Napoli, rapina fatale per un salumiere/ 64enne muore d’infarto dopo assalto nel negozio in piazza Montesanto

Napoli, rapina fatale per un salumiere: 64enne muore d’infarto dopo assalto nel negozio in piazza Montesanto, inutili i soccorsi.

07.12.2018 - Fabio Belli
napoli_rapina_gioielliere_polizia_omicidio_lapresse_2018
Rapina a Napoli, gioielliere uccide bandito (LaPresse)

Tragedia a Napoli dove in piazza Montesanto un salumiere è stato colto da malore dopo essere stato aggredito per una rapina. Un uomo armato ha fatto irruzione nell’esercizio per rapinarlo, ne è nata una collutazione col proprietario che è stato fatale a causa di un attacco cardiaco che ha stroncato il 64enne padrone del negozio. L’uomo era già affetto da una cardiopatia, l’assalto subito e lo sforzo per cercare di fermare la rapinatore gli è stato fatale. Il rapinatore è riuscito a fuggire, pur senza portar via nulla, né soldi né altri oggetti di valore, dalla salumeria. La polizia è accorsa e oltre alla fuga del malvivente non ha potuto fare altro che accertare il malore del proprietario: infatti il rapinatore è fuggito proprio dopo aver visto il 64enne accasciarsi, comprendendo dunque la gravità della situazione.

INUTILI I SOCCORSI

La Polizia è arrivata ed ha ascoltato le testimonianze di chi si trovava nelle vicinanze del negozio al momento della rapina e dei parenti della vittima, che si chiamava Antonio Ferrara che hanno confermato come fosse malato di cuore. I soccorsi sono stati inutili, ritrovato riverso a terra il salumiere è stato trasportato d’urgenza nell’ospedale di Napoli più vicino, il Vecchio Pellegrini, dove i medici ne hanno dovuto constatare il decesso poco dopo l’arrivo nel pronto soccorso. Gli investigatori stanno ora cercando di ricostruire la dinamica della rapina per comprendere se il negozio fosse stato già preso di mira in precedenza dalla malavita o se la rapina fosse stato un episodio isolato. Si sta cercando di capire anche tramite le testimonianze se sia possibile risalire all’identità del rapinatore.