PESCARA, UCCISO A COLTELLATE DOPO LITE CONDOMINIALE/ Ultime notizie: arrestato vicino, forse 17 fendenti

- Niccolò Magnani

Omicidio Pescara, 60enne ucciso a coltellate dopo violenta lite in condominio: ultime notizie, 50enne arrestato per delitto in garage, ha confessato e chiamato i carabinieri

ascensore_carabinieri_sigilli_palazzina_lapresse_2017
Pescara, omicidio dopo lite in condominio (LaPresse)

Un uomo di 60 anni è stato ucciso forse con 17 coltellate – secondo Rete8 – questa mattina a Pescara, dopo una lite condominiale. Sarebbe stato lo stesso aggressore, Roberto Mucciante, a chiamare le forze dell’ordine, che poi lo hanno arrestato. Sul luogo della tragedia sono arrivati poco dopo anche i familiari di Salvatore Russo. Urla di disperazione da parte di una figlia della vittima, mentre Mucciante veniva accompagnato in pronto soccorso perché leggermente ferito. Un amico della vittima ha dichiarato ad AbruzzoLive che «l’omicida si è costituito e ha ammesso con una telefonata arrivata ai carabinieri poco dopo i fatti, di essere l’autore del delitto». Ora si troverebbe in caserma, dopo essere stato portato per alcune ore al pronto soccorso. La lite sarebbe l’epilogo di molti dissidi condominiali che si trascinavano da tempo. «Era una persona squisita. Non mi è mai capitato di vederlo arrabbiato. Era un gran lavoratore. Portava avanti alla famiglia. Una famiglia semplice e splendida», ha dichiarato commosso l’amico di Russo. (agg. di Silvana Palazzo)

PESCARA, UCCISO A COLTELLATE DOPO LITE CONDOMINIALE

Un conto molto salato e l’ennesima tragedia per “futili motivi”: quanto avvenuto a Pescara poche ore fa pare essere una “banale” lite condominiale che è sfociata, forse dopo mesi di attratti in un’aggressione e conseguente accoltellata di un 50enne contro il vicino di 60 anni. Pare che il presunto omicida abbia lui stesso chiamato le forze dell’ordine per avvertire di aver accoltellato il suo vicino di casa nel garage del condominio: i carabinieri subito accorsi hanno arrestato l’uomo e portato al Pronto Soccorso di Pescara viste le lievi feriti che aveva addosso dopo la probabile colluttazione. Non è chiarissimo cosa sia successo ancora, ma pare che realmente si tratti di una continuata lite condominiale sfociata nel peggiore e più assurdo dei modi: con diverse coltellate al ventre del 60enne questa mattinata al civico numero 388 di Via Del Circuito, come riporta il PescaraPost. I carabinieri poi giunto sul posto hanno trovato il vicino di casa esanime con diverse coltellate ricevute e purtroppo non ci sono stati margini per poterlo salvare con l’arrivo del 118.

ARRESTATO IL PRESUNTO COLPEVOLE

Sul luogo dell’omicidio sono presenti diverse forze dell’ordine assieme al pm incaricato per le indagini, Valentina D’Agostino: il medico legale sta invece effettuando i suoi rilievi per i primi riscontri su ora del decesso e possibili responsabilità di terzi nel delitto. Abruzzo24 riporta anche i nomi della vittima e del presunto assassino: si tratterebbero di Salvatore Russo, muratore 60enne di Apricena, colpito mortalmente dall’aggressione di Roberto Mucciante (51enne di Pescara) che si sarebbe autocostituito e accusato dell’omicidio. «La vittima sarebbe stata raggiunta da numerose coltellate al termine di un alterco e a chiamare i soccorsi sarebbero stati l’aggressore e altri condomini», spiega Abruzzo24 nelle ultimissime notizie raccolte sul posto dopo l’arrivo degli inquirenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori