Dubai, modella si butta dal sesto piano/ “Voleva stuprarmi e uccidermi”. Ma l’aggressore sostiene il contrario

- Davide Giancristofaro Alberti

Dubai, modella si butta dal sesto piano: “Voleva stuprarmi e uccidermi”. Ma l’aggressore sostiene il contrario. Una ragazza ha subito diverse fratture per scampare al suo aggressore, ma…

modella_dubai_2018_instagram
Una foto della stessa modella, presa dal suo profilo Instagram

Un vero e proprio giallo è accaduto nelle scorse ore nello splendido emirato del Dubai. Una modella russa di 22 anni, tale Ekaterina Stetsyuk, si è gettata dal sesto piano dell’hotel dove si trovava la stessa. Una volta soccorsa e portata in ospedale, Ekaterina ha confessato di essersi lanciata di sua spontanea volontà dal balcone della camera d’albergo, per sfuggire ad un uomo, che prima le avrebbe puntato un coltello alla gola, e che poi avrebbe tentato di violentarla. In realtà vi sarebbe qualcosa che non torna, visto che la polizia ha ascoltato anche l’aggressore, o presunto tale, che invece sosterrebbe l’esatto contrario, ovvero, che la ragazza russa era una escort, e che avrebbe tentato di aggredirlo. Lui si sarebbe a sua volta difeso per scacciare la stessa. Entrambi sono in stato di fermo anche se ovviamente, ad avere la peggio, è la ragazza russa.

ORGANIZZATO UN CROWDFUNDING PER LE CURE

La modella 22enne è infatti in un letto di ospedale di Dubai con gravi fratture alla schiena, riportate dopo il volo di circa 20 metri. Ekaterina è immobilizzata, viva praticamente per miracolo, e ora dovrà sottoporsi ad una serie quasi infinita di interventi chirurgici (tra l’altro molto costosi), per tornare a camminare. Si parla di una cifra molto vicina alle 11mila sterline (circa 15mila euro), ed é per questo che la madre della povera ragazza avrebbe già organizzato una raccolta fondi, un crowdfunding su internet, aiutata da una cara amica. Tornando all’uomo, si tratterebbe di un ricco imprenditore straniero, anche se l’identità non è stata svelata. La polizia lo avrebbe posto in stato di fermo mentre si trovava in aeroporto, pronto probabilmente a scappare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori