INCIDENTE STRADALE/ Pordenone, auto contro scooter: centauro è grave (13 febbraio 2018)

- Dario D'Angelo

Incidente stradale, oggi 13 febbraio 2018: a Pordenone, scontro violento tra un’auto e uno scooter. Ad avere la peggio è stato il centauro. Macchina contro un albero a Senigallia

incidente_stradale_triangolo_pixabay_2017
Pesaro, esce e si imbatte nell'incidente mortale del figlio (Pixabay)

Apriamo il nostro resoconto quotidiano sugli incidenti stradali del giorno con le brutte notizie che arrivano da Pordenone, dove ieri pomeriggio – poco dopo le 18:30 – si è consumato un violento impatto tra un’automobile e uno scooter. Il sinistro, come riporta ilfriuli.it, si è verificato all’altezza dell’incrocio tra via delle Acque e via della Fornace, per ragioni ancora al vaglio delle Forze dell’ordine, che fin da subito sono arrivate sul posto per cercare di individuare eventuali responsabilità. Quel che è certo è che ad avere la peggio è stato il conducente del motorino. Il centauro, infatti, è stato letteralmente sbalzato di sella e ha subito un trauma cranico che ha portato il personale del 118, giunto prontamente sul luogo dell’incidente, dopo i primissimi soccorsi a trasferirlo all’ospedale di Pordenone in gravi condizioni. 

SENIGALLIA, AUTO CONTRO ALBERO

Ma già in queste prime ore di martedì 13 febbraio 2018 si sono verificati purtroppo degli incidenti stradali molto gravi. Quello più “spettacolare” è andato in scena intorno alle 4:30 a Senigallia, dove un’auto si è schiantata contro un albero lungo la SP Corinaldese al 12 Km 6. Come riportato da viveresenigallia.it, la macchina, una Citroen C3 guidata da un giovane, per cause ancora in via d’accertamento ha finito per urtare contro un albero posto sul lato della carreggiata. A quel punto la vettura ha iniziato delle evoluzioni finendo per cappottarsi. Il motore della macchina, a riprova della violenza dell’urto, si è staccato dal veicolo finendo ad una distanza di oltre 40 metri dal punto dell’impatto. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno provveduto a liberare dall’abitacolo il conducente, affidandolo alle cure degli uomini e delle donne del 118.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori