Gioacchino Vella, scomparso da Palma di Montechiaro/ La sorella: “Non si può svanire nel nulla, aiutateci”

Gioacchino Vella, scomparso da Palma di Montechiaro il 25 settembre. Appello della sorella a Chi l’ha visto?: “Non si può svanire nel nulla, aiutateci”

04.12.2018 - Silvana Palazzo
Gioacchino Vella, scomparso da Palma di Montechiaro

Resta un giallo la scomparsa di Gioacchino Vella, 42enne di Palma di Montechiaro sparito nel nulla dal 25 settembre. C’è stato un massiccio spiegamento di uomini e mezzi per le ricerche, il lavoro è incessante, ma non si hanno ancora notizie. Della vicenda si è occupata la trasmissione Chi l’ha visto?, che ha risentito la famiglia di Gioacchino Vella. La sorella Rosaria ha raccontato che quella sera suo fratello era uscito per andare al bar e che avrebbe fatto ritorno a casa dopo una decina di minuti, ma da quando è uscito da quel bar sembra svanito nel nulla. Persino le telecamere di videosorveglianza della zona non hanno fornito alcun elemento utile. «Facilmente si scaldava, ma altrettanto facilmente si calmava», ha raccontato la sorella. «Ogni tanto veniva a dormire nell’appartamento di sotto per non disturbare gli zii, quindi non ci siamo preoccupati la mattina dopo. Non sentendo rumori, il pomeriggio mi sono allarmata e quindi ho suonato ma nessuno ha risposto». Rosaria, che aveva le chiavi, è entrata in quell’appartamento non trovando il fratello.

GIOACCHINO VELLA, LA SORELLA: “AIUTATECI”

La sorella di Gioacchino Vella non crede si possa trattare di un allontanamento volontario. «Non c’era motivo», ha dichiarato la signora Rosaria a Chi l’ha visto?. Ma è pur vero che «non era uno che si confidava in famiglia». Anni fa Gioacchino Vella è stato in carcere, quindi potrebbe essere rimasto in contatto con qualcuno che ha conosciuto lì. Restano solo ipotesi, perché nessuno finora ha rotto il muro di omertà. «Aiutateci, anche in forma anonima. Non restate in silenzio, aiutateci. Vogliamo sapere cosa sia successo a mio fratello. Non si può uscire e non fare più ritorno a casa», l’appello disperato della sorella di Gioacchino Vella, che attende ancora di capire cosa sia successo al 42enne. Nessuna pista al momento è privilegiata: incidente o malore? Non si esclude neppure la pista dell’omicidio con occultamento di cadavere. Gli investigatori continuano a scavare nella sua vita privata, gravata da qualche pregiudizio di polizia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA