Giornate Fai di Primavera/ Il 24 e il 25 marzo riaprono i battenti i tesori d’Italia

- Stella Dibenedetto

Le Giornate Fai di Primavera tornano il 24 e il 25 marzo: per l’occasione riaprono i battenti i tesori d’Italia più nascosti o visitabili parzialmente negli altri periodi dell’anno.

palazzomarina2018
Palazzo Marina - Foto Facebook

Il 24 e il 25 marzo, primo settimana primaverile, torna uno degli appuntamenti più attesi e amati dagli italiani ovvero quello con le Giornate Fai di Primavera che consentono agli appassionati dell’arte di scoprire i tesori più nascosti dell’Italia. Per l’occasione, infatti, saranno aperti luoghi abitualmente chiusi durante l’anno o visitabili solo parzialmente. I visitatori saranno accompagnati 50mila volontari del Fondo Ambienti Italiano che racconteranno anche la storia e gli aneddoti di quei luoghi. Nel corso delle due giornate, inoltre, verranno raccolti fondi da destinare alla manutenzioni dei luoghi in questioni. Per questo motivo, ad ogni visitatore, sarà chiesto un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro. “Le Giornate FAI di Primavera sono un evento festoso e rassicurante che supera gli schieramenti e fa sentire tutti parte di uno stesso grande e meraviglioso Paese, bene comune di ogni italiano”, si legge in una nota diffusa dal Fondo. Il calendario varia da regione a regione ed è consultabile cliccando qui.

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA: I LUOGHI DA VISITARE

Sono tanti le bellezze artistiche dell’Italia e le Giornate Fai di Primavera rappresentano un’importante occasione per scoprirle e avvinarsi in generale all’arte che rappresenta una delle più grandi ricchezze del Paese. Tra i vari luoghi che sarà possibili visitare nel weekend del 24 e del 25 marzo, non si può non citare il Palazzo della Marina a Roma. Sempre nella capitale, imperdibile è la visita a Palazzo Giustiniani dove Enrico De Nicola firmò la Costituzione Repubblicana. E ancora: l’Abbazia di Santa Maria di Staffarda a Revello, Palazzo Clerici, le Vetrate artistiche Grassi e lo stadio Giuseppe Meazza a Milano, Palazzo Loredan Vendramin Calergi a Venezia. A Firenze, invece, sarà aperto il Complesso Le Murate. Tantissimi i borghi presenti sul territorio che non è possibile visitare tutto l’anno. Le Giornate Fai di Primavera, così, regalano l’occasione di visitare il borgo di Capalbio. E ancora l’Isola Bisentina di Capodimonte, l’Eremo di San Marzo ad Ascoli Piceno, il Mausoleo di Posillipo a Napoli, la Villa romana dei bagni della Regina Giovanna a Sorrento e Palazzo Famularo a Lecce. In ogni regione, dunque, saranno davvero tanti i luoghi da poter visitare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori