Rischio nubifragi/ Previsioni meteo Liguria, allerta passa da gialla ad arancione nel weekend

- La Redazione

Il Meteo spacca l’Italia in due in questo weekend in cui le temperature al di sopra delle medie regaleranno l’estate al Sud e nubrifragi, neve e freddo al Nord. Ecco il dettaglio

maltempo_meteo_roma_alluvione_colosseo_atac_twitter_2017
Roma nubifragio, allagamenti e traffico in tilt (Foto: da Twitter)

Passa da giallo ad arancione il livello d’allerta meteo stabilito dalla Protezione Civile per due delle 5 zone in cui la Liguria è suddivisa e che da oggi – e fino a domani alle 20 – erano state già interessate da previsioni meteo che parlavano di piogge e temporali anche di intensità importante. Come riportato da Il Secolo XIX, l’allerta arancione, il secondo livello su tre, scatterà dalle 6 di domani mattina e interesserà la costa da Spotorno a Camogli, nonché val Polcevera e val Bisagno fino alle 16 di domani per poi tornare gialla fino alle 20. L’allerta arancione riguarderà anche la costa da Portofino fino alla Toscana inclusa la Valfontanabuona e la Valle Stura. Il prossimo aggiornamento sulla situazione meteorologica verrà diffuso nella sede della Protezione civile regionale alla presenza dell’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone e dei tecnici Arpal. (agg. di Dario D’Angelo)

ALLERTA GIALLA, MALTEMPO SULLA TOSCANA

Se nella giornata di oggi il maltempo si concentrerà soprattutto sulla regione Liguria – con l’allerta meteo che resterà in atto almeno fino alle ore 20 di domani – per quanto riguardo domenica 11 marzo la situazione più complicata dovrebbe registrarsi in Toscana. Da giorni il portale de ilmeteo.it va ripetendo che sulla Toscana esiste realmente il rischio nubifragi:”E’ da almeno una settimana che stiamo prevedendo l’arrivo di una forte perturbazione sulle regioni settentrionali e sulla Toscana. Ebbene, ogni giorno le conferme continuano ad arrivare dai centri meteorologici di previsione internazionale e nazionale”. I rischi maggiori si concentreranno sulla parte settentrionale della regione. Rovesci isolati possibile anche in Lombardia, al Nordest e lungo l`Adriatico. A seguire nuovi aggiornamenti sulle previsioni meteo. (agg. di Dario D’Angelo)

ALLERTA GIALLA LIGURIA, COMUNE LA SPEZIA:”LIMITATE GLI SPOSTAMENTI”

Abbiamo raccontato come l’emergenza maltempo sia prevalente al Nord Italia, con la regione Liguria alla prese con un’allerta meteo gialla che resterà in vigore – secondo i dettami della Protezione Civile – almeno sino alle ore 20 di domani, domenica 11 marzo 2018. Per comprendere fino a che punto l’allerta non venga presa alla leggera, basta leggere il comunicato che il Comune di La Spezia ha diramato poco fa:”Il Centro Operativo di Protezione Civile del Comune della Spezia coglie l’occasione per ricordare le misure di autoprotezione, in particolare per le zone a più alta probabilità di allagamento e in quelle collinari dove più alto è il rischio di frane. In caso di forti piogge si raccomanda di limitare al massimo gli spostamenti in auto e, per le aree più soggette ad allagamento, di porre paratie a protezione dei locali siti a livello strada”. Lo stesso livello di apprensione sta interessando in queste ore tutto il Settentrione, compresa la Toscana. (agg. di Dario D’Angelo)

ALLERTA GIALLA IN LIGURIA, EMILIA E VENETO

Se al Sud il meteo di oggi e dei prossimi giorni parla quasi di un’estate anticipata, lo stesso non si può dire al Nord, dove la Protezione Civile si è vista costretta a diramare un’allerta gialla su Emilia Romagna, Liguria e Veneto. Per quanto riguarda l’Emilia-Romagna, i rischi sono di due tipi: idraulico (Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura emiliana centrale) e idrogeologico (Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani centrali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Bacini emiliani orientali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale). Per quanto riguarda la Liguria, raffiche di vento e temporali sono attesi su Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro, dove persiste tra l’altro anche il rischio idrogeologico. Sul Veneto invece attiva l’allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idrogeologico in Alto Piave, “relativa alla criticità geologica nella zona Vene-A, limitata al comune di Perarolo di Cadore (BL) dove permane la situazione di criticità legata alla frana della Busa del Cristo”. (agg. di Dario D’Angelo)

MALTEMPO AL NORD E SOLE AL SUD

Italia spaccata in due in questo fine settimana e non per l’ennesimo scontro alle urne ma per via del meteo che dividerà la Penisola in due opposti ben definiti. Maltempo al Nord e caldo al Sud, questo è quello che ci aspetta sin dalle prime ore di questo pomeriggio e per tutta la giornata di domani. Proprio in queste ultime ore si è affacciato un timido sole sull’Italia ma presto la situazione è destinata a cambiare soprattutto al Nord dove nuvole nere arriveranno a coprirlo creando un vero e proprio caos. Altra storia al Sud Italia dove invece il sole è destinato a brillare alto in cielo portando ad un innalzamento delle temperature ben sopra la media stagione prevista in questo periodo. Un vero e proprio bollettino a doppia direzione che spaccherà l’Italia in questo weekend.

ITALIA DIVISA IN DUE

Sardegna, Sicilia e Calabria registreranno temperature record e ben al di sopra delle media visto che arriveranno a sfiorare i 30 gradi assestandosi intorno ai 25. Grazie ai lievi venti di scirocco, al Sud sarà quasi possibile andare al mare in queste ore visto che si andrà incontro ad un vero e proprio anticipo d’estate che si attenuerà lunedì e che potrebbe tornare nel prossimo fine settimana. Altra storia al Nord dove è previsto l’arrivo di una doppia perturbazione, la prima oggi e l’altra domani, che renderà le cose davvero complicate tra rischio valanghe, abbondanti piogge e spruzzate di neve sulle Apli. Se la prima perturbazione di sabato non desterà molte preoccupazioni, lo stesso non si può dire di quella di domani, domenica 11 marzo, e che riguarderà tutto il Nord con buona parte delle Regioni del Centro, soprattutto quelle tirreniche. Liguria e Toscana saranno interessate dal maltempo ma anche a rischio idrogeologico per via del mix tra pioggia e scioglimento della neve che potrebbe causare un ingrossamento dei fiumi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori