Gelicidio e maltempo, riaperte le autostrade/ Allerta neve: Liguria isolata e treni cancellati, A12 chiusa

- Niccolò Magnani

Maltempo, neve e gelicidio, ultime notizie: riaprono tutte le autostrade. A1 in tilt da Milano a Bologna per pioggia gelata e ghiaccio in Emilia Romagna.Treni e aerei in tilt

autostrade_maltempo_neve_gelicidio_ghiaccio_trasporti_lapresse_2018
Autostrade, foto da Lapresse

La Liguria è probabilmente la Regione che in questo momento sta particolarmente soffrendo l’incubo gelicidio, che come previsto ha interessato gran parte del territorio, isolandolo letteralmente. Come riportano gli esperti de IlMeteo.it, la situazione più tragica attualmente riguarda in modo particolare Genova e le periferie del capoluogo dove si sono registrati i maggiori incidenti e disagi per gli automobilisti. Ferma anche la circolazione ferroviaria a causa del ghiaccio sulle linee elettriche e così i treni sono stati cancellati tra Genova, Torino e Milano. Risulta ancora chiusa l’autostrada A12 tra Sestri Levante e La Spezia, così come la A10 chiusa tra Pietra Ligure e Savona. A proposito del trasporto ferroviario, Rfi in una nota ha fatto sapere che a causa del gelicidio e nonostante il continuo intervento dei tecnici, i manicotti di ghiaccio continuano a riformarsi sui cavi elettrici impedendo così la captazione dell’energia. L’allerta neve in Liguria, come riporta Repubblica.it, procede ancora per le prossime 24 ore con il livello giallo indicato dalla protezione civile e dalle previsioni Arpal che almeno fino alle 18 di oggi prevedono nevicate su Genovesato, Savonese ed entroterra. Da domani, dalle 6 alle 15 resterà invece il codice arancione, mentre sulla costa, da Capo Noli a Monte di Portofino si passa all’allerta gialla che dovrebbe terminare alla medesima ora. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

NEVE EMILIA ROMAGNA, A13 CHIUSA

Non si placano i disagi per gli automobilisti italiani. Quasi tutte le autostrade, precedentemente chiuse, sono state riaperte, ma dalle ore 12:30 è stato nuovamente chiuso un tratto dell’autostrada A13, quella che collega Bologna a Padova, tagliando di fatto trasversalmente il nord-est. La chiusura ha riguardato il tratto che va da Ferrara nord a Ferrara sud, in seguito ad un incidente avvenuto al km 38 che ha coinvolto tre mezzi pesanti. Non si sa se il tutto sia stato provocato dalla neve o dalla pioggia gelata che stanno scendendo in queste ore sulla nostra penisola, fatto sta che l’autostrada si è nuovamente bloccata. Nello scontro una persona è rimasta ferita, ma fortunatamente non ci sono state vittime. Il prefetto di Bologna, Matteo Piantadosi, ha intanto revocato l’ordinanza con cui era stato disposto il divieto di circolazione per i mezzi pesanti con massa superiore alle 7,5 tonnellate. La situazione sta via-via tornando alla normalità, anche se nelle prossime ore è prevista una nuova perturbazione che potrebbe creare ulteriori disagi. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TUTTE RIAPERTE LE AUTOSTRADE

Sono state tutte riaperte le autostrade che fino a poco tempo fa risultano bloccate in maniera forzata per la presenza di gelicidio, ghiaccio e rimasugli di neve tra Lombardia, Liguria e soprattutto Emilia Romagna. Alle 11.40 sono state completamente riaperte le autostrade A1 Milano-Napoli, A14 Bologna-Taranto e A13 Bologna-Padova: in tutti i tratti a rischio e fino a poco fa chiusi, sono in servizio le operazioni di ‘navettaggio’ (Safety Car) effettuate con le pattuglie della polizia stradale e i mezzi operativi di Autostrade per l’Italia. «La transitabilità, fa sapere la società, è stata completamente ripristinata grazie al lavoro di oltre 500 mezzi operativi, tuttavia si invitano gli utenti in viaggio verso i tratti interessati ad utilizzare la massima prudenza, informandosi costantemente sulle condizioni meteo e di viabilità prima di partire e durante il viaggio», scrive la nota di Autostrade per l’Italia. Resta invece ancora ferma l’emergenza treni con la Liguria che nello snodo di Genova tra ritardi e cancellazioni, è sotto completo caos da ormai tutta la mattina. Continua a nevicare invece a Milano e Torino dove però la situazione sembra essere decisamene meno emergenziale rispetto a quanto visto a Roma e Napoli ad inizio settimana. 

CONSIGLI E PRECAUZIONI DI AUTOSTRADE PER L’ITALIA

La neve ha bloccato per giorni l’Italia, ora ci pensa al ghiaccio a fare altrettanto: continua l’emergenza maltempo in tutto il centronord, con Emilia Romagna e Liguria su tutte ad essere bloccate e quasi isolate per il rischio gelicidio e per la chiusura di molti tratti autostradali. «Come noto, la pioggia gelata non può essere contrastata con le operazioni di salatura del manto stradale, che su questi tratti si stanno ripetendo ininterrottamente da oltre 48 ore. La chiusura è pertanto l’unico provvedimento a garanzia della sicurezza e viene attuata con le modalità e nei tempi previsti dai piani neve vigenti. Ove possibile, in funzione dell’intensità del fenomeno, si dispongono riaperture parziali per plotoni di soli veicoli leggeri scortati da safety car», annuncia Autostrade per l’Italia, per confermare la chiusura di alcuni tratti su A13, A1, A14 e A12 che potete leggere qui sotto. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana intanto sono al lavoro per risolvere il problema del ghiaccio sugli scambi ferroviari che stanno tenendo fermi praticamente tutti i treni in Liguria, specie nello snodo di Genova. «Trenitalia ha attivato bus sostitutivi. Le linee ferroviarie sono bloccate per il gelo sui cavi dell’alimentazione con gravi disagi per migliaia di pendolari. Rfi ha comunicato la interruzione della circolazione sulla Genova-Milano, Genova-Torino, Genova-Savona e Parma-La Spezia». 

AUTOSTRADE CHIUSE

L’Emilia Bologna è praticamente isolata: il ghiaccio e la neve stanno rendendo quasi impossibile accedere alle vari province. Non su autostrade, con l’A1 che rimane chiusa fino a nuove indicazioni tra Milano e Bologna; non su ferrovie, visto che i treni sono fermi e con fortissimo ritardo sulle varie tratte (come sta accadendo del resto anche in Liguria); e a breve rischiano anche gli aerei, visto quanto affermato dalla nota dell’aeroporto Marconi di Bologna, «L’aeroporto Marconi di Bologna fa sapere che “a causa della mancata consegna di liquido de-icing per aeromobili da parte del fornitore e dell’eccezionale ondata di gelo di questi giorni, le operazioni di sghiacciamento degli aerei previste per la mattinata potrebbero essere interrotte per l’esaurimento del liquido disponibile. Le operazioni di de-icing riprenderanno regolarmente dopo l’avvenuta consegna del liquido, prevista indicativamente per le ore 12. L’aeroporto rimane regolarmente aperto, ma potrebbero verificarsi nuovi ritardi e cancellazioni di voli fino al ripristino delle scorte. Ci scusiamo per il disagio». La lista di tratti autostradali chiusi è stata da poco aggiornata da Autostrade per l’Italia: «chiusi in entrambe le direzioni i tratti di: A1 tra Milano e Sasso Marconi, A13 tra il bivio con la A14 e Ferrara Sud, A14 tra Bologna San Lazzaro e Cattolica inclusa la Diramazione per Ravenna». Il caos e il gelo, continuano..

A1 CHIUSA DA MILANO A BOLOGNA

È il quarto giorno di maltempo eccezionale che blocca l’intera Italia tra neve, pioggia gelata e freddo siberiano: che sia Buran o Big Snow, poco cambia ai termini della viabilità e dei trasporti letteralmente impazziti ormai da inizio settimana. È notizia di qualche istante fa della chiusura anch’essa straordinaria della principale arteria italiane, l’A1 da Milano fino a Bologna (uno dei punti più trafficati dell’intero Paese). Il motivo è presto che spiegato visto che in entrambe le direzioni sono presenti cumuli di neve, ghiaccio e la famigerata pioggia ghiacciata (o gelicidio) che cadendo sul terreno molto freddo ghiaccia subito senza che ce ne si possa accorgere. Lo spiega bene anche l’Anas in un comunicato di qualche minuto fa: «L’autostrada A1 è stata chiusa in entrambe le direzioni da Milano a Sasso Marconi, poco dopo a Bologna in direzione sud. La decisione è stata presa per via della pioggia gelata che sta cadendo sul tratto autostradale provocando la formazione di ghiaccio». In generale, l’Emilia Romagna è da ore che sta combattendo con un livello di neve e gelicidio fuori dal comune: la Polstrada ha scortato numerosi camion e veicoli che procedevano verso Bologna per evitare ulteriori incidenti, come quello avvenuto a Fidenza che ha dato il là alla decisione di chiusura fino a nuove indicazioni della prima parte dell’Autostrada del Sole.

ANCHE LA LIGURIA KO

Seguendo altre indicazioni che arrivano da Autostrade per l’Italia e Anas, si scopre che «le auto provenienti da Firenze vengono fatte uscire a Sasso Marconi; in A14 l’uscita obbligatoria è a Fano (Pesaro); in A13 le auto che procedono da Padova hanno uscita obbligatoria a Ferrara; in A1 l’uscita è a Parma». Disagi e danni anche in Liguria dove per neve e pioggia gelata questa notte era stata disposta la chiusura di una parte dell’A12 Genova-Livorno: è però stata riaperta poco dopo le ore 9 tra i caselli di Sestri Levante e di La Spezia: del tutto sconsigliato al momento l’utilizzo di strade alternative all’Autostrada, come il passo del Bracco che unisce Genova e La Spezia, troppo pericoloso per la presenza di ghiaccio. È caos anche sul fronte treni visto che la circolazione di Trenitalia è sospesa sulle Linee Genova-Milano, Genova-Torino, Genova-Savona e Parma-La Spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori