GABRIELLA, CHI E’ LA BIMBA CHE NADIA TOFFA HA RINGRAZIATO/ Video: “Sei una guerriera come me”

- Silvana Palazzo

Gabriella, chi è la bimba che Nadia Toffa ha ringraziato: video. Ha ispirato la Iena a lottare con il tumore: il servizio della sua storia e dell’incontro con la giornalista. 

gabriella_nadia_toffa_iene
Gabriella, chi è la bimba che Nadia Toffa ha ringraziato

Gabriella, la bambina che, ieri, nel corso dell’ultima puntata de Le Iene, Nadia Toffa, ha ringaziato per il coraggio che le ha donato durante i mesi di malattia, ha postato, con l’ausilio della mamma, un videomessaggio molto affettuoso, sui social: “Ciao Nadia, ieri mi hai fatto emozionare, tu sei una guerriera come me. Non preoccuparti per i capelli che poi crescono più forti e lunghi di prima. Un bacione da Gabriella. Ti aspettiamo qui a Taranto”. Fino a poco tempo fa, la piccola era costretta ad arrivare fino all’ospedale di Bari, a 100 chilometri di distanza da casa, per sottoporsi alle cure medici. Oggi, grazie a una raccolta di fondi, un pediatra nel reparto oncologico dell’ospedale della sua città può seguire il percorso della sua malattia. Anche il gruppo de Le Iene si è stretto attorno alla propria conduttrice, poche ore fa, con un messaggio che invita tutti i telespettatori a ritornare alla normalità dopo il racconto choc di poche ore fa. Si legge sulla pagina Facebook ufficiale: “Ricordiamoci però che Nadia Toffa vuole essere trattata come sempre. “Con quella parrucca sembri Nino D’Angelo!”. Numeri da capogiro sui social con 7 milioni di persone raggiunte, oltre 200 mila “Mi piace”, 126 mila commenti solo sulla pagina Facebook ufficiale del programma durante la diretta della puntata. Grande Nadia! (Aggiornamento Sebastiano Cascone)

I CONSIGLI DI GABRIELLA A NADIA TOFFA

Chi è Gabriella, la bambina che Nadia Toffa ha nominato oggi a Le Iene? La piccola è stata infatti fonte d’ispirazione per la giornalista nella sua battaglia con il cancro. Lo ha svelato la stessa Nadia, ringraziandola nel suo racconto-verità di oggi. Gabriella è una delle vittime dell’Ilva di Taranto, costretta a studiare a casa con l’aiuto di un maestro privato perché è malata di leucemia. Quello della piccola è un racconto straziante ma al tempo stesso lucido. A soli sei anni Gabriella ha raccontato ai microfoni di Nadia Toffa che il dottore le ha suggerito di tagliare la sua lunga treccia perché, a causa della chemio, stava perdendo tutti i capelli. Un passo doloroso per la bambina che ama tanto Rapunzel. Non voleva proprio saperne di tagliarla, allora la madre lo ha fatto di nascosto, mentre dormiva. A sorprendere però è un altro aspetto: Gabriella conosce tutti i termini legati alla sua malattia e ha raccontato con naturalezza le giornate trascorse in ospedale insieme ad altri bambini che come lei lottano contro questo male. A Nadia Toffa ha anche raccontato di Rebecca, un’amica che non c’è più.

I nostri approfondimenti: Nadia Toffa e il cancro – il ritorno a Le Iene – Radioterapia, cos’è – Il messaggio di Elena Santarelli a Nadia Toffa

GABRIELLA HA ISPIRATO LA IENA A LOTTARE CONTRO IL TUMORE

La storia di Gabriella è venuta a galla l’anno scorso con Nadia Toffa e Le Iene, che hanno raccolto l’appello dei tanti cittadini di Taranto che sono stanchi di chiedere per poi non avere nulla. Il programma ha svelato che la bambina, e così tutti gli altri di Taranto, era costretta ad andare presso l’ospedale di Bari, a 100 chilometri di distanza, per sottoporsi alle cure. Le famiglie sono così costrette ad affrontare costi insostenibili oltre al dolore della malattia. Fu attivata allora una raccolta fondi per autofinanziare l’assunzione di almeno un pediatra che possa operare nel reparto oncologico. Alla Iena Nadia Toffa era stata regalata dagli amici del mini bar del quartiere Tamburi di Taranto una maglia con la scritta “Ie Jeshe pacce pe te!” (Io esco pazzo per te). La giornalista si era già occupata in passato delle storie dei tanti bambini malati di Taranto. Per i bambini malati di Taranto sono stati raccolti 337 mila euro, inoltre sono stati mandati due pediatri per il reparto oncologico. Clicca qui per vedere il servizio di Nadia Toffa su Gabriella e il caso Taranto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori