TERREMOTO OGGI/ INGV ultime scosse: sisma M 3.9 in Grecia (ore 8.50, 12 febbraio 2018)

- Emanuela Longo

Terremoto oggi, 12 febbraio 2018: un forte sisma di magnitudo 3.9 della scala Richter si è verificato questa mattina in Grecia. Ieri forte scossa nelle Isole Eolie.

terremoto_03_pixabay
Terremoto oggi (Foto: da Pixabay)

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.9 della Scala Richter è stata registrata questa mattina in Grecia. A darne notizia è la Sala Sismica INGV di Roma che ha rilevato l’evento sismico di importante portata alle 6:58 ora italiana con le seguenti coordinate geografiche: 39.48 di latitudine e 20.81 di longitudine. Il sisma si è verificato ad una profondità di 96 km. Al momento non sarebbe giunta alcuna altra notizia in riferimento a eventuali danni a cose e/o a persone ma la nuova scossa di terremoto in Grecia ha ricordato inevitabilmente il forte sisma di quasi un mese fa. Era il 15 gennaio scorso quando fu registrata una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.5 nell’area di Atene, precisamente nella zona di Agios Stefanos, a pochi chilometri a nord-est della Capitale greca. In quell’occasione l’evento provocò grande paura tra la popolazione. Quella scossa arrivò a distanza di pochi giorni da un precedente sisma questa volta di magnitudo 4.8, verificatosi il 26 dicembre scorso davanti all’isola greca di Leucade ed avvertito addirittura fino al Salento. I terremoti in Grecia sono fenomeni tutt’altro che rari anche se nella zona di Atene certamente meno frequenti.

ISOLE EOLIE, SCOSSA M 2.8

Nella giornata di ieri sono stati segnalati due terremoti in Italia, rispettivamente nelle Isole Eolie (Messina) e nella provincia di L’Aquila. Il primo è stato registrato alle 6:15 dalla sala sismica INGV di Roma ed ha avuto magnitudo pari a 2.8 della Scala Richter. Ecco quali sono state le sue coordinate geografiche: 36.65 di latitudine e 14.28 di longitudine, ad una profondità di 30 km. Il terremoto è stato localizzato a 92 km a Nord Est di Bagheria e a 99 km a Nord Est di Palermo. Alle 16.27 è stato poi registrato il secondo ed ultimo evento sismico a 2 km a Est di Capitignano in provincia di L’Aquila, ed ha avuto magnitudo pari a 2.2. Le coordinate geografiche sono state le seguenti: 42.53 di latitudine e 13.33 di longitudine, ad una profondità di 15 km. Il terremoto è stato localizzato a 20 km a Nord di L’Aquila, a km a Ovest di Teramo ed a 56 km a Est di Terni. Ecco quali sono stati i Comuni prossimi all’epicentro, tutti rientranti nella cosiddetta “zona rossa”: Capitignano (AQ), Campotosto (AQ), Montereale (AQ), Barete (AQ), Pizzoli (AQ).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori