ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora. Manovra, voto di fiducia al via: protesta Pd (29 dicembre 2018)

ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora. Manovra, voto di fiducia al via: protesta Pd. Serie A, Juventus-Sampdoria 2-1, la decide CR7 (29 dicembre 2018)

29.12.2018, agg. alle 16:51 - Matteo Fantozzi
Voto sul Decreto Sicurezza
Decreto Sicurezza, con 396 Sì alla Camera diventa legge (LaPresse, 2018)

Ancora qualche minuto poi inizieranno ufficialmente le operazioni di voto in Aula alla Camera sulla manovra. Alle ore 17:00 al via le dichiarazioni di voto, quindi a partire dalle ore 18:00 spazio alle votazioni con la chiama. Si andrà avanti fino a mezzanotte e poi si riprenderà domani mattina se sarà necessario (quasi sicuramente sì). Ultimo step quindi per la manovra, che dopo aver ricevuto l’ok del Senato, si appresta ora a passare indenne anche l’esame alla Camera. Non sarà però una passeggiata, visto che l’opposizione si è appunto opposta ormai da giorni al governo, colpevole a loro modo di vedere, di non aver permesso l’analisi del nuovo testo del maxi-emendamento. Il Partito Democratico ha quindi organizzato una protesta in piazza a Roma, dove hanno partecipato diverse persone: circa duemila fedelissimi si sono ritrovati all’esterno dell’Aula di Montecitorio, dove appunto fra pochi minuti inizieranno le votazioni. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Serie A: Juventus-Sampdoria 2-1

Prosegue lo straordinario cammino in Serie A della Juventus, che poco fa ha battuto in casa la Sampdoria con il risultato di due reti a uno. Tutto merito, manco a dirlo, di Cristiano Ronaldo, che ha realizzato una doppietta annientando così il pareggio temporaneo di Fabio Quagliarella su calcio di rigore. Per la Vecchia Signora fanno 53 punti nell’anno solare, numeri da brividi come testimoniato anche dalle 17 vittorie su 19 gare (neanche una sconfitta), totalizzate sin qui. Una vittoria comunque più sofferta di quanto si possa pensare quella juventina, anche perché i blucerchiati erano riusciti ad agguantare il pareggio al 92esimo di gioco, ma il Var ha deciso di annullare la rete di Saponara che avrebbe fissato il risultato finale sul due a due. Da segnalare, al di là della doppietta di CR7, protagonista indiscusso dei bianconeri, l’ennesima ottima prestazione di Fabio Quagliarella che con il gol di oggi ha realizzato la sua ottava marcatura nelle ultime nove uscite: il bomber blucerchiato sta vivendo una seconda giovinezza. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, bomba contro bus in Egitto

Torna Egitto il terrorismo di matrice islamica in Egitto. Nelle scorse ore una bomba artigianale è esplosa al passaggio di un bus turistico, provocando la morte di 4 persone. L’ordigno “fai da te” era stato piazzato vicino ad un muro lungo Mariyutiya Street, nel distretto di Haram, ed è stato schiacciato, forse volontariamente, da un pulmino che stava trasportando alcuni turisti vietnamiti presso le piramidi di Giza, per assistere allo spettacolo notturno di luci e musica. Come anticipato, non è da escludere che l’autista del piccolo bus fosse complice dei terroristi di matrice islamica visto che il pullman ha deviato rispetto al percorso prestabilito in precedenza con le autorità. Sulla vicenda sta indagando il governo egiziano che intanto ha ucciso una quarantina di terroristi, tutti facenti parte di cellule jihadiste, che stavano programmando altri attenti in Egitto contro i turisti e contro i luoghi del cristianesimo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, manovra: bagarre in aula

Un vero e proprio caos durante l’esame della finanziaria, questo è quello che è accaduto con i commessi parlamentari che si sono dovuti interporre tra i parlamentari, per evitare lo scontro fisico. La situazione è cosi tanta degenerata che alla fine lo stesso presidente Fico ha dovuto sospendere la seduta per una decina di minuti. Pesanti le parole dello stesso Fico che parla di “spettacolo indecente”, soprattutto quando uno dei parlamentari ha letteralmente tirato il volume della finanziaria sui banchi del governo. Per inciso il governo per conto del ministro per i Rapporti con il parlamento Fraccaro ha chiesto la fiducia, una fiducia che dovrebbe essere di fatto scontata, almeno a vedere i numeri a disposizione della maggioranza.

Ultime notizie, Salvini contro il giudice sportivo

Polemica immediata dopo la decisione del giudice sportivo di applicare la chiusura della curva dell’Inter, dopo la morte di un tifoso conseguente agli scontri tra i tifosi di Napoli e Inter. Salvini si è infatti schierato contro la chiusura, affermando che la decisione è contro i tifosi buoni dell’Inter, stante che quelli che lui chiama i cattivi tifosi sono solamente poche centinaia. Nella polemica interviene anche il questore di Milano, che da parte sua giustifica la decisione di aver fatto giocare il match, per l’alto dirigente della polizia l’aver “spinto” per la partita ha forse evitato una vera e propria strage. Gli inquirenti intanto continuano a cercare il SUV nero responsabile dell’uccisione di Daniele Belardinelli, in tale contesto i poliziotti hanno invitato chiunque abbia girato video di consegnare il materiale presso la questura meneghina.

Ultime notizie, Rigopiano sono sette gli indagati

Sono sette le persone iscritte al registro degli indagati per un nuovo filone dell’indagine sul crollo dell’hotel di Rigopiano, crollo che causò la morte di 29 persone. Nell’indagine sono entrati tutti coloro che organizzarono la prima fase dei soccorsi, con gli inquirenti che hanno scoperto che alcune azioni tendevano al “depistaggio” delle responsabilità. Tutto verte attorno a una telefonata fatta da un carabiniere alla centrale operativa della prefettura, di quella telefonata non risultava traccia stante l’ordine che venisse cancellata dal brogliaccio della sala operativa. Tra gli indagati l’ex prefetto Francesco Provolo e due vice prefetti, iscritta nel registro degli indagati anche la funzionaria che rispose a quella telefonata, la donna poteva immediatamente allertare i soccorsi ma non lo fece, toccherà agli inquirenti scoprire il perché.

Ultime notizie, Pedofilo ucciso dopo un mese dall’uscita dal carcere

E’ stato giustiziato a un mese esatto dalla sua uscita dal carcere, Giuseppe Matarazzo, un pedofilo che aveva appena finito di scontare una condanna a undici anni e mezzo. L’uomo che con le sue azioni aveva portato al suicidio la sua vittima è stato atteso da due killer che gli hanno esploso diversi colpi di pistola. Per l’omicidio erano stati immediatamente arrestati due balordi, i carabinieri adesso però stanno indagando il padre della ragazzina suicida, il loro sospetto è che l’ordine di uccidere Matarazzo sia partito proprio dal padre della vittima.

Ultime notizie, Serie A oggi in campo

Torna la Serie A con l’ultima giornata del girone d’andata e poi si andrà alla sosta fino alla seconda metà di gennaio. Si parte alle 12.30 con Juventus Sampdoria e i bianconeri pronti a chiudere il 2018 con Cristiano Ronaldo nuovamente titolare in campo. Alle 15.00 sarà il turno di Inter e Roma impegnate nelle trasferte contro Empoli e Parma. Alle 18.00 scenderà invece in campo il Napoli che ospiterà il Bologna e proverà a dimenticare il brutto ko di San Siro di mercoledì sera. Chiude il turno la sfida delle 20.30 Milan Spal con i rossoneri praticamente obbligati a vincere. Le altre gare, tutte alle 15.00, sono Chievo Frosinone, Genoa Fiorentina, Lazio Torino, Sassuolo Atalanta e Udinese Cagliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA