Erostrato, chi è?/ Cesiomaggiore, la soluzione grazie a un vigile? Frasi tratte da libro raro (Pomeriggio 5)

- Emanuela Longo

Erostrato, chi è? La soluzione del giallo di Cesiomaggiore potrebbe giungere grazie alla memoria straordinaria di un vigile esperto di libri storici e antichi.

erostrato_pomeriggio5
Erostrato (foto da Pomeriggio 5)

Il caso che ruota attorno alla misteriosa figura di Erostrato torna centrale nuovamente nel corso della nuova puntata di oggi di Pomeriggio 5. Il programma condotto da Barbara d’Urso fornirà oggi una nuova esclusiva clamorosa in quanto ci sarebbe qualcuno in grado poter finalmente fornire indicazioni sulla presunta identità del mitomane che da mesi ormai terrorizza Cesiomaggiore e l’intera provincia di Belluno. Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, pare che i Carabinieri abbiano appena sentito un vigile il quale potrebbe aver scoperto attraverso una serie di elementi importanti, chi potrebbe essere Erostrato, il soggetto misterioso che continua a firmarsi dopo ogni azione criminale dell’uomo, tra incendi, scritte, muri imbrattati e buste di caramelle con aghi spezzati all’interno. L’uomo in questione di chiama Edoardo Riva e nelle passate ore si è recato presso la stazione dei Carabinieri di Belluno per riferire la sua presunta verità su Erostrato. Perché pensa di sapere chi possa essere il mitomane? Studiando in modo molto approfondito alcuni libri storici ed antichi ha capito qual è il profilo di Erostrato e il libro che deve per forza aver letto e grazie al quale ha formulato poi le frasi contenute nelle lettere anonime inviate.

EROSTRATO, LA VERITÀ GRAZIE ALLA MEMORIA DI UN VIGILE?

Intanto, come riporta l’agenzia di stampa Ansa, emergono ulteriori novità sul caso di Erostrato che terrorizza i cittadini di Cesiomaggiore in quanto si è appreso che le espressioni usate da Erostrato nelle sue lettere anonime a sua firma, sono le medesime contenute in un libro molto raro e difficile da reperire. Il volume si troverebbe solo in due biblioteche del Veneto, una proprio a Cesiomaggiore e che per due volte sarebbe stato preso in prestito dalla famiglia degli indagati. I sospettati, come sappiamo, sono un uomo di 31 anni ed il padre di 72 anni, rispettivamente Samuele e Nemesio, al momento iscritti nel registro degli indagati per i reati di procurato allarme, danneggiamento aggravato e tentata estorsione. Proprio Edoardo Riva, vigile urbano intervenuto in diretta tv, ha compiuto l’importante scoperta grazie alla sua passione per la filosofia e vincitore di quiz televisive grazie alla memoria di cui è dotato, la stessa che ora potrebbe permettergli di confermare i dubbi degli inquirenti che stanno indagando sul caso di Erostrato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori