Bill Cosby condannato per violenza sessuale/ Rischia 30 anni: la testimonianza di Janice Dickinson

Bill Cosby condannato per violenza sessuale aggravata, rischia 30 anni di carcere. La testimonianza di Janice Dickinson e altre 4 donne per sostenere Andrea Constand.

bill_cosby_facebook
Bill Cosby (Facebook)

Bill Cosby è stato dichiarato colpevole di violenza sessuale da una giuria di Norristown, in Pennsylvania: l’attore, riconosciuto colpevole per 3 capi d’accusa, rischia 10 anni di carcere e 25.000 dollari di multa per ognuno dei capi d’accusa. L’ex Mr Robinson è stato condannato per la violenza, compiuta nel 2004, ai danni di Andrea Constand. Il verdetto è arrivato dopo il processo bis: il primo, a giugno dello scorso anno, fu dichiarato nullo per l’impossibilità di raggiungere un verdetto. Rispetto al primo processo dello scorso anno, nel quale solo la Constand denunciò Cosby, nel procedimento bis sono comparse in aula altre 5 donne, che hanno descritto aggressioni compiute dall’attore con modalità analoghe a quelle raccontate da Andrea Constand, riferisce la Nbc. Tra le cinque testimoni, anche l’ex modella Janice Dickinson, tra le prime a rendere pubbliche le sue accuse contro Cosby in uno show televisivo nel 2014. In tribunale, sotto giuramento, la ex modella ha raccontato di essere stata chiamata dall’attore mentre era in riabilitazione a Bali e Cosby l’ha pagata per volare a Reno, in Nevada: “Mi fidavo di lui, era una persona molto rispettata. Io avevo 27 anni e lui 45”, riporta il Globalist. La Dickinson ha aggiunto che Cosby le ha fatto bere del vino rosso e poi l’ha spinta a prendere una pillola blu che l’ha stordita. Sono una cinquantina le donne che hanno accusato Cosby di molestie dagli anni Sessanta in avanti, ma solo la Constand era riuscita finora a ottenerne il rinvio a giudizio. (agg. Elisa Porcelluzzi)

LA TESTIMONIANZA DELLA MADRE DI ANDREA CONSTAND

E’ arrivata nelle ultime ore la notizia della condanna a Bill Cosby per violenza sessuale, vicenda di quattordici anni fa con vittima Andrea Constand. Il noto attore, il celebre dottor Cliff ne I Robinson, rischia fino a trenta anni di carcere in un processo che va avanti da diverso tempo e che ha coinvolto altre vittime del comico americano. Recentemente Gianna Constand, madre della 45enne, aveva rivelato che Bill Cosby le confidò al telefono di aver toccato la figlia sul seno e nelle parti intime, sottolineando di non averla poi penetrata con il pene. Verso la fine della conversazione telefonica, sottolinea Movie Player, Bill Cosby ha chiesto scusa alla madre, ammettendo di “essere un uomo malato” e di aver bisogno di Andrea per fermarsi. Gianna Constand ha poi sottolineato: “Quando gli stavo parlando la mia rabbia era talmente tanta che ho letteralmente fatto esplodere un capillare, avevo gli occhi pieni di sangue”. (Agg. Massimo Balsamo)

BILL COSBY RISCHIA 30 ANNI DI CARCERE

Bill Cosby condannato per violenza sessuale aggravata: è finito nei guai il noto attore e comico statunitense. Nato a Filadelfia nel 1937, l’artista è noto al pubblico di tutto il mondo per la serie televisiva I Robinson, da lui prodotta e ideata: in essa Cosby interpreta il dottor Cliff Robinson, conosciuto come il “papà buono”, ruolo che gli ha permesso di diventare il personaggio televisivo più pagato negli Stati Uniti d’America tra gli anni ottanta e novanta. Ora però l’attore non se la passa bene, anzi: oggi il tribunale di Norristown, Pennsylvania, ha dichiarato Bill Cosby colpevole di violenza sessuale: il processo, ripartito da tra settimane dopo lo stallo di un anno, è relativo all’accusa all’attore di aver drogato con dei barbiturici e aver violentato Andrea Constand. La vicenda risale al 2004, con la donna oggi 44enne che era una dipendente della Temple University, di cui Cosby faceva parte del consiglio d’amministrazione.

BILL COSBY CONDANNATO PER VIOLENZA SESSUALE

“La battaglia continua”, questo il commento dell’avvocato di Bill Cosby riportato da Repubblica: il comico ha sempre ribadito la sua innocenza ma fin qui il verdetto emesso dal tribunale gli dà torto. Cosby per il momento resta libero, su cauzione, in attesa della sentenza. La giuria, composta da sette uomini e da cinque donne, ha accolto la versione di Andrea Constand e si è espressa solamente dopo quattordici ore di camera di consiglio. Decisive ai fini del verdetto le deposizioni di cinque donne: tutte e cinque le donne, compresa l’ex modella Janice Dickinson, hanno rilasciato dichiarazioni simili; Bill Cosby le ha invitate a casa con la prospettiva di aiutarle a fare carriera, offrendo loro un cocktail condito da barbiturici, così da poterle molestare senza che si potessero ribellare. Non è il primo episodio, dunque, che riguarda da vicino Bill Cosby ma Andrea Constand è stata la prima ad ottenere il rinvio a giudizio: attesi aggiornamenti a stretto giro di posta, con l’attore che rischia fino a 30 anni di carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori