Madonna di Medjugorje/ Messaggio del 2 marzo: “sono con voi nel dolore e nella sofferenza, abbiate speranza!”

- Niccolò Magnani

Madonna di Medjugorje, il messaggio del 2 marzo: la nuova apparizione della Madre di Dio tramite la veggente Mirjana Soldo. La gioia della fede e la forza del perdono

veggente_medjugorje_lapresse_2017
Messaggio della Madonna di Medjugorje, apparizione a Mirjana (LaPresse)

È stato finalmente pubblicato il nuovo messaggio della Madre di Dio tramite la diffusione della veggente Mirjana, appena tradotto nelle varie lingue mondiali: un lungo messaggio per questo 2 marzo che rivolge ai fedeli e oranti una preghiera intensa e incentrata ancora una volta sul dolore, la sofferenza e la necessità tutta umana di trovare una strada, un appiglio nel buio e sottosuolo più oscuro. La Madonna parla di dolore vissuto dal Figlio Suo Unigenito, e anche di cuore materno pronto ad elargire un bene infinito da riconoscere semplicemente e pregare ogni giorno, in piena libertà. Ecco dunque il messaggio integrale direttamente dal santuario di Medjugorje: «Cari figli,grandi cose ha fatto in me il Padre Celeste, come le fa in tutti quelli che lo amano teneramente e fedelmente e devotamente lo servono. Figli miei, il Padre Celeste vi ama e per il suo amore io sono qui con voi. Vi parlo: perché non volete vedere i segni? Con lui è tutto più semplice: anche il dolore, vissuto con lui, è più lieve, perché c’è la fede.

La fede aiuta nel dolore, mentre il dolore senza fede porta alla disperazione. Il dolore vissuto ed offerto a Dio, eleva. Mio Figlio non ha forse redento il mondo per mezzo del suo doloroso sacrificio? Io, come sua Madre, nel dolore e nella sofferenza sono stata con lui, come sono con tutti voi. Figli miei, sono con voi nella vita: nel dolore e nella sofferenza, nella gioia e nell’amore. Perciò abbiate speranza: la speranza fa sì che si comprenda che qui sta la vita. Figli miei, io vi parlo; la mia voce parla alla vostra anima, il mio Cuore parla al vostro cuore. Apostoli del mio amore, oh quanto vi ama il mio Cuore materno! Quante cose desidero insegnarvi! Quanto il mio Cuore desidera che siate completi, ma potrete esserlo soltanto quando in voi saranno uniti l’anima, il corpo e l’amore. Come miei figli vi chiedo: pregate molto per la Chiesa e per i suoi ministri, i vostri pastori, affinché la Chiesa sia come mio Figlio la desidera: limpida come acqua di sorgente e piena d’amore.Vi ringrazio».

L’ATTESA PER LA NUOVA APPARIZIONE

Come ogni secondo giorno del mese, anche oggi è previsto il nuovo messaggio della Madonna di Medjugorje, diffuso tramite l’eccezionale apparizione alla veggente Mirjiana Soldo (tra le primissime a vedere la Madre di Dio fin dalle origini del “misterioso” fenomeno nel paesino bosniaco). Un mese fa il messaggio esteso e diffuso dalla Madonna fu uno dei può lunghi degli ultimi tempi e si concentrava sulla misteriosa forza del perdono e sulla gioia della fede cristiana. Proprio su questi due punti ieri il portale del Santuario di Medjugorje pubblicava una breve citazione e preghiera tramite un messaggio del passato (in particolare del 25 novembre 1997) in cui la Madonna riferiva ai veggenti bosniaci dell’eccezionale testimonianza del perdono tramite la persona stessa del Suo Figlio Unigenito. «I santi martiri morivano testimoniando: Io sono cristiano ed amo Dio sopra ogni cosa. Figlioli, anche oggi vi invito a gioire e a diventare cristiani gioiosi, responsabili e coscienti che Dio vi ha invitati in modo speciale a diventare mani gioiosamente estese verso coloro che non credono e che con l’esempio della vostra vita ricevino fede ed amore per Dio». In attesa del nuovo messaggio, che dovrebbe essere diffuso entro sera, ecco qui sotto un’altra testimonianza incredibile fatta da chi fin dall’inizio delle apparizioni custodisce i “segreti” della veggente con apparizioni ogni 2 del mese.

MESSAGGIO MADONNA DI MEDJUGORJE: I SEGRETI AFFIDATI A PADRE PETAR

Mirjana Dragicevic Soldo ha rivelato anni fa i famosi 10 segreti di Medjugorje, affidatale dalla Madonna, ad un sacerdote da lei scelto: padre Petar oggi, in una intervista al portale Papaboys, ricorda questo importante compito affidatogli, ovvero quello di svelare nel tempo e al mondo (sotto indicazione della Madonna e di Mirjana) tutti i 10 importanti sigilli a lui affidati. «Può essere realmente vero? Tutto questo non mi lasciava indifferente. Per me era strano immaginare il motivo per cui Mirjana dovesse scegliere proprio me. Lo consideravo un grande onore, ma anche una grande responsabilità Non riesco a spiegare perché, ma non avevo paura. Quando poi ho incontrato Mirjana, lei mi ha chiesto: “Sai che quando verrà il momento sarai tu a rivelare i segreti?”. Un pensiero mi attraversò la mente: “Ma ti sembra possibile?”. Mi riesce difficile trovare le parole adatte per esprimere le mie sensazioni in quel momento. So solo che fui attraversato da una sensazione di felicita e di sicurezza», spiega il sacerdote slavo davanti alle domande che tutti i fedeli pellegrini in questi anni gli hanno rivolto. «I segreti, come dice la parola, sono segreti. Non sappiamo nulla del loro contenuto. Si può solo dire che i segreti riguardano avvenimenti che accadranno in un determinato luogo e in un determinato tempo. Ma che cosa succederà, non lo sappiamo. Quindi non dovremmo neanche almanaccare su questo.

Dovremmo considerare l’esistenza di questi segreti come un aiuto per noi, affinché prendiamo seriamente la vita che Dio ci ha donato e sfruttiamo il tempo per la nostra salvezza e per la salvezza della nostra anima. Questo significa per noi vivere in modo tale da poterne rendere conto davanti a Dio in qualsiasi momento. Se viviamo così, siamo sempre pronti ad incontrare Dio e ad andare dinanzi a Lui. Per questo non dobbiamo neanche avere paura della rivelazione dei segreti e non è necessario interrogarsi sul “quando”», sottolinea ancora Padre Petar che ha anche aggiunto come il momento sarà indicato sempre da Mirjana e dovrà annunciarli non solo nel loro contenuto ma anche eventualmente a chi sono rivolti specificamente. «Quindi leggerò il primo segreto e scoprirò che cosa accadrà dopo 10 giorni. Ora il mio compito sarà di pregare e digiunare per sette giorni», spiega il sacerdote legato alla fede e alle apparizioni della Madonna di Medjugorje. «Dopo questi sette giorni mi sarà possibile divulgare tale informazione. Dovrò annunciare di che si tratta e quando e dove accadrà. Parlando con me, Mirjana ha messo in evidenza che i primi due segreti riguardano Medjugorje. Contengono un’ammonizione e un importante avvertimento destinati ai fedeli della parrocchia di Medjugorje. Se questi due segreti si avvereranno, ognuno saprà che i veggenti hanno detto la verità e dovremo qualificare le apparizioni come autentiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori