Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora Cina: premier Xi Jinping verso modifica al limite 2 mandati (25 febbraio)

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Cina, premier Xi Jinping verso modifica limite due mandati. Italiani scomparsi in Messico, arrestati 4 poliziotti. (25 febbraio 2018).

25.02.2018 - Matteo Fantozzi
xi_jinping_1_cina_lapresse_2016
Xi Jinping (LaPresse)

CINA, PREMIER DIVENTA “IMPERATORE”?

Dalla Cina arriva la conferma di una voce che negli ultimi anni sembra ormai “scontata”: il premier Xi Jinping sta meditando la modifica della Costituzione cinese per provare a togliere il limite a due mandati come guida del Governo Comunista. Xi Jinping potrebbe restare alla presidenza della Cina «anche dopo il secondo quinquennio che dovrebbe partire a marzo con l’elezione da parte dell’Assemblea nazionale del popolo», spiega l’Ansa riportando voci ufficiali che arrivano dall’agenzia Nuova Cina. Jinping, attuale premier, ha chiesto all’organo del Partito Comunista di Cina, la modifica della Costituzione per poter allargare il proprio potere e continuare a rimanere uno degli uomini più importanti (e potenti) del mondo. «La leadership del Pcc definisce la peculiarità del socialismo con caratteristiche cinesi. Tra le altre riforme alla Carta fondamentale figurano il meccanismo di “giuramento di lealtà” in base alla quale tutti i funzionari statali devono prestare un giuramento pubblico alla Costituzione al momento della presa delle proprie funzioni», spiega ancora Nuova Cina. Da premier a “imperatore”, il passo sembra ormai piuttosto “breve”.. (agg. di Niccolò Magnani)

ITALIANI SCOMPARSI IN MESSICO: ARRESTATI 4 POLIZIOTTI CORROTTI

Il caso misterioso della scomparsa dei 3 italiani scomparsa in Messico si arricchisce di un nuovo inquietante capitolo: le ultime notizie che arrivano da Città del Messico sono tutt’altro che positive per le famiglie dei napoletani Antonio Russo, Raffaele Russo e Vincenzo Cimmino che da un mese ormai non hanno traccia dei loro parenti partiti per il Messico. Quattro agenti della polizia locale messicana, tre uomini e una donna, sono stati arrestati perché ritenuti fortemente collegati alla scomparsa del 31 gennaio dei nostri connazionali. Lo ha detto il procuratore statale Raul Sanchez Jimenez, citato dai media messicani. I quattro, di cui sono stati dati solo i nomi propri – Emilio, Salvador, Fernando e Lilia – sono accusati di ‘sparizione forzata’, riferiscono i giornali e da noi l’Ansa. Il giudice ha spiegato che i tre italiani non sono ancora stati localizzati ma che i poliziotti corrotti li avrebbero venduti ad una banda criminale ormai qualche settimana fa. Sarebbero stati invece consegnati a un gruppo criminale locale e poi trasferiti verso sud: il mistero continua ma per gli italiani scomparsi, ancora, non vi sono tracce. (agg. di Niccolò Magnani)

CORTEI ANTI FASCISTI IN TUTTA ITALIA

In Italia giornata dell’orgoglio anti fascista, con molti cortei che si sono svolti in tutto il bel paese. Il maggiore quello in cui è intervenuto anche il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il segretario del PD Matteo Renzi, si è tenuto in una Roma letteralmente blindata, per fortuna nessun scontro. Qualche tensione invece a Milano dove alcune frange della sinistra radicale sono venuti a contatto con le forze dell’ordine, i manifestanti avevano organizzato un presidio contro un comizio di Forza Nuova, presidio immediatamente fatto togliere dai celerini, che sono intervenuti in tenuta antisommossa. Attesa inoltre a Palermo dove in serata è pronto il leader di Forza Nuova Fiore, i centri sociali del capoluogo siciliano sono intenzionati a non far svolgere il comizio dell’esponente politico, in campo un centinaio di agenti con idranti e lacrimogeni già pronti all’uso.

E ADESSO C’È ANCHE IL CANDIDATO CHE HA CONTRAFFATTO I CD

Non passa giorno che non vi sia una nuova grana per il movimento cinque stelle. Quella di oggi si chiama Antonio Tasso, candidato pugliese nel collegio di Cerignola con in passato una pena a sei mesi per contraffazione di cd. Tasso sembrerebbe non aver notiziato i vertici del movimento, vertici che dopo le opportune verifiche provvederanno sicuramente ad espellerlo dalle liste. Le varie situazioni che ormai si contano a decine fanno twittare gli esponenti degli altri partiti politici, subito pronti a sottolineare come l’onesta grllina sia solamente a parole. Intanto insorge anche la base del movimento con molti attivisti che chiedono di far cadere le teste di coloro che hanno sbagliato a compilare le liste elettorali.

SI SPACCANO I NO TAV PER LE ELEZIONI DEL PROSSIMO 4 MARZO

La leader storica che si candita con Potere al popolo, e il leader che invece fa campagna elettorale per il movimento cinque stelle. Questo è quello che sta avvenendo nel fronte dei No Tav in alta val di Susa. Ieri Alberto Perino durante la presentazione dei candidati di Di Maio, ha chiesto agli attivisti di appoggiare i grillini, personaggi che per lui incarnano la vera essenza della lotta contro l’alta velocità. Nel frattempo pero la portavoce dei No Tav, Nicoletta Dosio, è candidata con la formazione di sinistra Potere al Popolo, che di fatto contrasta apertamente la politica del partito di Grillo.

OMICIDIO SUICIDIO DI DUE ITALIANI A ZURIGO

Uccide la moglie a colpi di pistola e poi si toglie la vita. cosi si conclude la vicenda di due giovani italiani provenienti dalla provincia di Lecce, ma da alcuni anni residenti a Zurigo. I due Danilo Nuzzo, di 38 anni e Irene Rizzo di 35 avevano due figli, non si conoscono i motivi della tragedia. Immediate le indagini della polizia cittadina, con le prime indiscrezioni che parlano di dissapori all’interno della coppia, tanto che l’uomo aveva passato da solo qualche giorno di ferie nell’abitazione dei genitori. La vicenda accaduta ieri è seguita con attenzione dalle autorità consolari italiane, che si stanno interessando per il rimpatrio delle salme e per l’affidamento dei bambini della coppia.

SERIE A, L’INTER TORNA A VINCERE MA CHE FATICA!

L’Inter torna a vincere, ma con grande fatica. Ieri sera è arrivato un 2-0 contro il Benevento a San Siro che sicuramente ha regalato tante emozioni. I padroni di casa devono ringraziare i due difensori centrali Milan Skriniar e Andrea Ranocchia che con i loro gol hanno risolto una situazione che iniziava a farsi difficile. La squadra di Roberto De Zerbi infatti, anche grazie a uno strepitoso Brignola, nella prima ora di gioco avrebbe meritato anche qualcosa in più del pareggio con diverse occasioni di passare in vantaggio. Nel pomeriggio il Bologna ha superato il Genoa con lo stesso risultato. Segna il suo primo gol in Serie A il giovane Cesar Falletti, arrivato in estate dalla Ternana. La gara era stata sbloccata in precedenza da Mattia Destro.

SERIE A, OGGI LA JUVENTUS PUÓ VOLARE IN TESTA ASPETTANDO IL NAPOLI

La Juventus di Massimiliano Allegri scende in campo oggi alle ore 18.00 per affrontare l’Atalanta che si ritroverà davanti anche mercoledì in vista della gara di ritorno di Coppa Italia. I bianconeri hanno la grande possibilità oggi di passare in testa alla classifica, grazie a un’eventuale vittoria, con il Napoli che dopo il turno di Europa League tornerà in campo lunedì sera a Cagliari. Si parte oggi alle ore 12.30 con la sfida delicata per la zona salvezza Crotone-Spal che mette di fronte due squadre obbligate a vincere per rimanere agganciate alla Serie A. Alle ore 15.00 si giocano i match: Fiorentina-Chievo, Sampdoria-Udinese, Sassuolo-Lazio e Verona-Torino. Si chiude oggi con il match serale Roma-Milan che promette di sicuro scintille.

I commenti dei lettori