Napoli, nigeriano aggredisce passanti a bottigliate/ Ultime notizie: polizia lo ferma dopo inseguimento

- Silvana Palazzo

Napoli, nigeriano aggredisce passanti a bottigliate: polizia lo ferma dopo inseguimento. Tre feriti: uno è grave, ma non in pericolo di vita. Le ultime notizie sull’aggressione

polizia_terrorismo_italia_allarme_bomba_lapresse_2017
Cinisello Balsamo, assalta passanti con coltello (LaPresse)

Un giovane nigeriano ha ferito tre passanti a Napoli con il coccio di una battaglia. Il 20enne è stato bloccato dalla polizia, le persone ferite sono state subito soccorse e portate in ospedale, al Loreto Mare. Una è grave, ma non è in pericolo di vita, stando a quanto riportato da Tgcom24: si tratta di un uomo di 39 anni che ha riportato una ferita alla nuca ed è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Le altre due persone hanno riportato ferite che sono guaribili in dieci e tre giorni. Il primo per una ferita al volto, l’altro a causa di un trauma conclusivo. Anche l’aggressore è stato portato in ospedale: si stanno valutando le sue condizioni fisiche e psicologiche. Ancora da accertare comunque le cause dell’aggressione. Gli agenti della questura hanno accertato che il nigeriano è residente in un centro di accoglienza migranti di Avellino. Gli investigatori stanno ancora vagliando la sua posizione.

NAPOLI, NIGERIANO AGGREDISCE PASSANTI CON UNA BOTTIGLIA ROTTA

Attimi di paura oggi a Napoli alle 17 circa. Un nigeriano di 20 anni tra corso Novara e piazza Garibaldi ha aggredito e ferito con una bottiglia rotta tre persone a Corso Novara. Il ragazzo ha rotto una bottiglia di birra contro una delle vittime e brandendole il collo ha ferito altre due persone. La persona ferita alla nuca è stata trasportata con codice di massima urgenza a causa dei tagli profondi riportati. La dinamica è stata riportata da Il Mattino. Non è stato facile per gli agenti bloccarlo dopo l’aggressione: lo hanno inseguito faticosamente lungo via Carriera Grande fino a riuscire a prenderlo in via Alessandro Poerio, non lontano da Castel Capuano. Il 20enne, che ha riportato alcune ferite ad una mano (quella che impugnava la bottiglia), è stato sottoposto anche a test tossicologici in ospedale, visto che è apparso in evidente stato di alterazione, secondo quanto riportato da Il Giornale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori