialmente per la decisione del Ministero dell’Interno di chiudere il centro di accoglienza di Via Corelli, ma si è presto trasformata in una protesta generalizzata verso l’esecutivo giallo verde. Il corteo che poi è sfilato per le vie cittadine era controllato a vista da un ingente cordone di polizia e carabinieri tutti in tenuta anti sommossa, da sottolineare che comunque non c’e’ stato nessun tipo di incidente. In serata arriva il solito commento di Salvini, che tramite un Tweet “festeggia” la presenza odierna del solito corteo anti Salvini.

Ultime notizie, Parigi brucia a causa dei gilet gialli

Nuove proteste dei gilet gialli in piena Parigi, con i manifestanti che hanno letteralmente messo a ferro e fuoco la capitale francese. Infatti le proteste per l’aumento del carburante ha portato a una guerriglia che partendo agli Champs Elysees si è propagata in tutto il centro cittadino. Impotenti a volte le forze dell’ordine, con i manifestanti che saltavano da un angolo all’altro attaccando le macchine della polizia e danneggiando tutto quanto trovavano sul loro percorso. Impressionante il bilancio alla fine della giornata, con almeno 200 persone fermate, molte arrestate per resistenza a pubblico ufficiale. Pesante anche il bilancio dei feriti, con una ottantina di persone che si sono fatte medicare nei nosocomi cittadini, tra di essi 11 agenti di polizia.

Ultime notizie, economia ferma a causa del Partito Democratico

Arrivano le prime considerazioni politiche sulla frenata dell’economia italiana, certificata ieri dall’Istituto di Statistica. Oggi a parlare è stato il capo politico del movimento cinque stelle, Luigi Di Maio. Per il grillino e Ministro del Lavoro il segno negativo comunicato ieri dall’ISTAT è causa dei governi precedenti, non certo della manovra economica varata dall’esecutivo di cui fa parte. Intanto arrivano anche le raccomandazioni di Confindustria, oggi in tale contesto Vincenzo Boccia ha espresso la sua preoccupazione. Per Boccia altissimo il rischio recessione, almeno che la manovra non venga radicalmente cambiata nell’emiciclo con gli emendamenti. Si registra inoltre l’apertura del premier Conte su alcuni cambiamenti, con il presidente del consiglio che dall’Argentina ipotizza che il rapporto debito pubblico/PIL possa ritornare indietro fino al 2%.

Ultime notizie, la Juve cannibalizza il campionato

Un vero rullo compressore la Juventus di Allegri che oggi nell’anticipo del massimo campionato ha vinto in trasferta sull’ostico campo della Fiorentina. I bianconeri hanno sofferto, ma alla fine il tabellino recita 3 a 0. Di Bentancur, Chiellini e Cristiano Ronaldo le segnature. Con la vittoria di oggi la Juventus si porta a + 11 dagli inseguitori. Da segnalare prima della partita alcune scritte vergognose apparse sui muri del Franchi, esse inneggiavano alla morte di Scirea e alla tragedia dell’Heysel, le scritte sono state immediatamente cancellate dalla dirigenza della squadra viola. Nell’altro anticipo odierno la Spal ha pareggiato contro l’Empoli in quella che era una vera e propria sfida salvezza. In serata la Sampdoria ha travolto con il risultato di 4-1 il Bologna. Si torna in campo oggi con la 14ma giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA