Picchia e tenta di violentare 18enne in strada: 35enne arrestato/ Rimini, bloccato con lo spray al peperoncino

Picchia e tenta di violentare 18enne in strada: arrestato un uomo di 35 anni dopo una fuga e una colluttazione con i militari

31.12.2018 - Emanuela Longo
Baciò studentessa sulle labbra: prof allontanato
Venezia, moglie e figli pestati e minacciati per 29 anni (Foto Pixabay)

L’ha prima trascinata con la forza all’esterno della sua auto, poi l’ha picchiata selvaggiamente e infine ha tentato di violentarla in strada. Per questo un uomo di 35 anni, F. T. residente a San Mauro Pascoli, è stato arrestato la scorsa notte dai carabinieri di Rimini, fortunatamente prima che la sua ferocia potesse scatenarsi ulteriormente. A riportare l’assurda storia di violenza, l’ennesima con protagonista la città di Rimini, è il quotidiano Il Resto del Carlino. Secondo le informazioni emerse, l’uomo è finito in manette con l’accusa di violenza sessuale, lesioni, danneggiamento e resistenza. La vittima è una giovane appena 18enne di Rimini, trasportata in ospedale dopo la tentata violenza dove le è stata data una prognosi di due settimane per le lesioni subite. L’aggressione si è consumata la scorsa notte in via Marconi a Viserba. La giovane, che di lavoro fa la cameriera, stava rientrando dal lavoro a bordo della sua auto quando si è improvvisamente imbattuta nel suo aggressore. L’uomo era nel bel mezzo della strada, seminudo ed a braccia aperte, come a chiedere aiuto e per evitare di investirlo la 18enne si sarebbe fermata per prestare soccorso, ignara di ciò che le sarebbe capitato poco dopo.

PICCHIA E TENTA DI VIOLENTARE 18ENNE: BLOCCATO DOPO FUGA

L’uomo nel quale si è imbattuta la 18enne riminese la scorsa notte aveva intenzioni tutt’altro che positive e la giovane lo ha compreso molto presto, dopo essere stata subito picchiata prima della tentata violenza. Il 35enne l’avrebbe prima a calci, poi trascinata fuori dalla vettura quando ha tentato di strapparle i vestiti, palpandola con violenza. Al tentativo di reazione della ragazza, l’aggressore avrebbe iniziato a picchiarla selvaggiamente fino a tentare di stuprarla. A salvarla sarebbero state proprio le urla della vittima udite da alcuni passanti che si sono precipitati in strada allertando i carabinieri. A quel punto l’aggressore ha mollato la sua preda e si è dato alla fuga durante la quale ha preso a calci anche altre auto prima di venire bloccato dai carabinieri. I militari sono riusciti a bloccarlo solo dopo averlo accecato con lo spray al peperoncino, rendendolo così inoffensivo. Per l’uomo sono state inevitabili le manette, scattate dopo il trasporto in ospedale per via della sua indomabile rabbia causata anche dall’assunzione di cocaina. Al momento si trova in una cella di sicurezza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA