Usa, lancia i chihuahua della moglie dalla finestra/ “Ami i cani più di me”, condannato avvocato di Chicago

Usa, lancia i chihuahua della moglie dalla finestra dopo una lite. Muore uno dei cani, l’altro scappa, condannato avvocato di Chicago.

28.12.2018 - Fabio Belli
CHIHUAHUAr375

Una coppia di Park Ridge, periferia di Chicago, stava tornando in automobile da una festa di Natale e si è ritrovata impelagata in una furiosa litigata. Discussione accesissima tra un avvocato e sua moglie, sfociata nell’accusa: “Ami i tuoi cani più di me, ho intenzione di ucciderli!“. L’avvocato di Park Ridge, Jerald Jeske, ha perso completamente la testa ed è corso all’interno dell’appartamento diviso con la donna e i suoi cani, due chihuahua. Ha chiuso fuori casa la moglie che si è recata in un vicino supermercato dove teneva le chiavi di riserva, ma non è riuscita a tornare in tempo: l’uomo aveva già lanciato dalla finestra i due poveri cani, dando seguito ai suoi folli propositi.

UNO DEI CANI E’ RIUSCITO A FUGGIRE

La moglie dell’avvocato ha udito dei lamenti che sembravano essere proprio dei suoi cani arrivare dal cortile del palazzo e, arrivando di corsa, si è ritrovata di fronte uno dei suoi chihuahua, il più anziano di 16 anni, nel selciato ormai in fin di vita, anche se non era ancora morto al momento del ritrovamento. Disperata, la donna ha provato a soccorrere l’animale, ma non c’è stato nulla da fare per lui. L’altro chihuahua, di 14 anni, è probabilmente riuscito a fuggire mentre l’uomo dava in escandescenze, visto che di lui non è stata trovata traccia. La scena è stata immortalata dalle telecamere di sicurezza della palazzina di periferia dove vive la coppia, e Jerald Jeske dovrà ora rispondere dell’accusa di crudeltà aggravata verso animali, pagando anche una cauzione di 10mila dollari per restae in libertà.



© RIPRODUZIONE RISERVATA