Sondrio: ritrovata Rebecca, studentessa scomparsa lunedì/ Buglio in Monte, sospiro di sollievo: “Sta bene”

Sondrio: ritrovata Rebecca, studentessa scomparsa lunedì 23 aprile 2018: sospiro di sollievo per la famiglia, con la ragazza che “sta bene”, sottolineano i militari

rebecca_sondrio_twitter_2018
Sondrio: ritrovata Rebecca, studentessa scomparsa lunedì (Twitter)

Sondrio: ritrovata Rebecca, studentessa scomparsa lunedì. Sospiro di sollievo per la famiglia della ragazza, in ansia da giorni per il mancato ritorno a casa della quindicenne. Lunedì 23 aprile 2018 la ragazza è uscita dalla sua casa di Buglio in Monte, provincia di Sondrio, dove vive insieme agli zii, per andare a scuola al Liceo Linguistico “Nervi Ferrari” di Morbegno. All’istituto però Rebecca non è mai arrivata e nel pomeriggio è scattato l’allarme, con la ragazza che non ha fatto ritorno a casa. Dopo la sua scompars è scattato il passaparola sui social network, con la sua foto che campeggiava ovunque con la speranza di un ritrovamento. E questa mattina è arrivato il lieto fine: Rebecca è stata ritrovata in buone condizioni di salute. A ritrovare la ragazza sono stati i carabinieri con l’aiuto del soccorso alpino.

SONDRIO, RITROVATA REBECCA

Al momento, come sottolineato da Tg Com 24, non sono filtrate ulteriori notizie sul ritrovamento di Rebecca e, in particolare, nulla è trapelato sui motivi che l’hanno spinta a scappare da lunedì. La ragazza è stata ritrovata a Morbegno: “la ragazza sta bene”, l’unico commento dei militari sondriesi riportato da Today. Decisivo il contributo alle ricerche del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, del Club Alpino Italiano, della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco. Tutto è bene ciò che finisce bene, con Rebecca che ora tornerà, aiutata dai suoi familiari e in particolare dagli zii, con cui vive da tre anni, a tornare alla vita di tutti i giorni. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore, con nuovi dettagli sulle condizioni della quindicenne e sui motivi che l’hanno spinta ad allontanarsi da casa e a non presentarsi a scuola: tra le numerose ipotesi avanzate negli ultimi giorni, la paura per un compito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori