Siena, 17enne ucciso da pirata della strada/ Ultime notizie, gli inquirenti “Trovati indizi interessanti”

Siena, 17enne investito e ucciso da pirata della strada. Ultime notizie, profondo dolore sui social per Arturo, contradaiolo dell’Aquila

28.12.2018, agg. il 29.12.2018 alle 16:11 - Fabio Belli
Ambulanza
Ambulanza (LaPresse, 2018)

Proseguono le ricerche del pirata della strada che nella tarda serata di ieri ha investito e ucciso il 17enne di Sovicille (provincia di Siena, Toscana), Arturo Pratelli. Le indagini si stanno concentrando sui filmati delle telecamere di sorveglianza presenti in zona, nonché sui numerosi testimoni già ascoltati dalle forze dell’ordine, e infine, sugli indizi lasciati sulla strada, visto che sarebbero stati rinvenuti dei frammenti di vetro che dovrebbero appartenere allo specchio di un’automobile o di un furgoncino. Gli inquirenti, come riferisce Il Tirreno, definiscono le prove “interessanti” ed è molto probabile che siano già vicini a catturare l’autista incosciente che ha investito il giovane senese, lasciandolo agonizzante in un campo. Il sindaco di Siena, Luigi De Mossi, ha lanciato un appello su richiesta della famiglia di Arturo, invitando l’automobilista a costituirsi: «Chiediamo a chi ha provocato l’incidente – le sue parole – di costituirsi immediatamente alle forze dell’ordine assumendosi le proprie responsabilità. Esprimo la solidarietà e la vicinanza di tutta Siena alla famiglia Pratelli duramente provata dall’immane tragedia accaduta». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

17ENNE UCCISO DA PIRATA DELLA STRADA: CORDOGLIO SUI SOCIAL

Si chiamava Arturo Pratelli il 17enne di Siena travolto e ucciso da un pirata della strada nei pressi dell’aeroporto di Ampugnano. Il ragazzo stava camminando sul ciglio della provinciale 73, una strada scarsamente illuminata, quando è stato investito molto presumibilmente da un furgone che non si è fermato a prestare soccorso. Il corpo del minorenne sarebbe stato sbalzato nei vicini campi di alcuni metri, ed è solo grazie al borsone ritrovato sul ciglio della strada, che alcuni passanti si sono accorti dell’accaduto ed hanno allertato i soccorsi. I carabinieri stanno ascoltando i testimoni e visionando i filmati delle telecamere di sorveglianza presenti in zona, e sono attesi aggiornamenti nelle prossime ore. Profondo dolore sui social visto che Arturo era molto conosciuto a Siena, sia per la sua passione sfrenata per la Robur, sia per la sua partecipazione al Palio, contradaiolo dell’Aquila. «La società – la nota della squadra di calcia senese – esprime un profondo cordoglio per la tragica scomparsa del giovane tifoso Arturo Pratelli, 17enne tra i fondatori del gruppo dei Boys e sempre al fianco della Robur. La presidente Anna Durio, i dirigenti, i calciatori, i tecnici, i dipendenti e i collaboratori tutti porgono le più sincere espressioni di profondo cordoglio alla famiglia e agli amici di Arturo». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PIRATA DELLA STRADA INVESTE E UCCIDE UN MINORENNE A SIENA

Un pirata della strada ha investito e ucciso un ragazzo nella tarda serata di ieri. L’episodio si è verificato in quel di Siena e la vittima è un giovane minorenne di appena 17 anni, che avrebbe compiuto la maggiore età il prossimo mese di aprile, e che è stato travolto a meno di trenta metri dalla propria abitazione, nei pressi di Pian dei Mori. Una volta lanciato l’allarme, sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri e gli uomini del 118, che dopo un primo soccorso hanno trasportato d’urgenza, in codice rosso, il giovane ragazzo presso la struttura ospedaliera Scotte di Siena. Niente da fare, poco dopo il ricovero in ospedale il giovane ha esaltato l’ultimo respiro a causa delle gravissime ferite riportate dopo l’investimento. Il corpo di Arturo è stato trovato in fin di vita, poco prima della mezzanotte di venerdì 27 dicembre, vicino al suo borsone da calcio. In terra, qualche frammento di vetro, molto probabilmente uno specchietto rotto, forse appartenente ad un furgone. Nessuna traccia di frenata, segno che colui che ha investito Arturo non ha neanche tentato di evitarlo, tirando dritto come se avesse calpestato uno scatolone di cartone. I carabinieri della compagnia di Sovicille, assieme al sostituto procuratore Siro De Flammineis, hanno subito acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti in zona per provare a risalire all’identità del pirata della strada, un compito arduo vista anche la pochissima luce nel tratto dell’incidente. Come riferisce l’edizione online de La Nazione, Arturo era un giovane molto conosciuto, tifosissimo fin da piccolo della Robur, la squadra di calcio senese che gli ha voluto dedicare un messaggio sul suo profilo Twitter. Frequentava il liceo Galilei, ed era uno dei migliaia di appassionati al Palio di Siena, a cui partecipava attivamente con cene e incontri nel rione. Sconvolta la famiglia, distrutta e disperata dopo la terribile tragedia di ieri sera.

PIRATA DELLA STRADA UCCIDE 17ENNE

17enne ucciso da un pirata della strada a Siena. Tragica sorte per un giovane nei pressi dell’aeroporto di Ampugnano in località Sovicille, in provincia di Siena. Il ragazzo stava camminando sul ciglio della strada provinciale 73, quando improvvisamente ha fatto irruzione un’automobile che ad alta velocità l0 ha investito. Inutili i soccorsi, secondo i primi rilievi la scarsa illuminazione del tratto di strada nel quale è avvenuto l’incidente potrebbe essere stato decisivo. I carabinieri giunti sul posto hanno operato una prima ricostruzione, rilevando come innanzitutto l’investitore non si sia fermato a prestare soccorso, procedendo per ora a una denuncia per omicidio stradale verso ignoti. Dopo l’impatto, il 17enne ha fatto un volo di alcuni metri, ricadendo al suolo senza possibilità di essere rianimato.

ERA UN CONTRADAIOLO DELL’AQUILA

Il nome del 17enne investito è Arturo Pratelli, ed era un contradaiolo dell’Aquila a Siena, nella secolare tradizione del Palio della cittadina toscana. Dopo l’incidente Arturo è stato trasportato al policlinico delle Scotte, per essere soccorso ma il ricovero in prognosi riservata è stato brevissimo, col ragazzo morto poco dopo l’arrivo in ospedale. Arturo stava procedendo lungo la strada provinciale 73 con il suo borsone da calcio, si sta cercando di comprendere quale sia stata l’esatta dinamica dell’investimento, per il quale al momento non ci sarebbero testimoni. A notare Arturo sarebbe stato un altro automobilista di passaggio, che ha notato la borsa rotolata in terra. Chiamati i soccorritori, le lesioni riportate nell’incidente non hanno lasciato scampo al 17enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA