Incidente stradale/ Roma, doppio scontro tra Casilina e GRA: un morto e quattro feriti

- Dario D'Angelo

Incidente stradale, oggi 20 marzo 2018: doppio scontro sulle strade di Roma, famiglia intrappolata nelle lamiere sulla Casilina. Sul Grande Raccordo Anulare ci scappa il morto…

incidente_stradale_triangolo_pixabay_2017
Pesaro, esce e si imbatte nell'incidente mortale del figlio (Pixabay)

Doppio incidente stradale a Roma nelle ultime ore, con un bilancio che parla purtroppo di un morto e 4 feriti. Il primo scontro si è verificato intorno alle 21 di ieri, lunedì 19 marzo sulla via Casilina, all’altezza dell’incrocio di via Centocelle. Come riferisce La Repubblica, protagoniste dell’impatto sono state una Opel Corsa e un’Alfa Romeo 75. All’interno della prima vettura è rimasta incastrata una famiglia: si è reso dunque necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberare la mamma di 26 anni e la figlia di 6 (poi trasportate all’Umberto I in codice giallo), e il papà (medicato al Vannini). Illeso il conducente dell’Alfa.

Peggiore il bilancio dello scontro avvenuto all’incirca all’una di notte sul GRA, tra l’uscita 11 Nomentano e l’uscita 12 San Alessandro. Coinvolte in questo caso un monovolume e una Ford Fiesta che viaggiavano nella stessa direzione e per ragioni ancora da accertare hanno finito per scontrarsi. Ad avere la peggio è stato il conducente della Fiesta, trovato senza vita dai vigili del fuoco che stavano tentando di estrarlo dalle lamiere. Il conducente del monovolume ha invece riportato gravi ferite ed è stato trasportato in codice rosso in ospedale. (agg. di Dario D’Angelo)

INCIDENTE STRADALE A BOLLATE, MUORE POSTINO

Tragico incidente stradale nella giornata di ieri a Bollate, dove un uomo di 41 anni originario di Paderno Dugnano ha perso la vita in seguito ad uno scontro verificatosi a Bollate tra via IV novembre e via da Vinci. Coinvolti nel violento impatto, verificatosi intorno alle 11:30 di ieri, il motorino della vittima, di professione postino, e la Fiata Bravo guidata da un 34enne. Subito dopo l’incidente è apparso chiaramente che il 41enne fosse in condizioni disperate. Trasferito d’urgenza all’Ospedale Niguarda è stato sottoposto dall’equipe medica ad intervento chirurgico a causa dei vari traumi riportati nell’incidente ma per lui non c’è stato niente da fare. Il 41enne, Bernardo Marrazzo, è morto nel pomeriggio. I carabinieri di Bollate hanno posto entrambi i veicoli per eseguire gli accertamenti del caso: intanto il 34enne è stato denunciato con l’accusa di omicidio stradale. 

INCIDENTE STRADALE, POSTINO MORTO A BOLLATE

Ha lasciato sgomenti la morte per incidente stradale di Bernardo Marazzo, il postino conosciuto da tutti nell’hinterland deceduto a Bollate dopo un tragico impatto nella giornata di ieri. A commentare la morte del 41enne attraverso una nota riportata da ilcittadinomb.it è stato il sindacato Slc Cgil lombardo:”Un grave incidente che lascia sgomenti e rattrista. Ancora una volta purtroppo si pone all’attenzione di tutti: azienda, istituzioni e organizzazioni sindacali, il tema della tutela e della sicurezza sul luogo di lavoro. Ogni giorno migliaia di portalettere, con grande dedizione e orgoglio svolgono un servizio prezioso per tutti i cittadini: il servizio universale. Dimenticato dalla politica e spesso vittima dei tagli del governo, il servizio universale vede migliaia di lavoratrici e lavoratori prestare la loro attività con qualsiasi condizione meteorologica e con mezzi spesso in condizioni precarie e non adeguati. Indispensabile riaprire e rilanciare una vertenza regionale affinché si analizzino e denuncino tutte le condizioni di rischio. Slc Cgil Lombardia, in questo momento di grande sconforto e dolore si stringe intorno alla famiglia e a tutti i lavoratori di Poste Italiane

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori