Terremoto oggi/ INGV ultime scosse: Umbria, sisma M 2.0 a Norcia (2 febbraio 2018, ore 13)

- Silvana Palazzo

Terremoto oggi 2 febbraio 2018, INGV ultime scosse e notizie: Umbria, sisma di magnitudo 2.0 a Norcia, in provincia di Perugia. Dati e aggiornamenti in tempo reale

terremoto_3_abruzzo_amatrice_lapresse_2017
Terremoto in Abruzzo nel 2017 (LaPresse)

Due scosse di terremoto sono state registrate a distanza di tre minuti nella notte di oggi, venerdì 2 febbraio, in Calabria. L’epicentro del sisma è stato individuato sulla costa calabrese sud orientale, non molto lontano da Reggio Calabria. La prima scossa è stata registrata alle 3.20, l’altra alle 3.23. Entrambe però non sono state fortunatamente forti: la magnitudo nel primo caso è stata M 2.3 sulla scala Richter, nell’altro M 2.0. L’epicentro è quasi lo stesso per le due scosse di terremoto: nel primo caso a latitudine 37.92, longitudine 16.32 e ipocentro a 17 chilometri di profondità, mentre l’altro si differenzia solo per latitudine (37.95) e ipocentro (9 chilometri). Stando ai dati forniti dall’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), i Comuni calabresi più vicini all’epicentro del secondo dei due terremoti sono Brancaleone e Africo, entrambi in provincia di Reggio Calabria.

UMBRIA, SCOSSA M 2.0 IN PROVINCIA DI PERUGIA

L’ultima scossa di terremoto di oggi che ha una magnitudo di almeno M 2.0 sulla scala Richter è quella registrata in Umbria. Il sisma in questione, registrato dall’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) alle 4.36 di venerdì 2 febbraio 2018, è avvenuto in provincia di Perugia, a 8 chilometri da Norcia. L’epicentro del terremoto è stato però localizzato con maggiore precisione, di seguito le coordinate geografiche: latitudine 42.76, longitudine 13.19 e ipocentro ad una profondità di 10 chilometri. Nell’elenco dei Comuni che si trovano entro i 20 chilometri dall’epicentro del terremoto figurano anche: Accumoli (RI), Arquata del Tronto (AP), Cascia (PG), Montegallo (AP), Castelsantangelo sul Nera (MC), Cittareale (RI), Amatrice (RI), Preci (PG), Acquasanta Terme (AP) e Montemonaco (AP).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori