Forti boati nel Cilento, bang sonico di due caccia/ Paura fra la gente: si temeva un terremoto

Forti boati nel Cilento, bang sonico di due caccia, paura fra la gente: si temeva un terremoto. E’ successo questa sera, poco dopo le ore 16:00, con due caccia che hanno scortato un aereo

aereo_pixabay_2017
Immagine dal web

Due forti boati sono stati uditi quest’oggi nel Cilento, zona della Campania vicino a Potenza. Si tratta di due caccia militari, che superata la barriera del suono, hanno causato il cosiddetto bang sonico. I due aerei stavano volando sopra quella zona della nostra penisola, superando appunto il muro del suono e creando un effetto che sembra molto simile ad un grosso boato, quasi un terremoto. Stando alle indiscrezioni riportate dall’edizione online del quotidiano IlMessaggero, i due caccia Eurofighter, attorno alle ore 16:20, sono decollati dalla base aerea siciliana, vicino a Trapani, per identificare un velivolo che transitava in quegli istanti sullo spazio aerei italiano. L’allarme è stato lanciato dai radar dell’Aeoronautica Militare che hanno quindi deciso di intervenire.

ECCO QUANTO E’ SUCCESSO

Una volta che i due caccia hanno individuato il mezzo sconosciuto e dopo che è stato accertato che non si trattasse di un aereo che fosse in pericolo o che potesse recare in qualche modo pericolo all’Italia, lo stesso velivolo è stato scortato fuori dai confini italiani: «Per ridurre i tempi di intervento – afferma l’Aeronautica – i due Eurofighter sono stati autorizzati al volo supersonico. Il superamento della barriera del suono è stato percepito in zona Eboli (Salerno)». Inutile sottolineare come si sia creato il panico fra la gente, all’udire il doppio bang sonico dei due caccia suddetti; subito è partita la psicosi terremoto/attentati, anche perché di questi tempi non sono affatto nuove le notizia circa il tremare della terra, o di attacchi terroristici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori