Milano, 56enne scivola in hotel e muore sul colpo/ Ultime notizie: fatale il colpo violento alla testa

- Silvana Palazzo

Milano, 56enne scivola in hotel e muore sul colpo. Le ultime notizie: fatale il colpo violento alla testa riportato nella caduta. Vano l’intervento dei sanitari del 118

ambulanza_lapresse_2017
Ambulanza (LaPresse)

Un uomo di 56 anni è morto nella mattinata di oggi, sabato 3 marzo 2018, a Milano. Il decesso è avvenuto nella camera di hotel dove stava alloggiando, in via Bassi. Ha avuto un malore ed è caduto battendo la testa. I sanitari del 118 lo hanno infatti trovato senza vita con una ferita alla testa. I soccorsi sono intervenuti ma invano, quindi non è stato trasportato in ospedale. L’episodio non si è, dunque, verificato in strada come era emerso inizialmente da una prima ricostruzione del 118. Per questo motivo subito dopo la notizia del decesso si era pensato all’eventualità che l’uomo fosse scivolato sul ghiaccio. Il colpo riportato alla testa è stato molto violento, quindi il 56enne è morto sul colpo. Sul posto comunque, come riportato da Il Giornale, è arrivata anche la polizia che ha effettuato i rilievi per capire se possano esserci delle responsabilità. Questo, dunque, non è un caso riconducibile al maltempo, che comunque si sta abbattendo a Milano e su tutto l’hinterland senza per ora far registrare disagi sulla circolazione

MILANO, SCIVOLA IN HOTEL E MUORE SUL COLPO

In un primo momento si è pensato che la morte del 56enne fosse legata ad una caduta avvenuta in strada. Del resto a Milano e su tutto l’hinterland è tornata la neve. Ma per fortuna non sono stati registrati finora disagi sulla circolazione. La neve comunque dovrebbe cadere fino a metà pomeriggio, mentre in serata la nevicata dovrebbe cessare. Nella giornata di domani invece potrebbe anche arrivare qualche raggio di sole. Intanto prosegue il piano di pronto intervento del Comune con Polizia locale, Protezione civile, Amsa, Atm, Mm e Aler. Sono stati dispiegati 172 mezzi con 600 operatori a cui si aggiungono altri 360 lavoratori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori