Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora. Ecotassa: M5s vs Lega, tavolo convocato per martedì (7 dicembre)

Ultime notizie di oggi, ultim’ora. Ecotassa: M5s vs Lega, tavolo convocato per martedì. Roma, Di Francesco in conferenza in vista del Cagliari. (7 dicembre 2018).

07.12.2018, agg. alle 16:42 - Matteo Fantozzi
traffico_autostrade_camion_tir_merci_lapresse_2018
LaPresse

Continua il dibattito attorno all’ecotassa, l’incentivo che il governo vorrebbe introdurre per favorire l’acquisto di auto elettriche, e nel contempo, disincentivare la compravendita di mezzi inquinanti. Al momento solamente l’ala grillina dell’esecutivo starebbe pensando di introdurre questa norma, mentre la Lega ha già fatto sapere anche pubblicamente di non approvarla. Il ministro del lavoro comunque non demorde ed è stato convocato un “tavolo” in vista di martedì 11 dicembre, in cui si cercherà di trovare la quadra. Nel frattempo lo stesso Di Maio è più volte uscito allo scoperto, specificando che l’ecotassa non è assolutamente una nuova imposta: «Nessuna tassa sulle automobili degli italiani – dice in un’intervista rilasciata ai microfoni di Radio 24in Senato dopo un confronto con aziende e lavoratori, troveremo modo per migliorare norma, ma senza fare marcia indietro. Il nostro obiettivo è incentivare l’uso delle auto ecologiche – ha aggiunto – che avranno bonus fino a 6mila euro Ma non ci faranno litigare su questo». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Roma contro Cagliari, parla Di Francesco

La Roma volerà a Cagliari domani sera, per l’anticipo delle ore 18:00 della quindicesima giornata del campionato di Serie A. In vista del match della Sardegna Arena, ha parlato il tecnico dei giallorossi, Eusebio Di Francesco, che ha ironizzato sugli infortuni pesanti che hanno colpito la rosa romana negli ultimi tempi, a cominciare in particolare da Stephan El Shaarawy ed Edin Dzeko: «Facciamo di tutto per recuperarli il prima possibile – dice l’ex allenatore di Sassuolo e Pescara – c’è voglia di fare qualcosa per rimediare agli infortuni e a qualche errore di valutazione fatto in precedenza. Servirebbe una preghiera». Parlando più specificatamente della partita contro i rossoblu, Di Francesco dice: «Tutti sono dei banchi di prova, il Cagliari è l’opportunità di dimostrare di aver fatto un salto di qualità importante. Anche contro il Real Madrid abbiamo perso ma abbiamo giocato bene all’inizio. Contro l’Inter la crescita mentale è stata evidente, sono contento di questo». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Roma, giornalista difende rom aggredita: ricoperta di insulti

Sta facendo senza dubbio discutere la notizia riguardante la giornalista di RaiNews24 che ha difeso una rom, dopo che la stessa è stata scoperta a rubare. L’episodio si è verificato nella metro di Roma, e la giornalista è stata ricoperta di insulti sul posto ma anche via web. I cittadini romani combattono ormai da anni contro la piaga delle scippatrici seriali, che nei convogli della metropolita riescono ad arraffare soldi, portafogli e quant’altro, per poi scappare via senza lasciare alcuna traccia. C’è da dire, comunque, che il pestaggio nei confronti della rom, a detta dei testimoni presenti alla fermata San Giovanni della Linea A, sarebbe stato eccessivo: un conto è infatti trattenere la ladra per consegnarla alle forze dell’ordine, un altro, è farsi giustizia da solo. Tra l’altro assieme alla ladra vi era anche una bambina di 3-4 anni, che durante quei momenti concitati sarebbe caduta sbattendo violentemente la testa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Napoli: già rubato l’albero di Natale della Galleria Umberto I

E’ già stato rubato l’albero di Natale della Galleria Umberto I di Napoli. In appena due giorni, inaugurato il 4 dicembre, portato via nella notte fra il 6 e il 7, lo splendido abete natalizio è scomparso proseguendo quella triste tradizione che ormai da anni si registra nel capoluogo campano. L’albero è stato potato all’altezza del tronco, lasciato lì, nella galleria Umberto I, un’immagine triste e di desolazione che nulla ha a che vedere con il Natale, simbolo di gioia, condivisione e festa. E’ probabile che nei prossimi giorni venga piantato un nuovo albero e successivamente addobbato, ma non è da escludere che lo stesso possa essere nuovamente rubato, come già capitato in occasioni passate. Anche per queste ragioni l’albero della galleria Umberto I di Napoli viene chiamato “sparicchio”, per fare il verso al famoso “spelacchio” di Roma, lo spoglio abete dell’anno scorso installato nella capitale per le festività natalizie. Al momento non si conosce l’autore del gesto ma non è da escludere che l’abete sia stato rubato in vista del famoso “Cippo di Sant’Antonio”, il falò che ogni anno viene acceso in vari quarti di Napoli il 17 gennaio. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Rischio colpo di stato in Francia

C’è il rischio di un colpo di stato in Francia. Ne sono convinti i servizi segreti, come riferito da una fonte anonima a Le Figaro. I tumulti dei gilet gialli delle ultime settimane che hanno causato quattro morti e migliaia fra feriti e arrestati, starebbe crescendo sempre di più, al punto che questo weekend si potrebbero verificare delle vere e proprie azioni criminali nei confronti delle autorità, a cominciare dagli esponenti del governo e delle forze dell’ordine. Massima allerta a Parigi, dove migliaia di agenti saranno schierati a difesa dell’Eliseo, temendo appunto l’attacco in massa dei protestanti gialli con l’aggiunta di black bloc, dei gruppi di estremisti, e dei teppisti provenienti dalle famigerate banlieue. Secondo una fonte interna agli stessi Gilet, per domani sarebbe stato diramato l’annuncio da parte di alcuni esponenti dei manifestanti di agire anche con le armi. Sono in molti quelli convinti che nel capoluogo francese sarà il caos. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Esplosione Rieti: indagato camionista

Proseguono le indagini in merito alla devastante esplosione avvenuta due giorni fa a Borgo Quinzio, in provincia di Rieti, in un distributore di carburante della Salaria. Gli inquirenti, come anticipato negli scorsi giorni, hanno iscritto sul registro degli indagati Gianni Casentini, l’autista dell’autocisterna esplosa che stava rifornendo la pompa di Gpl e che di fatto ha innescato quella serie di eventi che ha poi causato la morte di due persone. Al momento non risultano altre persone indagate anche se non è da escludere che il procuratore capo Lina Cusano Pero e il pm Lorenzo Francia, possano allargare le indagini anche al titolare della pompa di benzina in questione. Intanto sono state individuate le due vittime dell’esplosione, un pompiere di 50 anni che ha prestato servizio volontariamente passando di lì in quei momenti, e un automobilista che invece stava probabilmente facendo rifornimento al momento dell’esplosione. La strada Salaria è stata riaperta da poche ore dopo che la zona è stata messa in sicurezza, bonificata e ripulita. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Il Governo pone la fiducia sulla manovra

Importante decisione dell’esecutivo Conte, con il Presidente del Consiglio che ha chiesto al ministro per i rapporti con il Parlamento di porre la fiducia sulla legge di bilancio. La decisione è stata presa in un vertice, in cui era presente oltre lo stesso Conte anche i due Vicepremier, Salvini e Di Maio. Ed è proprio il capo politico del M5S a confermare l’indiscrezione, egli inoltre ha fornito alcune delucidazioni sulle misure in divenire, misure volte a tendere la mano all’Europa. Tra quest’ultime la partenza del reddito di cittadinanza prevista per Marzo, il taglio delle pensioni d’oro e quello di cinque milioni di euro a Radio Radicale. In mattinata vi era stata una polemica relativamente ad alcuni incentivi alle auto elettriche, incentivi stoppate per il diniego del partito di Salvini.

Ultime notizie, arrestato il direttore finanziario della Huawei

Meng Wanzhou figlia fondatore della compagnia telefonica Huawei è stata arrestata a Vancouver, in Canada. L’arresto delle autorità del grosso paese nord americano dà corso a una richiesta partita dall’America, ed è relativa ad alcune violazioni dell’embargo USA verso l’Iran. L’arresto è solamente l’ultima battaglia contro la compagnia telefonica, con gli americani che nei mesi scorsi hanno chiesto ai cittadini americani di non utilizzare prodotti della Huawei in quanto a “rischio spionaggio”. La compagnia è finita anche nel mirino degli inglesi, con un bando emesso dalla British Telecom sempre per spionaggio. La Cina ha chiesto l’immediata liberazione della Wanzhou.

Ultime notizie, identificata la seconda vittima dell’esplosione sulla Salaria

Ci è voluto il DNA per identificare in maniera certa Andrea Maggi il 38enne perito nell’esplosione sulla strada Salaria. Maggi era stato cercato dai parenti finanche tramite la trasmissione Chi l’Ha Visto andata ieri sera in onda sui canali Rai, probabilmente egli si era fermato incuriosito quando l’autobotte è esplosa. Sul fronte delle indagini sembra accertato che le fiamme si siano levate nel momento in cui la cisterna stava scaricando il prodotto, resta da capire ancora per quale motivo. In mattinata il vice premier Salvini ha portato la sua solidarietà ai feriti, e ai familiari del vigile del fuoco perito nell’incidente.

Ultime notizie, a San Torpete chiesa chiusa a Natale per… protesta

Una protesta inusuale ma fragorosa quella che il parroco di San Torpete, una frazione del centro storico di Genova, vuole effettuare nel giorno di Natale. Il prete, Don Paolo Farinella, ha infatti deciso di non celebrare messa nel giorno della Natività di Nostro Signore e di lasciare la chiesa sbarrata, tutto a causa dell’approvazione del cosiddetto decreto sicurezza. Per Don Farinella il decreto è un vero e proprio schiaffo verso la cristianità, e per questo nessun cristiano può festeggiare la nascita del Bambinello Gesù. L’azione per Farinella dovrebbe stimolare la riflessione in quanti inneggiano a Salvini, facendoli tornare sulla via del Signore. Le celebrazioni ha comunicato lo stesso Farinella riprenderanno il 6 Gennaio. Nessuna dichiarazione è giunta nè dal Vescovo della città ligure, ne tanto meno dal diretto interessato, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Ultime notizie, stasera torna la Serie A con Juventus-Inter

Torna la Serie A stasera in attesa della prossima settimana quando si concluderanno i gironi di Champions League. L’anticipo della giornata è Juventus-Inter, non una gara qualsiasi ancor di più dopo Calciopoli quando la rivalità tra le due squadre è addirittura aumentata. Non solo bianconeri e nerazzurri perché oggi è giornata di vigilia per le squadre che si affronteranno nei tre match di domani. Alle ore 15.00 sarà il momento di Napoli-Frosinone allo Stadio San Paolo, mentre alle 18.00 la Roma di Eusebio Di Francesco andrà in trasferta per affrontare il Cagliari. Invece alle 20.30 allo Stadio Olimpico la Lazio ospiterà la Sampdoria. La giornata si concluderà domenica con le sfide: Sassuolo-Fiorentina, Parma-Chievo, Empoli-Bologna, Udinese-Atalanta, Genoa-Spal e Milan-Torino.