Moglie e figlio di Lucio Battisti a processo/ Lite condominiale per Grazia Letizia Veronese e Luca Filippo

- Hedda Hopper

Lite condominiale e due finestrelle oscurate hanno portato Grazia Letizia Veronese e Luca Filippo Battisti a processo per rispondere di calunnia e falsa testimonianza.

Lucio-Battisti_cs
Lucio Battisti

La moglie e il figlio di Lucio Battisti finiti nei guai per una questione di finestre? Così sembra anche se la notizia non è nuova visto che è una cosa che si trascina da molto tempo e che risale ormai a sette anni fa. La decisione definitiva arriverà il prossimo 24 maggio ma, intanto, le cose si stanno facendo via via sempre più complicate per Grazia Letizia Veronese e Luca Filippo Battisti. La vedove dal cantautore è imputata di calunnia nei confronti di una condomina mentre il figlio è a processo per falsa testimonianza, la contesa? Due finestrelle con i vetri oscurati. Sarebbe questo il pomo della discordia che ha dato vita a questa lita condominiale ormai decennale. Secondo i Battisti le due finestrelle sarebbero presenti dal 1981 e nel 2011 sostituite perché usurate.

UNA STORIA VECCHIA 7 ANNI

All’epoca la famiglia aveva optato per dei vetri oscurati proprio per tutelare la privacy di Lucio ma secondo la vicina quelle finestre non c’erano e quindi non sono state sostituite ma installate senza chiedere consenso ai condomini. Il caso è finito in Tribunale così come il figlio di Battisti e l’operaio che si è occupato del lavoro rei di aver confermato che le finestre erano già in questo modo da ormai 30 anni. Il processo è stato rinviato al prossimo 29 marzo e sarà allora che il figlio del cantautore e l’operaio dovranno rispondere di falsa testimonianza. Grazia Letizia Veronese, invece, dovrà rispondere di calunnia da parte della vicina che lei stessa aveva denunciato per calunnia e diffamazione. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori