ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora centrodestra: Governo, Forza Italia-Lega c’è l’intesa (21 marzo)

- Fabio Belli

Ultime notizie di oggi, ultim’ora Centodestra e nomine Governo: asse Lega-Forza Italia e M5s? Gli scenari e le ipotesi dopo il vertice di Roma. Berlusconi apre a Di Maio?

dimaio_salvini_lega_m5s_porta_porta_lapresse_2018
Di Maio e Salvini (Foto: LaPresse)

GOVERNO, FORZA ITALIA APRE AD INTESA CON M5S

Al termine del vertice del Centrodestra a Palazzo Grazioli, si scorge un possibile “indizio” sulle manovre di governo che inizieranno ad interessare il palazzo della politica dalla prossima settimana, una volta che i presidenti di Senato e Camera saranno eletti tra venerdì e sabato. La Lega di Salvini ha chiesto a Berlusconi di “mediare” e collaborare per poter far nascere finalmente un Governo con alcun punti chiave nei prossimi mesi (tra cui la legge elettorale) e il ritorno poi alle urne come ultimo atto: con la decisione, pare, di una Camera al M5s e del Senato al Centrodestra (Forza Italia per la precisione, pare dopo il Vertice di Roma) si profila una possibile alleanza di Governo che lasci alla Lega di Salvini pieni poteri e mani libere per organizzare la premiership. In questo caso però ci sarebbe l’assenso sia del M5s che di Forza Italia in quello che rischia di essere un asse di governo alquanto improbabile ma non per questo irrealizzabile. Eppure, solo qualche mese fa, il blog M5s scriveva così del suo principale interlocutore oggi: «Salvini? Fa più schifo di Renzi e Berlusconi».. (agg. di Niccolò Magnani) QUI LA NOTIZIA APPROFONDITA

FOGGIA, GIORNATA MEMORIA VITTIME DELLE MAFIE

«L’omertà uccide la battaglia della verità e della speranza»: Don Luigi Ciotti, presidente di “Libera” è intervenuto a Foggia nel suo annuale discorso per la Giornata nazionale delle vittime di mafia che si celebra sempre il 21 marzo. “Terra, solchi di verità e di giustizia”, è il titolo della Giornata 2018 dove migliaia di persone sfilano al sud, non solo a Foggia, per manifestare contro i clan di Cosa Nostra, ‘ndrangheta, Camorra, SCU e gli altri gruppi criminali che devastano la legalità lungo tutto il nostro Paese. Prima del discorso di Don Luigi Ciotti, il segretario reggente del Partito Democratico, Maurizio Martina, ha scritto su Twitter «a Foggia con Libera e Don Ciotti per ricordare le vittime di tutte le Mafie. Servono memoria e impegno per non dimenticare e affermare la cultura della legalità. Contro ogni mafia, perché anche quando non spara ruba il futuro alle nostre comunità». In chiusura del discorso dal palco di Foggia, ancora il presidente di Libera contro le mafie: «Nessuno può agire al posto nostro. Tutti siamo chiamati a scelte più coraggiose. Coraggio e umiltà non richiedono eroismi, ma generosità. Dobbiamo diventare noi stessi il cambiamento. Dobbiamo uscire di più dall’io per organizzare il noi». (agg. di Niccolò Magnani)

PALERMO: PUGNO ALLA MAESTRA DEL FIGLIO, 43ENNE DENUNCIATO

Un 43enne è stato denunciato per aver aggredito la maestra del proprio figlio. Si tratta di Maurizio Bronzellino, collaboratore scolastico, che ha colpito al volto con un pugno, minacciandola poi di morte, l’insegnante del figlio di 10 anni. L’uomo è stato denunciato dai carabinieri e il fattaccio è avvenuto in quel di Palermo, presso l’istituto comprensivo Ignazio Florio in via Astorino, dove tra l’altro Bronzellino ha lavorato in passato. L’unica “colpa” della donna è stata quella di redarguire il padre sulle continue assenze del figlio, che avrebbero ovviamente pregiudicato l’andamento scolastico del bambino, facendogli rischiare di ripetere l’anno. A quel punto è nata una discussione, con il 43enne che ha aggredito la donna prima verbalmente, per poi picchiarla. Non è la prima volta che Bronzellino finisce invischiato in casi di questo genere, visto che l’individuo è già noto alle forze dell’ordine per aver già diverse denunce per rissa e percosse. La maestra è stata portata al pronto soccorso di Villa Sofia, e la prognosi è di sei giorni, (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CASALEGGIO: “PARTITI ORMAI MORIBONDI”

In un’intervista rilasciata al Washington Post, Davide Casaleggio ha parlato a 360 gradi di quella che potrebbe essere la prima esperienza di Governo del Movimento 5 Stelle, dopo il grande successo elettorale del 4 marzo. E ha risposto alla grande curiosità della stampa estera: “I cittadini chiedono una vera democrazia, esprimono direttamente la loro voce e non sono più ostacolati dall’establishment: il Movimento 5 Stelle è un vento inarrestabile.” E ha continuato: “La democrazia diretta, resa possibile dalla rete, ha dato una nuova centralità del cittadino nella società. Le organizzazioni politiche e sociali attuali saranno destrutturate, alcune sono destinate a scomparire. La democrazia rappresentativa, quella per delega, sta perdendo via via significato. E ciò è possibile grazie alla rete.”

SARKOZY IN STATO DI FERMO

L’ennesima disavventura giudiziaria per l’ex presidente francese Sarkozy che oggi è stato fermato dalla polizia, in merito ad un indagine su finanziamenti illeciti della sua campagna elettorale. Per l’ex inquilino dell’eliseo l’accusa è gravissima, con gli investigatori che ipotizzano che Sarkozy sia stato vicino al leader libico Gheddafi. Secondo alcuni riscontri lo stesso Gheddafi avrebbe inviato tramite il suo ambasciatore ben cinque milioni di euro in contanti, direttamente a Parigi. I soldi consegnati ad uno stretto collaboratore di Sarkozy sarebbero stati impiegati nelle presidenziali, successivamente vinte da quello che era delfino della politica transalpina. L’ex presidente può essere trattenuto per 48 ore, dopodiché le autorità giudiziarie dovranno formalizzare eventuali accuse.

GIORNO DI INSEDIAMENTO ALLA CAMERA DEI DEPUTATI

Ha preso avvio ufficialmente oggi l’attività della Camera dei Deputati, con i nuovi eletti che anno esletato le procedure di identificazione. Come è stato fatto ieri anche oggi il leader del MoVimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha salutato i suoi parlamentari, nel breve incontro il politico Campano, capo politico del partito risultato vincente alle elezioni, ha voluto ribadire la sua convinzione relativamente al fatto che debba essere il Movimento a governare il paese nei prossimi 5 anni. Di Maio però come suo solito non si espresso su chi dovrebbe appoggiare i grillini all’interno delle aule parlamentari. Intanto sale l’attesa per le elezioni dei presidenti di Camera e Senato, in tale contesto domani incontro tra i leader dei partiti della coalizione di centro-destra, Berlusconi Salvini e Meloni. Essi cercano una linea comune con la quale presentarsi già fin dalla prima elezione di venerdì prossimo con alcuni nomi “spendibili”.

SUICIDA L’OMICIDA DI TERZIGNO

È stato trovato morto stamani dalle forze dell’ordine il presunto assassino di Immacolata Viviani la donna di 31 anni uccisa ieri a Terzigno, un popoloso centro alle porte di Napoli. L’uomo, Pasquale Vitiello, che dopo aver sparato a sua moglie era fuggito in scooter si è probabilmente ucciso negli attimi successivi all’omicidio, utilizzando almeno da quanto emerso dai primi riscontri la stessa arma con la quale aveva ucciso la moglie. I Carabinieri della locale stazione hanno ricostruito la dinamica dell’omicidio, perquisendo la casa dell’assassino hanno Inoltre ritrovato decine di lettere nelle quali l’uomo preannunciava il suo gesto.

CALCIO, NAZIONALE AL LAVORO A COVERCIANO

Cercando di dimenticare la delusione della mancata qualificazione ai mondiali la nazionale italiana si è ritrovata oggi a Coverciano, per preparare le amichevoli contro Inghilterra e Argentina. Gli azzurri agli ordini del commissario tecnico pro tempore Di Biagio devono lavorare Soprattutto sotto il profilo mentale, stante l’inutilità delle due partite che li attendono. Il tecnico da parte sua vuole giocarsi la carta della riconferma, e per questo ha chiamato i migliori giocatori disponibili, compreso qualche giovane di belle speranze come ad esempio Cutrone e Chiesa. Prima partita venerdì 23, la seconda sfida invece sarà giocata Il martedì successivo.

RAIOLA SPARA A ZERO SU FIGC, MILAN E BUFFON

In una intervista rilasciata oggi ad una trasmissione radiofonica, il procuratore di Donnarumma e Balotelli, Mino Raiola, ha fatto ancora una volta “rumore”. Pesanti le sue dichiarazioni verso la FIGC e la nazionale della quale ha testualmente detto “fa schifo”, commentando negativamente anche la mancata convocazione del suo “protetto” Balotelli, che pure si è messo in luce in questa stagione con il Nizza. Raiola ha attaccato duramente il nuovo CT, Di Biagio, definendolo non adatto al ruolo. Raiola ha parlato anche del futuro di Donnarumma, che lui vorrebbe lontano dal Milan, come aveva già dichiarato più volte la scorsa estate. E dichiara, viste le recenti visite mediche del portiere del Napoli, Reina, a Milano, “spero che Reina giochi titolare nel Milan il prossimo anno”, sottintendendo così la cessione del suo pupillo.

INFORTUNIO IN NAZIONALE PER ALEX SANDRO

Il giocatore brasiliano della Juventus ha riportato un infortunio mentre si trovava in ritiro con la sua nazionale in vista delle amichevoli e è ripartito immediatamente per Torino per curarsi con lo staff medico della Juventus, con Allegri che spera di poterlo riavere per i prossimi impegni sia in campionato che nella Champions League.

SERIE A AL LAVORO DURANTE LA SOSTA

Mentre per squadre come Inter, Milan e Roma la sosta sembra quasi essere controproducente, altre tirano un sospiro di sollievo e cercheranno di approfittare di queste due settimane di lavoro di allenamento per ritornare a ottenere punti. Si tratta principalmente della Lazio, che ha avuto sin qui un girone di ritorno molto più deficitario rispetto alle stesse gare dell’andata, anche per la stanchezza della partecipazione a tre competizioni, dell’Udinese, che dopo aver avuto una scossa positiva dall’arrivo in panchina di Oddo, con 5 vittorie consecutive, ne ha avuto una negativa con 5 sconfitte. Anche il Torino, con il nuovo tecnico Mazzarri, finora ha ottenuto una media punti inferiore a quella del suo predecessore, Mihajlovic, ed ha perso 4 gare consecutive, compresa l’ultima in casa contro la Fiorentina.

NAPOLI, INFORTUNIO PER HAMSIK?

Mentre nove componenti della rosa del Napoli sono partiti per giocare con le rispettive nazionali, il capitano Hamsik è rimasto a Napoli per sottoporsi ad alcune visite mediche per un possibile infortunio. Per lui un fastidio al flessore che lo aveva costretto a lasciare il campo nell’ultima gara di campionato contro il Genoa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori