Sciopero treni domani 21 marzo 2018/ Trenord, disagi Lombardia: intanto a Napoli si ferma la Circumvesuviana

- Dario D'Angelo

Sciopero treni domani 21 marzo 2018: Trenord annuncia la mobilitazione del sindacato Orsa. Disagi in vista per i pendolari della Regione Lombardia. Le fasce orarie e gli autobus sostitutivi.

sciopero_treni_lapresse_2017
Lapresse

Sarà una giornata molto complicata per i trasporti domani mercoledì 21 marzo 2018, questo perché sono diversi gli scioperi indetti. Tra questi va segnalato che a Napoli ci sarà uno sciopero dei mezzi EAV per quattro ore e in questo saranno coinvolte Cumana, Circumvesuviana e metro Napoli-Aversa oltre ai treni che vanno a lunga percorrenza per Piedimonte e Benevento. Lo sciopero in questione si svolgerà dalle 9.00 alle 13.00 creando problemi soprattutto a quelli che da pendolari si muoveranno per lavoro. Nonostante gli orari garantiti nella fascia precedente ci saranno ovviamente delle complicazioni che porteranno chi di solito lascia la macchina a casa per muoversi con i mezzi a popolare le autostrade. C’è quindi l’obbligo di fare molta attenzione al traffico che potrebbe essere un vero problema da tenere sotto controllo nella giornata di domani. (agg. di Matteo Fantozzi)

DISAGI IN LOMBARDIA

Si preparano a quella che potrebbe essere ricordata come una giornata campale per i trasporti le migliaia di pendolari che domani, mercoledì 21 marzo 2018, dovranno far fronte allo sciopero dei treni Trenord della regione Lombardia. Ad indire lo sciopero, che si snoderà per 8 ore dalle 9 alle 17, è stato il sindacato Orsa. Sul sito Trenord si può leggere il comunicato:”L’organizzazione sindacale Or.S.A Ferrovie ha indetto, per la giornata di mercoledì 21 marzo 2018, uno sciopero – dalle 09.01 alle 16.59 – interessante il trasporto ferroviario. Durante l’agitazione sindacale il servizio regionale, suburbano, di lunga percorrenza e aeroportuale sarà passibile di ritardi, variazioni e/o cancellazioni. autobus sostitutivi saranno istituiti, limitatamente ai soli collegamenti aeroportuali di «Milano Cadorna – Malpensa Aeroporto» (no-stop) e «Malpensa Aeroporto – Bellinzona», in caso di cancellazione delle corse”. Ma i disagi potrebbero verificarsi anche oltre la fine dello sciopero…

LE FASCE ORARIE

Sempre sul sito di Trenord, a proposito dello sciopero dei treni di domani 21 marzo 2018, si effettua un bagno di realtà nel comunicare ai pendolari che per quanto “le fasce orarie di garanzia non saranno coinvolte dallo sciopero” saranno comunque “ipotizzabili ripercussioni a conclusione dello sciopero, invitiamo a prestare attenzione sia gli annunci sonori diffusi nelle stazioni che alle informazioni in scorrimento sui monitor. Consigliamo di seguire la circolazione in tempo reale sulle pagine di direttrice o tramite l’App Trenord”. Trenord ribadisce inoltre che “viaggeranno i treni previsti da orario ufficiale in partenza entro le ore 09.01 e in arrivo a destinazione finale entro le ore 10.00”. Non è la prima volta che la sigla sindacale Or.SA Ferrovie annuncia uno sciopero dei trasporti. Era successo sia il 6 che il 23 febbraio, ma entrambe le agitazioni erano state rinviate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori