BOLZANO, PADRE IN FUGA CON FIGLI PICCOLI/ Diretto verso Tunisia, ricerche in tutta Italia: ha pochi soldi

- Emanuela Longo

Bolzano, tunisino scappa con i figli: moglie italiana ne denuncia la scomparsa. L’uomo è ora ricercato in tutta Italia: sarebbe scappato a bordo di un furgone diretto al Sud.

carabinieri_sassi_auto_lapresse_2017
Immagine di repertorio (LaPresse)

Era diretto in Tunisia ma non è detto che vi sia già arrivato: le ricerche proseguono anche oggi in tutta Italia per il 33enne Jamel Methenni in fuga da 24 ore con i due figli piccoli, rapiti alla madre Rosa Mezzina che ne ha ovviamente denunciato la scomparsa. Secondo quanto riporta l’Ansa, l’uomo potrebbe essersi fermato prima visto che non ha con sé molti soldi ed è in forte difficoltà economiche da tempo, come del resto tutta la famiglia (uno dei motivi dei litigi, tra l’altro). Gli aeroporti, i porti e tutti i posti di frontiera sono in allerta e il padre tunisino non avrebbe con se i documenti dei bimbi quindi sarebbe molto difficile, se non fosse aiutato da qualcuno, che riesca nell’intento di raggiungere la terra d’origine lontano dalla compagna. I I carabinieri stanno verificando in queste ore tutte le segnalazioni che sono giunte alla centrale operativa di Bolzano dopo che ieri ha fornito un numero speciale per l’emergenza dell’uomo in fuga con i figli piccoli, eccolo: 0471-337662. (agg. di Niccolò Magnani)

DIVERBIO CON LA MOGLIE ALL’ORIGINE DELLA FUGA?

Nonostante nelle ultime ore si siano moltiplicati gli appelli all’uomo e siano state diffuse anche delle foto del 33enne, non ci sono ancora tracce del tunisino fuggito da Bolzano assieme ai suoi due figli di 4 e 2 anni: l’allarme è stato dato dalla moglie, una 28enne italiana, ma fino ad ora non c’è stata alcuna risposta da parte di Jamel Methenni, le cui ultime tracce risalgono a Verona, dove l’uomo sarebbe transitato (evidentemente diretto a sud) prima di spegnere il suo telefono cellulare. Le ricerche intanto proseguono su tutto il territorio nazionale anche perché si teme non solo che possa trattarsi di un caso di rapimento, ma pure che l’uomo di nazionalità tunisina voglia cercare di ritornare nel suo Paese natale. Tuttavia, per adesso c’è preoccupazione soprattutto per le condizioni di due bimbi così piccoli, mentre l’ipotesi del sequestro non è ancora quella più accreditata dato che, alla base della fuga da casa dell’uomo ci sarebbe un violento diverbio avuto con la sua consorte di recente. Inoltre, secondo quanto si apprende da fonti di stampa locali, nella casa della coppia mancherebbero anche un borsone e diversi capi di vestiario, segno che la fuga sarebbe stata pianificata e non sia stata un colpo di testa dello scorso weekend, l’ultima volta che la donna ha visto il marito coi suoi due figli. (agg. R. G. Flore)

CONTINUANO LE RICERCHE: FUGA IN TUNISIA?

Continuano senza sosta in tutto il territorio italiano le ricerche dell’uomo di nazionalità tunisina fuggito assieme ai due figli piccoli da Bolzano e di cui si sono oramai perse le tracce da domenica. L’uomo, un 33enne sposato con una donna italiana, non è stato ritrovato dalla donna mentre rientrava a lavoro e, stando a quando si apprende, potrebbe essere diretto verso sud visto che l’ultima localizzazione, grazie al suo telefono cellulare, è stata fatta nei pressi di Verona. Tuttavia, al momento, il telefono di Jamel Methenni risulta spento e dunque si cerca di rintracciare prima possibile il furgone (un Ducato Fiat) sul quale sarebbe in viaggio, anche perché c’è apprensione per la sorte dei due bimbi della coppia, rispettivamente di 4 e 2 anni. Una delle piste investigative più accreditate pare essere quella che ipotizza un (avventuroso, viste le modalità scelte per la fuga) ritorno in Tunisia dopo aver mentito alla compagna e chiestole di poter essere lasciato solo coi bimbi durante il weekend. (agg. R. G. Flore)

L’UOMO E’ SCAPPATO COI DUE FIGLI PICCOLI

Potrebbe essere uno dei tanti tristi casi di genitori stranieri che sottraggono i figli ai rispettivi compagni scappando nel proprio Paese di origine quello che è capitato nelle ultime ore a Bolzano. Dopo i semplici appelli oggi la notizia diventa di dominio nazionale e aumenta la tensione di una madre, la quale si è vista portare via i due figli di 4 e 2 anni dal marito Jamel Methenni, un cittadino tunisino di 33 anni. Secondo le primissime ricostruzioni riportate da Il Messaggero nell’edizione online, l’uomo nella giornata di ieri avrebbe preso i due bambini approfittando dell’assenza della moglie, lontana dall’abitazione di famiglia per lavoro, e sarebbe fuggito facendo perdere le sue tracce e quelle due figlioletti, un maschietto e una femminuccia. Attualmente sono in corso le ricerche in tutta Italia ma del tunisino al momento neppure l’ombra. Stando alle prime notizie, il 33enne starebbe viaggiando a bordo di un furgone verso Sud anche se il suo cellulare sarebbe stato localizzato l’ultima volta nella zona di Verona per poi risultare sempre spento.

TUNISINO CON I FIGLI IN FUGA VERSO SUD?

Solo dopo essere tornata a casa dal lavoro, la moglie di Jamel Methenni, una cittadina italiana di 28 anni, si sarebbe resa conto dell’assenza del marito e dei suoi due figli, Yassine e Yasmine. Nessuno dei tre era in casa e soprattutto, a destare i sospetti della donna, che avrebbe subito compreso cosa fosse avvenuto in sua assenza, sarebbe stata la sparizione di un borsone e di alcuni vestiti dall’abitazione. La moglie, insieme alla madre, ha quindi presentato prontamente denuncia di scomparsa presso i carabinieri di Bolzano che ha messo a disposizione il proprio numero di telefono (0471-337662) attraverso il quale raccogliere informazioni ed eventuali segnalazioni. Come riporta IlDolomiti.it, dopo la denuncia sono stati subito predisposti dei controlli alle frontiere e diramata la foto dell’uomo e dei bambini anche alle altre forze dell’ordine. Il tunisino potrebbe essere in fuga a bordo di un furgone Fiat Ducato bianco con cassone aperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori